Revenge: Commento all’episodio 4x07, Ambush

La verità viene finalmente a galla: l'attesissimo faccia a faccia fra Emily Thorne e suo padre David Clarke rappresenta infatti il momento clou di uno dei più deliranti episodi di Revenge, mentre Louise Ellis si dimostra sempre più pazza e pericolosa.

Il plot

Revenge

2011 - 2015 – Thriller
3.4 3.4

David Clarke, sempre più confuso a proposito di quanto accaduto a sua figlia Amanda, si confronta al riguardo sia con Emily Thorne, sia con Victoria Grayson; quest'ultima corrompe una ballerina di lap-dance affinché sostenga la sua falsa versione e la faccia apparire come una donna generosa agli occhi di David. Emily, in compenso, è sempre più determinata a scoprire la verità su suo padre, sospettando che possa essere coinvolto nell'omicidio di Conrad, e nel corso della proprie indagini realizza che David ha raccolto fotografie della "finta" Amanda mentre era ancora in vita.

Mentre Daniel è impegnato a confrontarsi prima con sua madre e poi con Emily per essere lasciato fuori dall'intera faccenda di David, Louise Ellis, in preda ad una gelosia psicotica e istigata da un'allucinazione, tenta di uccidere Margaux LeMarchal rinchiudendola all'interno di una sauna; la giovane donna, sopravvissuta per miracolo, si rende conto che Daniel l'ha tradita con Louise. Emily intanto, furiosa perché David non ha provato a contattare quella che credeva essere sua figlia quando ne aveva avuto la possibilità, si reca a casa dell'uomo e gli confessa tutta la verità: pochi istanti più tardi, Victoria viene colpita da una scossa elettrica.

Commento all'episodio

Revenge: Emily VanCamp e Gabriel Mann in una scena dell'episodio Ambush

Se nel corso degli ultimi episodi Revenge non aveva lesinato colpi di scena, svolte improvvise quanto assurde e momenti deliziosamente deliranti, la settima puntata, Ambush, prosegue sulla medesima falsariga (per nostra fortuna), portando la storyline di questa quarta stagione ad un momento molto significativo per la trama della serie: il rincongiungimento, più volte rimandato ma ormai inevitabile, fra Emily / Amanda e suo padre David Clarke, accompagnato dalla furiosa invettiva della protagonista nei confronti di un padre che aveva avuto l'occasione di ricontattarla, ma non l'ha fatto. Se David, con tutte le sue ambiguità, continua ad apparire un personaggio confuso e tutt'altro che ben definito, Emily in compenso attraversa in questo episodio alcuni dei suoi momenti più intensi.

Revenge: l'attrice Madeleine Stowe in Ambush

Non altrettanto si può dire di Daniel Grayson, il quale si aggira come un povero disperato negli Hamptons solo per ribadire, con ostinazione un po' infantile, la frase "Tenetemi fuori dalla vostra guerra" (ed ha pure il suo primo confronto semi-decente con l'ex moglie Emily dei tempi della loro burrascosa separazione). In compenso, Ambush trae ovvio beneficio dalla provvidenziale uscita di scena di Charlotte, offrendo concisione, ritmo, divertimento e quella salutare dose di twist narrativi e di scene madri in grado di rendere Revenge una delle più gustose fonti di intrattenimento televisivo. Una nota di merito per Victoria, che continua a sfoderare la sua impagabile aria da "cattiva" perfino quando si tratta di "prelevare" un prezioso bracciale nascosto nel pacchiano soprammobile sottrattole da una sua amica dei quartieri alti.

I momenti bislacchi dell'episodio

Revenge: Joshua Bowman in una scena dell'episodio intitolato Ambush

Davvero, nel caso di Ambush, in quanto a "momenti bislacchi" abbiamo l'imbarazzo della scelta! Normalmente, il primo premio sarebbe stato attribuito a una sequenza squisitamente assurda come quella in cui Emily, rinchiusa nell'ascensore di una banca in compagnia di Daniel, torna a far mostra della sua doppia identità di Spider-Man e, con un'agilità da perfetta guerriera ninja, si arrampica in cima all'ascensore, passa attraverso la botola e, in qualche modo misterioso, riesce a lasciare l'edificio (una banca in cui, evidentemente, i sistemi di sicurezza non sono il massimo dell'efficienza). E invece, a conquistarsi senza esitazione il titolo di "scena più bislacca della settimana" (non solo a Revenge, ma nell'intero panorama televisivo mondiale), è il tentato omicidio messo in atto da Louise Ellis (una che al confronto la Alex Forrest di Attrazione fatale pare Heidi) contro la sventurata Margaux LeMarchal, rinchiusa dentro la cabina di una sauna, a temperatura elevatissima, come nemmeno nelle peggiori soap opera. Sempre in questo episodio Louise, la procace seduttrice con parecchie rotelle fuori posto, si diverte a photoshoppare le immagini di Victoria, spostandole la testa da un corpo all'altro per inserirla nel proprio album di famiglia, ed ha una visione della sua (vera) madre che, a mo' di mamma di Norman Bates, la istiga ad uccidere Margaux... prossimo passo, qualche bella coltellata sotto la doccia?

What's next

Un doppio colpo di scena chiude l'episodio Ambush: il "gioco a carte scoperte" fra Emily e David, destinato ovviamente a sovvertire tutti gli equilibri della serie e a ridisegnare l'intera disposizione sulla scacchiera delle pedine del Team Emily e del Team Grayson; e la "folgorazione" (in senso letterale) di Victoria, che nel corso di una tempesta si prende in pieno una bella scarica elettrica (segno dell'ira divina?). Manco a dirlo, attesa alle stelle per la prossima puntata...

Revenge: Madeleine Stowe interpreta Victoria Grayson in Ambush

Conclusioni

Assurdo, delirante, sopra le righe, con un ritmo infallibile e almeno un paio di sequenze clou dall'impatto assicurato, Ambush rappresenta un altro episodio vincente in questa quarta - e per ora altalenante - stagione di Revenge: gli autori scelgono di intraprendere scelte fondamentali per lo sviluppo della trama e non smettono di sorprendere lo spettatore, con una disinvoltura che, a suo modo, non può non lasciare affascinati.

Revenge: Commento all’episodio 4x07, Ambush
Stefano Lo Verme
Redattore
3.5 3.5
Privacy Policy