Revenge: commento all'episodio 3x09, Surrender

Alla vigilia del matrimonio fra Emily Thorne e Daniel Grayson, l'improvviso ritorno di un personaggio dal passato, Lydia Davis, contribuisce a portare scompiglio nell'alta società degli Hamptons, già dominata dalla tensione che intercorre fra Emily e la sua arcinemica Victoria.

Revenge: commento all'episodio 3x09, Surrender

Il plot
Margaux LeMarchal (Karine Vanasse) è in procinto di realizzare lo scoop in grado di lanciare in orbita la sua carriera: il ritorno di Lydia Davis (Amber Valletta), creduta morta in un incidente aereo più di un anno prima, potrebbe infatti portare alla luce molti segreti inconfessabili della famiglia Grayson, legati al misterioso attentato terroristico del quale era stato incolpato il padre di Amanda Clarke / Emily Thorne (Emily VanCamp). La ragazza, nel frattempo, fa in modo che la notizia della sua presunta gravidanza arrivi alla futura suocera Victoria (Madeleine Stowe), disposta a tutto pur di convincere suo figlio Daniel (Joshua Bowman) ad annullare le nozze, previste per il giorno successivo. Daniel, tuttavia, nonostante i propri dubbi è intenzionato a prendere Emily come moglie e a crescere il loro figlio, soffocando così i sentimenti che ancora lo legano a Sara Munello (Annabelle Stephenson). Costretta ad ammettere la sconfitta, Victoria si presenta alla porta di Emily e le annuncia che non prenderà parte al matrimonio...

Cosa ci è piaciuto di questo episodio
Giunti ad un passo dal grande evento di questa terza stagione, ovvero il matrimonio fra Emily e Daniel, con annesso delitto (vero o simulato?), Revenge sfodera uno degli episodi migliori della sua storia: Surrender rappresenta infatti un impeccabile amalgama di dramma e guilty pleasure, che contribuisce ad aumentare la suspense in vista della mega-puntata dal titolo Exodus. Il colpo di scena anticipato già al termine del precedente Secrecy, ovvero il rientro in scena di Lydia Davis, opportunista spregiudicata e meschina, data per morta in quello che resta il più bislacco ed incomprensibile incidente aereo nella storia del piccolo schermo, non costituisce soltanto un intrigante legame con la prima stagione, ma anche un elemento di novità potenzialmente molto interessante. Ad ogni modo, il vero fulcro di questo episodio, nonché di tutta la terza stagione fino ad ora, rimane la guerra psicologica, devastante ed insostenibile, fra Emily e Victoria, da sempre arcinemiche giurate e giunte ora ai colpi conclusivi del loro sfibrante duello: un confronto condotto con la giusta dose di subdola astuzia e di reciproca cattiveria, e in procinto di arrivare ad un punto di svolta il giorno delle nozze.

Contenuto pubblicitario

Cosa non ci ha convinto di questo episodio
Benché la bizzarra ricomparsa di Lydia Davis si sia rivelata una mossa piuttosto azzeccata, nonché un piacevole diversivo rispetto alla storyline principale, c'è da augurarsi che gli autori di Revenge sappiano gestire in maniera adeguata il suo personaggio, specialmente in un momento così delicato per lo sviluppo della serie.

Note a margine

Revenge 3x09b
L'immancabile "momento trash" di ciascun episodio, ovviamente, non poteva mancare; e così, oltre ai consueti catfight fra Emily e Victoria, combattuti solo mediante velenose frecciate e colpi bassi, in Surrender ci viene proposto anche uno stravagante "scontro fisico" fra Emily e Lydia, con uno spintone che provoca l'improbabile caduta della ragazza. E sempre a proposito di Lydia, rimangono tuttora oscure le dinamiche del fantomatico attentato all'aereo nel finale della prima stagione (un attentato dal quale, a quanto pare, sono usciti tutti miracolosamente illesi!).

What's next?
La marcia nuziale sta per cominciare, e di conseguenza la dinamite è pronta ad esplodere: l'episodio Surrender ci porta dritti ad Exodus, ovvero la puntata verso la quale convergeranno tutte le vicende, le passioni e gli intrighi accumulati fino a questo momento. Finalmente scopriremo cosa accadrà durante le nozze di Emily e Daniel, se il piano di Emily andrà a buon fine (qualcosa ci dice che non sarà così) e se qualcuno aprirà davvero il fuoco contro l'ambigua sposina, per un imminente e gustoso cliffhanger in perfetto stile "Chi ha sperato a J.R.?".

Stefano Lo Verme
Redattore
4.0 4.0
Privacy Policy