Re Lear secondo Welles a Locarno

La giornata dell'8 agosto 2005 è stata dedicata al lavoro fatto dal regista sulla tragedia del Bardo di Stratford-upon-Avon dedicata alla vecchiaia.

Angelica Chondrogiannis

La sezione "Film per la televisione e cortometraggi" è stata dedicata interamente ad una raccolta di tre messe in scena di Re Lear di Shakespeare, progetto che ha ossessionato Orson Welles per molti anni. King Lear Versions comprende Re Lear (1953, sceneggiatura di CAST>Peter Brook[/PEOPLE]), spettacolo mandato in onda su Omnibus, un programma televisivo americano del periodo, che è un adattamento che a Welles piaceva molto; una breve recitazione di un atto di Re Lear da parte di Welles e della sua compagnia all'Ed Sullivan Show nel 1956; un filmato di 6 minuti del 1983 nel quale Welles spiega a un futuro produttore il suo progetto di messa in scena.

Nel filmato il regista dice che ciò che importa non è che Lear fosse un re, ma che fosse un uomo anziano, non più autosufficiente e ormai impotente di fronte agli avvenimenti: il suo quindi voleva essere un approccio alla morte e alla perdita del potere. Ma come sappiamo, i produttori non gli finanziarono cose ben più leggere.

Re Lear secondo Welles a Locarno
Privacy Policy