Pretty Little Liars, la grande rivelazione del finale della stagione 5

Un finale di stagione atttesissimo che lascia più interrogativi che risposte ma che segna l'inizio della fine per A e il suo regno del terrore.

Il Plot

Il finale della quinta stagione di Pretty Little Liars, Welcome to the Dollhouse, vede le Liars rapite durante il trasporto a un'altra prigione: sembra che il direttore del carcere di Alison e Hanna abbia ricevuto una soffiata su un piano malefico che le ragazze stavano per mettere in atto e così la polizia ha pensato bene di dividere il capo-branco dal resto del gruppo... Ovviamente si tratta dell'ennesimo trucco di A che imprigiona le ragazze in una sorta di casa per le bambole con le esatte repliche delle loro stanze. Dopo un ragionevole crollo di nervi, e un abbozzo di tentata fuga, Spencer, Aria, Emily e Hanna fanno una scoperta che le lascia a bocca aperta: Mona è viva, prigioniera come loro e costretta a recitare il "ruolo" di Alison da A.

Mentre le liars cercano di capire cosa sta succedendo in questo nuovo incubo a occhi aperti, Toby informa gli Hastings di cosa è successo e i due genitori non perdono tempo a interrogare Alison, convinti che sia lei l'artefice di questo rapimento. Ovviamente Ali non ne sa nulla, ma stanca e spaventata per la sorte delle sue amiche, svela la verità agli Hastings sull'esistenza di un nuovo A, una persona molto più pericolosa di quanto Mona sia mai stata. Intanto il team Caleb, Toby e Ezra, cerca di scoprire come ha fatto A a fermare il furgone della polizia e a drogare gli agenti e grazie al talento di Caleb con i computer, si scopre che il loro aguzzino si è inserito nel sistema di navigazione del veicolo prendendone il controllo.

Prety Little Liars: Tyler Blackburn, Ian Harding e Keegan Allen in una scena dell'episodio Welcome to the Dollhouse

Il Detective Tanner come sempre non esita a fare la scelta sbagliata ed emana un mandato di cattura per Caleb, convinta che sia il responsabile della fuga delle ragazze. A nel frattempo ordina alle liars di addobbare un seminterrato per il loro ballo scolastico e Spencer e Mona - che nel frattempo ha confabulato con le altre durante un comodo blackout notturno di tre minuti che segna il passaggio da un generatore all'altro - mettono a punto un piano per costruire un EMP e far saltare la corrente, in modo da poter scappare. Caleb viene interrogato dalla polizia, ma ha dalla sua parte gli Hastings come avvocati e insieme riescono a convincere la Tanner che forse si tratta di un rapimento e non di un'evasione. Dopo aver rintracciato il furgone danno il via a una perquisizione e scoprono il rifugio di A e i suoi video di sorveglianza...

Prety Little Liars: Troian Bellisario e Janel Parrish nell'episodio Welcome to the Dollhouse

Chi non muore si rivede

Ancora una volta arriva la conferma che a meno di non avere un cadavere sul tavolo del coroner con tanto di esami di DNA, non bisogna mai, mai credere alla morte di nessuno in questo serial, anche se ci mostrano inquadrature angoscianti di corpi sotterrati o rinchiusi nel portabagagli di un'auto. Mona è viva, e bisogna dire che gli autori erano quasi riusciti a farcela bere stavolta, ma grazie - o per colpa - di alcuni spoiler arrivati direttamente dal set, sapevamo già che in realtà la ragazza era stata catturata da A e costretta a portare in vita le sue fantasie. Mona è più che viva, sta giocando la partita testa a testa con A, ma nonostante la sua mente brillante aveva bisogno di alleati per poter fare la sua mossa e con l'arrivo di un'altra mente geniale - Spencer - c'è da scommettere che A dovrà faticare non poco per tenerle a bada. E se la materia grigia da sola non dovesse bastare, c'è Hanna che è ormai pronta a uccidere A con le sue mani per vendicarsi di tutto quello che ha passato.

A... o C?

Prety Little Liars: Brandon Jones in una scena dell'episodio Welcome to the Dollhouse

La grande rivelazione che i produttori ci avevano promesso, l'identità di A, riguarda il nome che si nasconde dietro quella innocua letterina: finalmente possiamo dire con certezza (forse) che si tratta di una figura maschile e sembra che il suo nome sia Charles. Tuttavia l'informazione più interessante è sicuramente quella relativa alla sua famiglia, infatti Charles sembra essere il terzo figlio di Mrs. DiLaurentis, probabile gemello di Jason. Nonostante il 95% del pubblico sia convinto di questo fatto, noi rimaniamo cautamente scettici, anche per via di alcune dichiarazioni del produttore esecutivo Oliver Goldstick, il quale afferma "sì, è una teoria ragionevole, ma se fossi in voi non andrei a Las Vegas per scommetterci su, perchè le risposte stanno per arrivare davvero nella prossima stagione". Inutile dirlo, quasi tutti i nostri risparmi sono puntati su Andrew come possibile Charles, d'altronde se già prima era un elemento inquietante, dopo averlo visto spiare le chiamate di Mrs. Hasting ora abbiamo la prova che non è innocente come vuole far credere.

Cosa ci aspetta in futuro

Tanto per cominciare, negli ultimi frames di Welcome to the Dollhouse, abbiamo lasciato le liars nel bel mezzo di un bosco ben lontano dalla civiltà e almeno per il momento sono ancora nelle grinfie di A. Tanner ha probabilmente realizzato che è venuto il momento di cambiare mestiere e darsi all'ippica dopo aver trovato il rifugio di A e i video di sorveglianza che mostrano la realtà dei fatti. Molto probabilmente le liars verranno liberate ben presto, visto che quel rifugio è collegato alla "casa delle bambole" in qualche modo - da un punto di vista hardware - quindi ci aspettiamo un salvataggio durante la premiere della sesta stagione. Ora che la verità è allo scoperto le ragazze avranno finalmente il supporto dei loro genitori e di certo Alison verrà liberata - anche se dubitiamo che le ragazze parleranno di cosa è successo a New York, visto che in quel caso un cadavere è stato effettivamente trovato... Sempre dalle dichiarazioni di Goldstick, sappiamo che la prima metà della prossima stagione si svolgerà in tre settimane e vedrà le nostre eroine affrontare il trauma del rapimento, ma al tempo stesso cominceranno ad avere risposte concrete su tutta questa faccenda e si parla di un salto temporale che gli autori avevano previsto fin dal primo anno. Ci sarà inoltre una succulenta storyline per Jason.

Conclusioni

Come previsto la grande "rivelazione" di A ha lasciato più domande che risposte, ma gli autori ci assicurano che questo finale è stato "l'inizio della fine", e considerato che rimangono soltanto due stagioni da produrre è chiaro che bisogna cominciare a rispondere alla lunga lista di domande e misteri che abbiamo accumulato in questi cinque anni, meglio prendere le cose con calma che fare la fine di altri show e lasciare i fan con l'amaro in bocca. Non resta che aspettare la prossima stagione e incrociare le dita.

Pretty Little Liars, la grande rivelazione del...
Sonja Della Ragione
Redattore
3.5 3.5
Privacy Policy