Pretty Little Liars: il commento all'episodio Grave New World

Un episodio a tema per Halloween, che serve soprattutto a introdurre lo spinoff dello show, Ravenswood, che ha debuttato questa settimana.

Il plot

Dopo le rivelazioni di Miss Grunwald, le quattro amiche decisono di cercare la definitiva conferma che Alison è ancora in vita al party del Founders' Day di Ravenswood. Acquistati e indossati al volo abiti d'epoca, eccole sulle tracce del mistero in una labirintica magione ricca di insidie e passaggi segreti. Nel frattempo, sul bus che viaggia tra Rosewood e Ravenswood, Caleb incontra Miranda, una ragazza che viaggia in solitudine e con cui scoprirà di avere molto in comune.

Cosa ci è piaciuto

She's alive! Non può esservi più dubbio alcuno. L'abbiamo vista in carne ed ossa e cappottino rosso, rivelarsi alle sue amiche; l'abbiamo vista confermare quanto detto dalla Grunwald, ovvero che non è ancora al sicuro da A. e per questo non può uscire allo scoperto. Niente effetti di luce, giochi di prestigio e scenari onirici, Alison è viva, e questo è un ovvio game changer per l'intero Pretty Little Liars. Difficile che a questo punto qualcuno la credesse ancora morta, ma la conferma della sua sopravvivenza è un buon punto per ricominciare, sperando che i convoluti intrighi dello show di I. Marlene King inizino a farsi un po' meno nebulosi, perché dopo quattro stagioni iniziamo ad intuire una preoccupante emicrania.

Pretty Little Liars: Ashley Benson una scena dell'episodio Grave New World
Scenografie e costumi. Tra statue, quadri d'epoca, drappeggi, serre e cimiteri, non manca certo in Grave New World il lavoro sull'ambiente, per creare atomosfere tra Bioshock e l'Overlook Hotel. Vorremmo elogiare anche i costumi, perché il severo modellino vittoriano indossato da Troian Bellisario era molto carino, e quello da domatrice di lusso sfoggiato da Lucy Hale le stava molto meglio degli skinny bianchi indossati nell'episodio precedente. Aria dovrebbe vestire sempre così. Un po' volgarotti, oltre che poco pratici per le fughe precipitose, gli outfit di Ashley Benson e Shay Mitchell, ma siamo certi che le loro generose scollature saranno al primo posto nella classifica del gradimento di buona parte degli spettatori.

Nicole Gale Anderson. La giovane star dello spinoff ha un piacevole allure esotico e un delizioso taglio di capelli. Se ha anche talento lo scopriremo probabilmente vedendo Ravenswood, se questo spudorato megaspot non ce l'ha già fatto venire a noia.

Cosa non ci ha convinto Pretty Little Ravenswood. Concepito come un episodio speciale di Halloween destinato anche al lanciare lo spinoff Ravenswood, creato da Marlene King insieme a Oliver Goldstick e a Joseph Dougherty, Grave New World ci pare decisamente sbilanciato sul secondo aspetto. L'unico obiettivo della teleplay sembra quello di immergerci nell'atmosfera inquietante del nuovo show, che spingerà sul pedale del soprannaturale molto più di PLL, senza sforzarsi di creare né una transizione realistica, né una connessione adeguata tra una storyline e l'altra, e senza creare presupposti narrativi minimamente intriganti per lo spinoff.

L'esecuzione. L'idea di introdurre Ravenswood con un episodio all'uopo era simpatica e funzionale, ma al di là di quanto sia riuscito in questo senso, come episodio di PLL Grave New World è molto, molto brutto, scritto male e girato peggio. Al contrario di quanto successo l'anno scorso con il riuscito This is a Dark Ride, lo show di ABC family torna a fallire quando abbandona i suoi registri abituali tra mystery e ironia per addentrarsi in territori horror.

Pretty Little Liars: una scena dell'episodio Grave New World
Caleb impacchettato e recapitato. Uno dei momenti più goffi di una teleplay inconcludente è quello che decide il destino di Caleb, scaricato da PLL per il bene dello spinoff. Non discutiamo la scelta di questo personaggio come cardine di un nuovo progetto, anche se probabilmente altri avrebbero cattivato maggiori simpatie, Mona o Jenna, per dire; ma il modo in cui viene mollato dall'adorata Hanna a Ravenswood è assolutamente irritante e pretestuoso. Guarda, ti lascio qui ad aiutare questa sconosciuta a trovare lo zio. Però prima ti bacio con la lingua, eh.

You're the Sporty one! Se Emily è indubbiamente Sporty Liar, e Spencer indubbiamente Posh, Aria e Hanna come le classifichiamo?

Note a margine

Dopo questo speciale tredicesimo episodio, Pretty Little Liars ci saluta per riprendere a gennaio. Ravenswood invece ha debuttato con il pilot sempre su ABC Family subito dopo la trasmissione di Grave New World; per il momento sono previsti dieci episodi.

What's Next?

Ali è viva, quindi non c'è più un assassino da stanare. C'è ancora un fitto mistero, tuttavia, sul perché A. abbia tentato di farle pelle. E poi, naturalmente, la domanda da un milione di dollari: Ezra è davvero A. o solo l'ennesimo red herring?

Pretty Little Liars: il commento all'episodio...
Alessia Starace
Redattore
2.0 2.0
Privacy Policy