Pretty Little Liars: commento a Run, Ali, Run - sesto episodio della quinta stagione

Dopo un periodo di finta tranquillità per le nostre Liars, si ritorna alla consueta tensione che è il marchio di fabbrica della serie.

Pretty Little Liars: commento a Run, Ali, Run -...

Il Plot

In Run, Ali, Run vediamo come le Liars affrontano il ritorno di A, che ha fatto il suo ingresso trionfale facendo esplodere la casa di Toby. Per fortuna nessuno è rimasto gravemente ferito, a parte il papà del ragazzo che è finito all'ospedale con una gamba fratturata. Dopo un breve, ma comprensibile, rifiuto della realtà, le Liars si rendono conto che Shana non è mai stata A e che il loro tormentatore è più che mai intenzionato a dargli filo da torcere. Le ragazze, con l'aiuto di Ezra, si dividono i compiti: mentre il prof, Spencer e Aria cercano di scoprire un possibile legame tra Bethany - la ragazza ritrovata nella tomba di Alison - e Mrs. DiLaurentis, Emily cerca di scoprire chi fa parte del Team Mona e s'interroga sul perché A abbia deciso di distruggere casa Cavanaugh.

Nel frattempo Alison è in piena modalità paranoica e sta già progettando la sua prossima fuga dalla città, con l'aiuto di Hanna che accetta di darle una mano per motivazioni non proprio disinteressate. Come sempre, durante l'eterna partita a scacchi con A, le Liars devono vedersela anche con i problemi quotidiani e dunque Spencer cerca di far riappacificare i suoi genitori, ma con scarso successo visto che sua madre ha approfittato di questa occasione per chiudere un matrimonio ormai spento che si stava trascinando per inerzia. Dopo aver ricevuto un raccapricciante video da A relativo al seppellimento della madre di Alison, è chiaro che il padre di Spencer è innocente, tuttavia mamma Hastings ne ha le tasche piene e dopo anni di bugie è pronta per il divorzio. Aria deve affrontare la questione della "ricaduta" con Ezra, che seppur appagante, non può cancellare il passato e la menzogna su cui è stato costruito il loro rapporto e la ragazza è pronta ad ammettere che si è trattato di un errore. Hanna continua a perdere contatto con sé stessa, ritrovandosi a casa di Caleb senza un motivo apparente, ma conscia di aver bisogno della sua presenza, un dettaglio che non sfugge a nessuno, tanto meno a Travis che decide di chiudere un rapporto a senso unico. Emily deve fare i conti con quello che prova per Alison ma per quanto rimanga a vegliarla tutta la notte è chiaro che non è pronta ad abbassare la guardia con lei: i sentimenti ci sono ma la fiducia no.

A peggiorare la situazione ci pensa il Tenente Tanner della polizia di Stato che sta facendo domande mirate a Ezra e ha "invitato" Alison a fare due chiacchiere in Centrale per approfondire la sua storia del rapimento e la sua connessione con Shana. Finalmente un rappresentante della legge che ha un minimo di sale in zucca, perchè come ha asserito Caleb in maniera succinta e molto esplicativa

I poliziotti di questa città dovrebbero andare in giro con le auto dei clown

Battuta doppiamente divertente visto che è un chiaro cenno auto-ironico degli autori di Pretty Little Liars in risposta alla frustrazione del pubblico sull'incompetenza della polizia di Rosewood. L'episodio si conclude con un'angosciante aggressione ai danni di Alison, che viene salvata da Emily da uno strangolatore incappucciato mentre Aria che viene mandata come infiltrata al Radley Institute per scoprire qualcosa su Bethany Young.

Contenuto pubblicitario

Reality check

E' venuto il momento di fare i conti con la realtà visto che la situazione sta precipitando per le Liars: "O Shana è in grado di causare esplosioni dall'oltretomba o A è ritornata". Care Liars, A non è mai scomparso/A, stava solo aspettando il momento giusto per rientrare in gioco e la domanda a questo punto è perchè adesso, perchè distruggere la casa di Toby, perchè insistere affinchè Alison rimanga a Rosewood. Per tutto questo tempo A ha braccato Alison come un leone sulle tracce di una preda sanguinante, ma adesso che ce l'ha praticamente su un piatto d'argento ha fatto un passo indietro. Ali insiste che lo strangolatore non era A, ma qualcun'altro. Chi? Uno del Team Mona? Se anche fosse, vuol dire che Mona è nuovamente al servizio di A, ma perchè mai dovrebbe?

Era troppo bello per essere vero

Pretty Little Liars: Sasha Pieterse e Shay Mitchell nell'episodio Run, Ali, Run

Emily e Hanna sono amareggiate dal fatto che il ritorno alla normalità è stato di breve durata, ma come fa notare Spencer "le ultime due settimane sono state una schifezza", in pratica con o senza A la vita delle Liars è diventata un'intricata rete di bugie dalle quali difficilmente riusciranno a liberarsi senza conseguenze. Hanna non sa cosa vuole, ma di certo non è Travis visto che se ne dimentica senza troppo affanno e che da quando Caleb è tornato la tensione tra loro due è praticamente irresistibile. Ma Caleb è ancora troppo scosso dagli eventi di Ravenswood - e gli autori continuano a divertirsi con frecciate devastanti allo spinoff - e come avevamo previsto i due ex piccioncini stanno prendendo una brutta piega con la propensione che hanno a sorseggiare alcolici.

Noel l'asso nella manica

Pretty Little Liars: Sasha Pieterse nell'episodio Run, Ali, Run

Non è chiaro se Noel viva unicamente per aiutare Alison nei suoi piani di fuga o se sta intraprendendo una carriera come travel agent. Ogni qualvolta le Liars voltano le spalle - tutte tranne Hanna - Alison cerca di battersela e scomparire nella notte e Noel è sempre pronto a dare una mano. Emily insiste affinchè Ali rimanga in città dove è al sicuro - come no! - ma onestamente non siamo tanto convinti della purezza delle sue ragioni: si è vero, Hanna vuole che Alison sparisca perchè è una presenza negativa nella sua vita, ma Emily vuole esattamente l'opposto perchè ne è infatuata, se non addirittura innamorata persa. Per quanto ci viene voglia di strangolare noi stessi Alison a tratti, non possiamo che essere d'accordo con Caleb "capisco perché se ne vuole andare". Chi vorrebbe vivere così? Intrappolati in una città con uno psicopatico che ti respira sul collo?

Pretty Little Liars: il cast nell'episodio Run, Ali, Run

What's next

La trama sta riprendendo il suo solito ritmo serrato e a proporre nuovi interessanti misteri da risolvere: chi era Bethany Young? Qual'è il collegamento tra lei e Mrs. DiLaurentis, a parte il fatto che la defunta faceva parte del consiglio di amministrazione del Ridley. Perchè Bethany ha ritratto la signora in un disegno dagli elementi disturbanti con un mostro pronto a divorarla? Cosa sa in merito Eddie Lamb, l'infermiere dell'Istituto che ha lasciato il disegno a Ezra? Perchè la Vedova Nera (A?) ha preparato un bouquet di fiori per il funerale di Bethany? Queste sono le domande più pressanti del momento; vista la cospicua mancanza di Mona in questo episodio e dello scherzetto perpetrato ai danni di Paige (un topo morto nell'armadietto) siamo certi che la rivedremo nel prossimo episodio di Pretty Little Liars. Dal trailer si vede anche Melissa parlare con Spencer, speriamo che si tratti del famoso segreto inconfessabile che sta nascondendo dalla stagione scorsa.

Conclusioni

L'episodio precedente ha chiuso la tranche di quiete che gli autori hanno concesso ai personaggi per affrontare il ritorno di Alison nelle loro vite, ma da questo momento in poi si ritorna ad assaporare la stessa tensione a cui siamo abituati, con i siparietti finali di A che prepara il suo prossimo round di torture, gli sms deliranti e minacciosi che lasciano le nostre eroine senza fiato e una bella porzione di mistero tutta ancora da risolvere.

Sonja Della Ragione
Redattore
3.5 3.5
Privacy Policy