Non essere cattivo, Magic Mike XXL, Game Therapy in anteprima e le pagelle di un mese in homevideo - Parte 1

Prima parte dell'affollata rubrica mensile con il film testamento del compianto Caligari, l'anteprima del blu-ray di Game Therapy in uscita tra pochi giorni e il simpatico ritorno di Channing Tatum spogliarellista. E ancora Meryl Streep rockstar, una delle ultime apparizioni di Robin Willliams e tanti altri titoli.

Non essere cattivo, Magic Mike XXL, Game Therapy...

Un mese talmente ricco di uscite homevideo interessanti da analizzare, che per questo mese dividiamo in due la rubrica: la seconda puntata seguirà fra un paio di giorni. In questa intanto non possiamo che apprezzare innanzitutto il Non essere cattivo del compianto Claudio Caligari, che purtroppo ha terminato presto la sua corsa all'Oscar, ma largo spazio anche all'anteprima del blu-ray di Game Therapy che uscirà fra qualche giorno, e al ritorno di Channing Tatum spogliarellista in Magic Mike XXL.

Non essere cattivo: un'immagine del film postumo di Claudio Caligari con Luca Marinelli e Alessandro Borghi

E poi ancora una Meryl Streep grintosa e rockettara in Dove eravamo rimasti, una delle ultime interpretazioni di Robin Williams in Natale con i tuoi e ancora una web-serie che diventa film in Il Natale della mamma imperfetta. Da non perdere ancora l'originale The Tribe, l'intenso Cloro, l'adrenalinico Joker - Wild Carde la quarta stagione de Il commissario Rex.

Il disperato affresco postumo di Caligari: Non essere cattivo

Locandina di Non essere cattivo
Totale 7.5
Video 8
Audio 8
Extra 6

IL FILM. Non essere cattivo è il film che l'Italia aveva scelto per la corsa agli Oscar e che purtroppo non ha fatto molta strada, ma soprattutto è il testamento di Claudio Caligari, scomparso troppo presto ma capace di regalare un affresco potente e senza sconti dell'infernale periferia romana anni Novanta, con in primo piano vite bruciate fra spaccio, droghe, discoteche e piccoli furti. I bravi Luca Marinelli e Alessandro Borghi interpretano due grandi amici immersi in questo contesto, con la saltuaria e disperata voglia di uscirne attraverso amore e lavoro, ma con il richiamo della strada sempre in agguato.

IL DVD. Un film come Non essere cattivo va sicuramente riscoperto in DVD: è possibile farlo grazie a CG Entertainment, che ha sfornato un prodotto di ottimo livello tecnico, con un reparto extra sufficiente. Il video è molto buono, con un quadro solido e compatto, senza grandi sbavature neppure sui fondali. Il dettaglio talvolta è molto morbido, ma va apprezzata la resa in condizioni di oscurità. Decisamente esuberante e preciso l'audio multicanale, realizzato con grande cura. Negli extra 8 minuti di backstage, il trailer e sei brevi clip.

DA NON PERDERE. La tenuta video delle scene notturne, con ottima resa della fotografia e nero profondo e suggestivo, e la grande vivacità dell'audio, con un asse posteriore molto attivo a sottolineare non solo i particolari di ambienza, ma soprattutto le musiche e delle sonorità che hanno un ruolo fondamentale nella vicenda.

Non essere cattivo: Luca Marinelli in un'immagine tratta dal film

Se il videogame diventa realtà (o quasi): Game Therapy

Locandina di Game Therapy
Totale 7
Video 7
Audio 8.5
Extra 6.5

IL FILM. Se doveva portare i personaggi che spopolano su Youtube sul grande schermo, non si può certo dire che Game Therapy lo abbia fatto con efficacia, considerata confezione di insieme, script banalotto e interpretazioni non eccelse. Ma è indubbio che proprio fra i seguaci dei vari Lorenzo Ostuni (in arte Favij) e Federico Clapis, un certo seguito il film diretto da Ryan Travis l'ha trovato. Nel film Francesco e Giovanni preoccupano i loro genitori che li portano dagli psicologi: pensano solo ai videogiochi e sono poco considerati da amici e ragazze. Grazie a una scoperta di Francesco, riescono in pratica a entrare in una specie di mondo parallelo, una Game Life che li affascina di più della Real Life, ma che nasconde anche seri pericoli.

IL BLU-RAY. Game Therapy uscirà fra qualche giorno in homevideo anche in alta definizione con un blu-ray Key Films che abbiamo potuto visionare in anteprima grazie a Lucky Red. Il video è soddisfacente, anche se non al top, anche per limiti intrinseci del girato. Infarcito com'è di effetti digitali e di un'atmosfera "virtuale", la sensazione è sempre di un quadro un po' artificiale, dettagliato ma non sempre nitido, e con qualche flessione di incarnati e croma in condizioni di oscurità. Ottime invece le scene "reali" e ben illuminate. Decisamente più convincente l'audio, mentre gli extra risultano poco più che sufficienti: troviamo un making of dedicato agli effetti digitali (3'), la featurette Lifetherapy su una giornata senza social (3'), un brevissimo backstage (1' e mezzo), il trailer e le simpatiche Pillole dal set con alcuni momenti delle riprese sul set (5' e mezzo).

DA NON PERDERE. Come si diceva, il pezzo forte è l'audio, grazie alla presenza di una traccia lossless DTS HD 5.1 davvero incisiva: le sparatorie e le esplosioni dei videogame sono l'ideale per esaltare un asse posteriore preciso e molto attivo, con una separazione dei canali perfetta e dialoghi sempre chiari. Notevole in più di un'occasione l'apporto del sub, che sfodera bassi potenti, anche nella scena in discoteca.

Game Therapy: Favij e Federico Clapis in costume da Assassin's Creed nel film

Il ritorno di Channing Tatum spogliarellista: Magic Mike XXL

Locandina di Magic Mike XXL
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 8.5
Extra 6

IL FILM. Gli spogliarellisti capitolo 2: Channing Tatum, che nel film ha lasciato quella vita da palcoscenico per mettersi a lavorare in proprio, in Magic Mike XXL è coinvolto dagli ex compagni per un ultimo grande spettacolo. Testosterone in robuste dosi, qualche riuscita gag e una colonna sonora da sballo sono i pezzi forti del film di Gregory Jacobs, che risulta però molto più superficiale del precedessore.

IL BLU-RAY. Magic Mike XXL è arrivato in alta definizione con un blu-ray targato Warner Home Video di buona qualità tecnica, anche se stranamente debole negli extra. La parte migliore è sicuramente l'esuberante reparto audio, mentre il video colpisce nel segno nelle scene ben illuminate, che risultano nitide, brillanti e dai contorni taglienti. Meno convincenti invece le scene più scure, che risultano pastose e nelle quali il dettaglio nelle ombre perde mordente, ma forse anche a causa della fotografia. Negli extra solamente The Moves of Magic Mike XXL che analizza la coreografia dei momenti di danza attraverso immagini e interviste (8' e mezzo) e una scena estesa (4').

DA NON PERDERE. Fondamentale l'audio per apprezzare un film di questo tipo. Già il dolby digital italiano è ottimo per coinvolgimento ed efficacia dell'asse posteriore a supportare la scena e avvolgere lo spettatore in tutti gli spettacolari momenti di musica e ballo. Il DTS HD inglese consente una maggiore profondità sonora oltre a bassi ancora più potenti.

Magic Mike XXL: Channing Tatum, Matt Bomer, Adram Rodriguez e Joe Manganiello in una scena del film

Meryl Streep irresistibile rock-star: Dove eravamo rimasti

Locandina di Dove eravamo rimasti
Totale 8
Video 8.5
Audio 8.5
Extra 6.5

IL FILM. Meryl Streep è irresistibile anche nelle vesti di rocker stagionata, con pantaloni di pelle e voce roca: lo dimostra Dove eravamo rimasti, film con la prestigiosa firma di Jonathan Demme, nel quale l'attrice interpreta la musicista divorziata Ricki Randazzo, che da anni ha rotto i rapporti con i tre figli: un giorno è richiamata dall'ex marito a Chicago perché la loro figlia (interpretata dalla vera figlia della Streep, Mamie Gummer) è in profonda crisi dopo essere stata lasciata dal marito. Sarà l'occasione per riallacciare dei rapporti molto tesi.

IL BLU-RAY. Dove eravamo rimasti è arrivato in alta definizione con un blu-ray Sony distribuito da Universal di ottimo livello. La resa video è di gran qualità e presenta un dettaglio ricco in ogni frangente, anche nei locali con scarsa luminosità. Incarnati naturali e ben definiti, anche nel trucco pesante della star, fino alle ambientazioni dettagliate, completano un video convincente anche sotto l'aspetto cromatico. Oltre all'eccezionale audio, gli extra sono discreti e contengono scene eliminate (8'), una galleria fotografica, un making of di 10 minuti e la featurette Alla riscoperta di Rick Springfield (5') sul ruolo chiave dell'attore musicista.

DA NON PERDERE. Per fortuna anche la traccia audio italiana è in DTS HD, una codifica lossless che consente di apprezzare al meglio le tante performance musicali, con una resa aggressiva e coinvolgente, rear incisivi e bassi profondi e pulsanti grazie a un sub muscolare. I dialoghi impeccabili e l'ambientazione curata fanno il resto.

Dove eravamo rimasti: Meryl Streep nella prima immagine ufficiale del film di Jonathan Demme

.

Jason Statham nella sfavillante Las Vegas: Joker - Wild Card

Joker: la locandina italiana del film con Jason Statham
Totale 7.5
Video 7.5
Audio 8.5
Extra 7

IL FILM. Remake di Black Jack del 1986, Joker - Wild Card vede protagonista assoluto Jason Statham, tutto muscoli e ironia nei panni di Nick Wild, uomo conosciuto da tutti a Las Vegas, giocatore d'azzardo in riabilitazione che per lavoro protegge e accompagna persone coinvolte nel giro. Una sua amica picchiata a sangue dagli scagnozzi di un gangster, lo coinvolge in un percorso di vendetta che porterà a una spirale di avvenimenti decisamente pericolosi.

Contenuto pubblicitario

IL BLU-RAY. Joker - Wild Card è arrivato in alta definizione con un blu-ray targato Koch Media, che oltre a un ottimo audio lossless, presenta un quadro visivo nel complesos buono, che spicca soprattutto per il croma caldo e i colori accesi di Las Vegas, nonchè per l'ottimo dettaglio dei primi piani. Qualche flessione e pastosità in più si riscontra in alcuni interni, con accenni di eccessiva rumorosità. Negli extra una featurette sulla sceneggiatura (4' e mezzo), un'altra sulle scene di azione (3' e mezzo) e una serie di interviste a regista e cast per un totale di 16 minuti.

DA NON PERDERE. La parte migliore è sicuramente l'audio, che anche in italiano presenta un DTS HD 5.1 analogo all'inglese. La traccia è profonda e spettacolare e dà il meglio soprattutto nel corso dei furibondi corpo a corpo, con rear attivi e bassi impetuosi. Buona l'ambienza generale, bene i dialoghi e ottima la resa della colonna sonora.

Joker - Wild Card: Jason Statham prende per mano uno dei suoi avversari in una scena

Per non perdere un Robin Williams inedito: Natale con i tuoi

IL FILM. In Natale con i tuoi, in una delle sue ultimissime apparizioni sul grande schermo, Robin Williams interpreta il burbero padre di Boyd (Joel McHale), che assieme alla moglie passa di malavoglia il Natale dai suoi. Solo che una volta arrivato a destinazione, Boyd si accorge di aver lasciato tutti i regali del figlio a casa. Decide nella notte di fare un lungo viaggio di andata e ritorno proprio assieme al padre e al fratello minore. Sarà l'occasone per un tentat

Locandina di Natale con i tuoi
Totale 6.5
Video 7.5
Audio 7.5
Extra 2
ivo di riconciliazione.

IL DVD. Natale con i tuoi è arrivato direct to video con un DVD targato Universal tecnicamente soddisfacente, anche se privo di extra. Il video zoppica su alcuni movimenti di macchina con qualche incertezza sui contorni e sgranature varie, ma regge ottimamente le tante scene scure con un nero profondo e pulito e un discreto dettaglio. Buono l'audio, frizzante nelle scene più movimentate con adeguato utilizzo di rear e sub.

DA NON PERDERE. Oltre a una delle ultime interpretazioni di Robin Williams, efficace come sempre, anche la resa del video nelle molte scene notturne: il nero è davvero solido e il quadro resta ben contrastato e piacevole.

Robin Williams in Natale con i tuoi

Le feste, che fatica: Il Natale della mamma imperfetta

Il Natale della mamma imperfetta: la locandina del film
Totale 7
Video 7.5
Audio 6.5
Extra 7

IL FILM. A due anni dalla sua messa in onda arriva in homevideo Il Natale della mamma imperfetta, ovvero il film che Ivan Cotroneo ha fatto seguire alle web-serie di successo. Stavolta, le mamme indaffaratissime con in testa Chiara (Lucia Mascino) sono alle prese con un appuntamento micidiale per la serenità, ovvero le feste di Natale, tra cenoni in famiglia, chiusura delle scuole e corsa ai regali. Ma stavolta i mariti delle protagoniste hanno in serbo per loro una bella sorpresa.

IL DVD. Il Natale della mamma imperfetta è finalmente uscito in DVD Mustang distribuito da CG Entertainment. Un prodotto tecnicamente valido, che offre un video più che soddisfacente, con un croma vivido e un dettaglio discreto, con qualche sbavatura solo negli elementi in secondo piano. L'audio multicanale ha pochi spunti per svettare ma presenta dialoghi chiari e qualche buon accenno d'ambienza.

DA NON PERDERE. Negli extra oltre al trailer solo 20 minuti di featurette, ma molto simpatica quella Aspettando il Natale della mamma imperfetta, che in 9 minuti raccoglie scenette gustose delle serie web precedenti al film, con alcuni cameo d'eccezione. Troviamo poi un backstage (3'), il karaoke della canzone cantata nel supermercato (2') e infine un'intervista a Ivan Cotroneo (6').

Il Natale della mamma imperfetta: Lucia Mascino, Anna Ferzetti, Vanessa Compagnucci e Alessia Barela in una scena del film

Quando il silenzio è assordante: The Tribe

Locandina di The Tribe
Totale 7
Video 7.5
Audio 7
Extra 7

IL FILM. Un debutto rivoluzionario e potente quello di Myroslav Slaboshpytskkiy che con The Tribe, realizzato nella lingua dei segni senza nessun sottotitolo, ha sconvolto il Festival di Cannes. Al centro della vicenda Sergey, adolescente sordomuto che arriva in un collegio per ragazzi con la stessa problematica. Qui regna una banda di giovani criminali, che tra violenza e prostituzione delle ragazze presenti domina incontrastata e nella quale Sergey si farà spazio. Ma quando si innamora di Anna, una delle ragazze che vendono iil loro corpo, infrangerà le regole del branco.

IL DVD. The Tribe è arrivato in homevideo con un DVD delle Officine Ubu distribuito da CG Entertainment. Buono il video, con un quadro abbastanza compatto che regge bene anche le scene scure in notturna o nell'istituto. Efficace la resa della fotografia dai toni freddi, le uniche flessioni si registrano su alcuni fondali e figure con linee rette che soffrono di aliasing. L'audio multicanale riproduce ovviamente solo l'ambienza, ma lo fa con notevole efficacia, e perfino i lunghi silenzi sono suggestivi.

DA NON PERDERE. Oltre a trailer, photogallery e a un breve backstage con momenti sul set di 5', la curiosità dell'edizione è la presenza del cortometraggio Deafness, di circa 9 minuti.

The Tribe: una scena di gruppo tratta dal film drammatico

Responsabilità e sogni di gloria, tra acqua e montagna: Cloro

Locandina di Cloro
Totale 6
Video 7
Audio 6.5
Extra 4

IL FILM. Forte delle prestigiose presenze al Festival di Berlino e al Sundance, è arrivato anche in homevideo Cloro, film di Lamberto Sanfelice con protagonista la 17enne Jenny (Sara Serraiocco), atleta brava nel nuoto sincronizzato che però si vede sconvolgere la vita dall'improvvisa morte della madre. Costretta a trasferirsi da Ostia a un paese della montagna abruzzese, assieme al padre malato e al fratellino, ospitati da uno zio, Jenny dovrà affrontare importanti responsabilità, senza mai riporre nel cassetto il sogno di riprendere l'attività agonistica.

IL DVD. Approdo in homevideo per Cloro con un DVD Good Films distribuito da CG Entertainment. Video più che soddisfacente, con un discreto dettaglio e una buona tenuta del quadro anche nelle condizioni critiche, quelle con riprese subacquee. Più problematiche le scene scure, pastose e più granulose. L'audio multicanale riproduce una scena ambientale timida ma fedele alle tematiche del film, e offre il meglio nelle scene in piscina. Purtroppo negli extra c'è solamente il trailer.

DA NON PERDERE. La parte migliore dell'edizione è proprio la solidità del quadro visivo anche nelle scene sotto acqua, tradizionalmente difficili. Qui la compattezza non viene mai meno e dettaglio e contorni restano integri.

Cloro: Sara Serraiocco con Anatol Sassi e Giorgio Colangeli in una scena del film

Il pastore tedesco che risolve i casi: Il commissario Rex

La locandina della Stagione 12 di Il commissario Rex
Totale 6.5
Video 7.5
Audio 7
Extra 2

LA SERIE TV. Sono tantissime le stagioni, con vari protagonisti che si sono succeduti negli anni, che hanno fatto de Il commissario Rex una serie tv amatissima e molto seguita. Il cane pastore tedesco che aiuta la Squadra omicidi della polizia di Vienna a combattere il crimine, grazie a fiuto e grinta, è troppo simpatico per non conquistare. Via via stanno uscendo anche gli episodi in homevideo: recentemente Koch Media ha rilasciato la quarta stagione.

IL DVD. La stagione 4 de Il commissario Rex è arrivata in DVD con un cofanetto a sei dischi, nel quale sono distribuiti i 18 episodi. Video decisamente buono, con croma esuberante, un dettaglio soddisfacente e qualche sbavatura solamente in fondali e panoramiche, leggermente sgranate. Buona la gestione della compressione. Audio stereo poco spettacolare ma molto chiaro e pulito, purtroppo non sono presenti extra.

DA NON PERDERE. Oltre alla simpatia di Rex, certamente l'aspetto cromatico del video, che risulta particolarmente vivido, con colori sorprendentemente saturi e vivaci per una serie televisiva.

Il commissorio Rex in una scena della serie
Non essere cattivo: Ostia criminale nel testamento di Claudio Caligari
E adesso spogliati! 10 striptease indimenticabili dello schermo
Privacy Policy