Naya Rivera: 'La vita è troppo breve per rinunciare ai propri sogni'

La star del piccolo schermo, che ha paralizzato Giffoni approdando al festival per incontrare i fan italiani, si racconta in una lunga intervista in cui parla della sua passione per la musica e per Glee.

La festa di Gleeffoni c'è stata lo stesso, ma l'atmosfera non era così spensierata come avrebbe dovuto. A due settimane dalla scomparsa Cory Monteith, Naya Rivera ha onorato gli impegni presi col Giffoni Film Festival sfilando sul blue carpet, firmando decine di autografi e ricambiando l'affetto di tutti i giovani fan che la seguono in tv nei panni della spregiudicata Santana Lopez. L'attrice di origine portoricana, bellissima e sensuale, stretta in un tubino rosa, ha dispensato sorrisi e ha parlato dei propri sogni e dell'amore per i compagni di avventura in Glee, ma si è rifiutata di rispondere a qualsiasi domanda sulla tragica scomparsa del collega, morto per overdose. Naya ha, però, interrotto il Meet & Greet con i fan chiedendo un minuto silenzio "per chi sapete voi" accompagnato dai singhiozzi di molte gleekers. Lo stesso festival ha ricordato Monteith proiettando sul blue carpet stracolmo di giovani un video commemorativo che raccoglie le più belle scene di Glee interpretate dall'attore. Per quanto riguarda il futuro della serie tv, confermata per altre due stagioni nonostante il calo di ascolti, per il momento vige il massimo riserbo visto che tra l'altro la morte improvvisa di Cory Monteith ha costretto gli autori a stralciare il copione trovando una soluzione alla pesante perdita di Finn Hudson. Per ora sappiamo solo che tra le prime puntate della nuova serie ve ne sarà una interamente dedicata a Monteith e che probabilmente la lavorazione dello show slitterà di qualche settimana per permettere a tutti di riprendersi dal trauma. Quanto a Santana, lei tornerà ancora più agguerrita di prima e sarà ancora a New York pronta a lottare per realizzare i propri sogni.

Naya, cosa si prova di fronte a fan calorosi come quelli di Giffoni?
Naya Rivera: Questa è una delle esperienze più incredibili della mia vita. Pensare che tante persone mi amino è una cosa che mi emoziona e tocca il mio cuore. Questo è il motivo principale per cui faccio questo lavoro.

Naya Rivera insieme ai fan di Giffoni Experience 2013
Dianna Agron, ospite di Giffoni lo scorso anno, ha parlato con te del festival?
Quando ha saputo che sarei venuta quest'anno mi ha consigliato di godermi a fondo questa esperienza perché diventerà uno dei ricordi più belli della mia vita.

Come è cambiata la tua vita da quando hai iniziato a lavorare in Glee? Quali sono gli aspetti negativi della fama?
La mia vita è stata completamente stravolta. In questo momento sono ospite in un festival bellissimo circondata da persone che mi amano. Essere famosa è divertente. Non ci sono aspetti negativi.

Raccontaci una giornata tipo sul set di Glee.
Ci alziamo presto e ci rechiamo sul set dove veniamo portati al trucco e dal parrucchiere. Poi passiamo cinque ore tra scherzi ai colleghi, prove e riunioni dopo di che giriamo qualche scena. In tutto questo tempo ci ritagliamo il tempo per imparare le coreografie e per le prove musicali.

Il tuo personaggio, Santana Lopez, ha quella giusta cattiveria che la rende adorabile. Come si evolverà nelle prossime due stagioni?
Non saprei e comunque non lo posso dire. Ogni cosa che io posso immaginare verrà surclassata in qualità dalle idee degli autori. Immagino che Santana vivrà a New York.

Se dovessi scegliere un altro ruolo in Glee quale personaggio ti piacerebbe interpretare?
Artie, perché penso che sia il più forte.

Naya Rivera sensuale a Giffoni Experience 2013
Quale è la cosa più divertente accaduta sul set?
Sul set di Glee ridiamo molto, ci facciamo un sacco di scherzi. Uno dei più divertenti che ricordi l'ho fatto a Lea Michele. Durante le riprese delle gare di canto tra scuole usiamo dei pupazzi per simulare il pubblico. Un giorno ho preso uno di questi pupazzi e l'ho chiuso nel bagno di Lea. Quando lei ha aperto la porta si è trovata davanti il pupazzo e si è spaventata.

Come hai reagito quando hai saputo che gli sceneggiatori avevano deciso di far diventare Santana gay?
Sono stata contenta e mi sono subito sentita a mio agio. All'inizio c'era un gioco tra me e Heather Morris, una sorta di corteggiamento velato. Gli sceneggiatori ci avevano chiesto di baciarci sulla bocca, ma non ne capivo il senso. A un certo punto ci hanno proposto di rendere esplicita la sessualità di Santana e noi siamo state subito d'accordo.

Dicci una qualità positiva e una negativa del personaggio di Santana?
A volte non mi piace come Santana aggredisca le persone quando si sente minacciata, ma d'altra parte sa stemperare ogni situazione con una battuta e questo è uno dei suoi aspetti più divertenti.

Quali saranno i tuoi progetti futuri? Ti piacerebbe passare dalla televisione al cinema?
Mi piacerebbe stare in Glee per sempre, ma spero di riuscire a fare la mia musica. Sta per uscire un mio album da solista e posso solo dire che è molto bello.

Come ti senti all'idea di essere un punto di riferimento per tanti giovani?
Interpretare il ruolo di una lesbica sicuramente è un privilegio perché così ho potuto dar voce a molte persone che non avevano il coraggio di esprimere se stessi e ho incoraggiato i giovani a seguire la loro natura. Son orgogliosa di far parte di uno show come Glee che rappresenta degnamente persone che prima erano in ombra.

Glee: Naya Rivera e Lea Michele nell'episodio Addio, Whitney
C'è una canzone che ami e che vorresti cantare in Glee? Make You Feel My Love di Adele.

Se tu potessi scegliere un'altra serie in cui lavorare quale sceglieresti?
Nessun altro show.

Preferisci il canto o la recitazione?
Sono abituata a fare entrambe le cose da quando ero molto piccola, perciò non potrei sceglierne una sola. Mi piacciono allo stesso modo.

Quale è il tuo episodio preferito di Glee?
Sono troppi, ma se devo sceglierne un paio direi quello dedicato a Lady Gaga e quello a Britney Spears.

Quando eri piccola come immaginavi il tuo futuro?
Mia madre è una bravissima cantante e lei è il motivo per cui ho iniziato a studiare canto e recitazione. Devo tutto a lei.

A livello musicale a chi ti ispiri?
Ascolto tanta musica, perciò sono molti gli artisti, sia del passato che del presente, da cui cerco di imparare. Amo molto Amy Winehouse.

Glee: Amber Riley, Naya Rivera e Heather Morris in una scena dell'episodio Hold on to Sixteen.
Con quale attore o attrice ti piacerebbe lavorare?
Con Denzel Washington o Johnny Depp, e tra le donne Halle Berry.

Non hai paura che il ruolo di Santana ti resti addosso anche nel futuro?
Non ho assolutamente timore di questo. So che so fare anche altre cose e non temo di restare imprigionata in un ruolo.

Cosa suggerisci di fare a chi ha un sogno da realizzare e non vuole smettere di crederci?
Dovete ripetervi che ce la potete fare sempre. Rimanete ancorati al vostro sogno nonostante quello che gli altri vi possano dire. Naturalmente la preparazione è fondamentale, così come la fortuna, ma ci vuole una forte fede. Credete in voi stessi e non lasciatevi abbattere dagli altri. La vita è troppo breve.

Naya Rivera: 'La vita è troppo breve per...
Privacy Policy