Madagascar: in giro intorno al mondo alla ricerca del proprio destino

Le avventure strampalate di un gruppo di animali da zoo che si ritrova ad affrontare incredibili viaggi prima di trovare la strada di casa.

Madagascar: in giro intorno al mondo alla ricerca...

Madagascar

La vita nello zoo di Central Park, New York, può essere una pacchia per gli animali ospiti della struttura, pasti abbondanti e puntuali, veterinari sempre pronti per ogni evenienza, personale qualificato per spazzolare il crine e fare lo 'zampicure' e soprattutto un pubblico adorante che va in visibilio ogni giorno, tutti i giorni dell'anno. A chi mai verrebbe in mente di cambiare stile di vita per poter vedere cosa c'è al di là delle recinzioni dello zoo? A Marty la zebra per esempio, che trascorre le ore delle sue giornate a sognare la natura selvaggia, correre su pianure incolte liberamente, lontano dallo smog e dai grattacieli di New York. Questo è l'input che dà il via alla saga di Madagascar, serie di film della DreamWorks. I protagonisti principali della pellicola sono Marty, il leone Alex, l'ippopotama Gloria e la giraffa Melman, mentre sullo sfondo operano, più pericolosi di un gruppo di ninja, quattro pinguini capitanati dallo spietato Skipper.

Il leone di Madagascar
La storia del primo capitolo, diretto da Eric Darnell e Tom McGrath è semplice: Marty, istigato dai tentativi di fuga dei pinguini che cercano di raggiungere l'Antartide, decide di andare a vedere il 'mondo' e il giorno del suo compleanno scappa dallo zoo. I suoi amici, preoccupati per lui, lo seguono e dopo un malinteso i quattro finiscono spediti in una riserva naturale in Kenya. Per colpa dei pinguini che hanno assunto il comando della nave, le casse con Alex, Marty, Gloria e Melman cadono nell'oceano. Approdati su un'isola deserta gli amici si rendono conto di essere dispersi in Madagascar e cercano di adattarsi alla situazione, facendo amicizia con gli animali locali, dei lemuri guidati dal Re Julien, che vede nel loro arrivo la possibilità di salvare i suoi sudditi dai feroci fossa, carnivori che gli danno la caccia. La situazione precipita quando Alex, affamato dopo due giorni di digiuno, aggredisce Marty mordendolo sul didietro. Si crea una frattura nel gruppo, vegetariani contro carnivori e Alex si ritrova da solo. Fortunatamente l'amicizia prevale sugli istinti e grazie all'arrivo dei pinguini-commandos capitanati dall'intrepido Skipper, il gruppo si riunisce. Dopo aver scoperto che Alex può benissimo mantenersi in vita con dell'ottimo sushi, i quattro decidono di intraprendere il viaggio per tornare a casa.
Il film è arrivato nelle sale americane il 27 maggio del 2005 e ha incontrato il favore del pubblico che ne ha fatto un successo al botteghino con un totale di più di 500 milioni di dollari di incasso. Gli autori si sono divertiti a inserire delle citazioni all'interno del film, tra le quali riferimenti a La febbre del sabato sera, con Marty che gira per la città sulla musica dei Bee Gees, Cast Away (Alex 'parla' a una palla di nome Spaulding come Tom Hanks nel film di Robert Zemeckis), American Beauty (la scena in cui Alex sta sognando delle bistecche che gli piovono addosso come i petali di rosa cadono addosso a Kevin Spacey) e Il pianeta delle scimmie.

Alex e Marty

Alex e Marty in una scena di Madagascar
Il personaggio di Alex è doppiato da Ben Stiller mentre quello di Marty è interpretato da Chris Rock. Alex è l'attrazione principale del Central Park Zoo, è il Re, il 'so-tutto-io', un adorabile egocentrico che ama la grande metropoli e non ha nessuna intenzione di spostarsi da New York. Le sue stelle sono le luci degli elicotteri e quelle dei grattacieli che svettano nell'oscurità, il massimo dell'intrattenimento è dare al pubblico quello che vuole, spettacolo e charme. Ma nonostante sembri all'apparenza superficiale è in realtà un caro amico che ha a cuore il benessere di coloro che ama. Si fa in quattro per il suo miglior amico, Marty, e quando scopre che nell'ordine naturale delle cose lui è il predatore e Marty la preda, preferisce abbandonare il gruppo, isolarsi, piuttosto che mettere a repentaglio la vita della zebra. Una volta ritrovatosi nella natura selvaggia, Alex è il propulsore principale che spinge gli altri a trovare un modo per tornare a casa, detesta letteralmente trovarsi in un posto senza regole, senza umani che lo coccolano e senza un pubblico ad adorarlo, ma alla fine si rende conto che essere finiti sull'isola non è stata poi questa gran tragedia, anzi, forse si tratta di un nuovo inizio.
Marty è la perfetta controparte di Alex, è l'ottimista del gruppo, quello che vede opportunità in ogni intoppo, il sognatore che aspira alla libertà. Il naufragio sull'isola è una manna dal cielo per lui e si adatta prontamente alla mancanza di regole e di umani. Cerca disperatamente di far capire ad Alex che essere liberi è nella loro natura, che non sono nati per stare in una gabbia. Marty è ironico, aperto ai cambiamenti e applica la mentalità del branco ai suoi amici, che per lui sono la sua famiglia. Ogni ostacolo è superabile se si è insieme. Quando Alex lo morde gli si spezza il cuore ma non la determinazione e nonostante il pericolo decide di andare a cercarlo nella parte più selvaggia dell'isola, quella dei fossa. Alla fine riesce a ripescare Alex dall'abisso grazie al solido legame che li unisce e insieme sono pronti a tutto.

Gloria e Melman

Una scena di Madagascar
Gloria ha la voce di Jada Pinkett Smith ed è la mediatrice del gruppo. Nonostante la sua stazza imponente è incredibilmente sexy, ha un carattere determinato con una forte vena materna. Fiera e indipendente, ama la vita e non ha difficoltà a fare buon viso a cattivo gioco quando le cose si mettono male e si sforza strenuamente di fare da collante per il gruppo. Ha un legame speciale con Melman che essendo fobico e ipocondriaco ha bisogno di più attenzioni da parte sua.
Melman è interpretato da David Schwimmer che riesce benissimo a creare l'aura di costante disagio e malcontento della giraffa. E' stato trasferito al Central Park Zoo dal Bronx e per questo è convinto di essere un esperto di faccende mondane. Ha un piccolo esercito privato di veterinari che curano i suoi malanni e lo sottopongono a miriadi di test. E' germofobico, ossessionato dalle regole e ha il sacro terrore della 'natura'. Nonostante questo però riesce a integrarsi nel gruppo in ogni situazione, anche quando si tratta di andare a salvare Alex nelle lande dei fossa. Da codardo riesce a mettere da parte le sue ataviche paure per il bene dei suoi amici e questo per lui conta più di ogni medicina.

Skipper e i suoi commandos

I pinguini di Madagascar
I pinguini comandati da Skipper (Tom McGrath) sono Rico (John Di Maggio), Kowalski (Chris Miller) e Soldato (Christopher Knights). Sono assolutamente micidiali, in grado di tenere testa a chiunque, formidabili strateghi ed esperti di arti marziali e ingegneria. All'inizio della saga li vediamo scavare un tunnell per scappare dallo zoo per recarsi nella loro terra di origine, l'Antartide. Una volta giunti sul posto tuttavia si rendono conto che il panorama e lo stile di vita lasciano molto a desiderare e decidono di cambiare meta per recarsi in Florida. Kowalski è quello che si occupa della progettazione tattica, prende appunti per Skipper ed è il capo ingegnere. Skipper è il leader indomito, la mente acuta che prende visione delle situazioni e decide il da farsi. E' calcolatore, paranoico e vede ogni cosa dal punto di vista militare; ha un macabro senso dell'umorismo e la capacità di incutere il terrore nel povero Soldato, il più giovane del gruppo che spesso viene usato come esca. McGrath ha spiegato che ha assunto il ruolo di Skipper perchè praticamente si ritrovava già ad 'abbaiare' ordini al resto della 'truppa' ogni giorno e quindi è stato più che naturale per lui assumere l'identità del leader. Rico è esperto nell'uso dei coltelli ed esplosivi e ha la capacità di ingurgitare oggetti utili per poi ripescarli al momento più opportuno. Spesso Skipper e i suoi pinguini rappresentano al tempo stesso la causa e la risoluzione dei guai in cui si ritrovano Alex e gli altri del gruppo.

Julien, Maurice e Mortino

Re Julien, Mortino e Maurice in una scena del film Madagascar
Il Re Julien è doppiato, nella versione originale, da Sacha Baron Cohen, durante un'intervista McGrath ha raccontato che Coen aveva soltanto due righe di dialogo per il provino e lui le ha trasformate in otto minuti di sproloquio allucinante "alla fine eravamo sul pavimento a piangere dalle risate, doveva essere lui il Re" ha detto il regista. Julien è sicuramente il personaggio più folle creato dal team di autori, vive in un mondo tutto suo, è completamente sbroccato e tratta il resto del mondo in maniera saccente e arrogante, ma il suo essere al di sopra delle righe lo salva dall'antipatia, anzi, il suo costante dettare ordini a destra e a manca suscita più ilarità che fastidio. Usa toni drammatici per descrivere sè stesso o le situazioni in cui si trova, adora cantare, ballare e stare al centro dell'attenzione e la cover della canzone che lo presenta nel primo capitolo, I Like to Move It, è stata talmente un successo che la produzione ha pensato di riproporla anche nel secondo capitolo, stavolta interpretata da Alex, Marty, Gloria e Melman. Nel primo installment ha l'idea di usare i nuovi arrivati come deterrente per i fossa, carnivori che fanno scempio dei poveri lemuri. Nel secondo capitolo invece lo vediamo bivaccare in Africa con Maurice in vesti da 'conquistatore' e profeta, un pericolo pubblico soprattutto per Melman che finisce per diventare un'offerta sacrificale per via di un piano strampalato di Julien. Nel terzo film s'innamora perdutamente di un'orsa che tenta di conquistare nonostante lei abbia un'indole molto aggressiva.
Maurice è il braccio destro di Julien, il suo assistente personale. La voce originale è quella di Cedric the Entertainer; la sua personalità è diametralmente opposta a Julien, è ponderato, saggio, attesta i fatti prima di proclamazioni pompose e mostra una spiccata intelligenza, di fatto è il primo e l'unico di tutti i lemuri a capire che Alex è una potenziale minaccia per loro. A differenza di tutto il resto della popolazione dei lemuri, Maurice non pende dalle labbra del suo Re e spesso cerca di fargli capire che sta prendendo dei grossi granchi, senza però riuscirci. Mortino è stato disegnato in modo da suscitare tenerezza, con degli occhi molto grandi, ma ha un carattere pestifero, è petulante e richiama attenzione a tutti i costi. Julien lo considera una seccatura vivente e in Madagascar 2 cerca di fermarlo prima che si imbarchi con il resto del gruppo sull'aereo restaurato diretto a New York. E' inoltre ossessionato dai piedi, per la precisione dai piedi del Re e vi ci si attacca alla prima occasione. Il suo doppiatore è Andy Richter.

Madagascar 2 - Via dall'isola

Un'immagine del film Madagascar 2
Il secondo capitolo, Madagascar 2, arriva nelle sale il 7 novembre del 2008 e come il precedente è un'opera di Eric Darnell e Tom McGrath. La storia si apre con un breve flashback che vede il piccolo Alex, il cui vero nome è Alakay, giocare con suo padre Zuba (Bernie Mac) in una riserva del Kenya. Purtroppo, per via delle pretese al trono di Makunga (Alec Baldwin), Zuba si distrae e il piccolo Alakay finisce, dopo svariate peripezie, sulle rive di Manhattan. Da qui la storia riprende dove l'abbiamo lasciata: il gruppo è pronto a partire con Julien e Maurice sull'aereo riparato dai pinguini, tuttavia il carburante dà forfait mentre si trovano sul continente nero e i ragazzi finiscono proprio nella riserva in Kenya dove Alex è nato. Quest'ultimo ritrova la sua famiglia ma la felicità è di breve durata perchè le macchinazioni di Makunga costringono Zuba a esiliare Alex. In una trama parallela scopriamo che Melman ha sempre amato Gloria e finalmente è arrivato il momento della verità per i due. I pinguini intanto stanno rimettendo di nuovo insieme il velivolo, usando delle jeep che 'confiscano' ai turisti di passaggio (da notare il ritorno della vecchietta malefica che nel primo film aveva picchiato selvaggiamente Alex alla stazione dei treni). In un twist drammatico la riserva si ritrova senz'acqua e Alex decide di dimostrare il suo valore andando a scoprire la causa di questa calamità. Alex e Marty scoprono il guasto alle tubature dell'acqua e insieme ai pinguini e a Zuba rimettono le cose a posto. Melman e Gloria sono felici insieme e tutto il gruppo assiste alle nozze di Skipper con la bambolina hawaiana che è diventata la sua ossessione. I pinguini partono in luna di miele per Montecarlo mentre il resto del gruppo decide di rimanere in vacanza con la famiglia di Alex.
In questo capitolo i doppiatori italiani di Melman e Gloria cambiano, non sono più Fabio De Luigi e Michelle Hunziker, ma Chiara Colizzi e Roberto Gammino. Anche stavolta abbiamo delle citazioni, con l'episodio Incubo ad alta quota della serie Ai confini della realtà (quando Alex vede Mortino sull'ala dell'aereo), al film Lawrence d'Arabia (quando Julien e Maurice arrivano sul dorso dei fenicotteri con il tipico copricapo arabo) e di nuovo a Il Pianeta delle Scimmie. Tra le curiosità la versione di Gloria da piccola è doppiata in originale da Willow Smith, la figlia di Jada Pinkett Smith che doppia Gloria da grande. Il film, che ha incassato in totale più di 600 milioni di dollari, è dedicato a Bernie Mac, scomparso durante la post produzione della pellicola.

Contenuto pubblicitario

Madagascar 3 - Ricercati in Europa

Madagascar 3: ricercati in Europa, Melman, Marty, Alex, Gloria con gli amici del circo in una scena del film
L'otto giugno 2012 arriva nelle sale americane il terzo capitolo della saga della DreaWorks, Madagascar 3: Ricercati in Europa, diretto dal team dei primi due film, Darnell e McGrath in collaborazione con Conrad Vernon. La pellicola, in 3D, è stata presentata in anteprima, fuori concorso, al festival di Cannes ed è uscita nelle sale italiane il 22 Agosto dello stesso anno. In seguito a un sogno di Alex il gruppo decide di raggiungere i pinguini a Monte Carlo per ritornare poi a New York. Dopo aver scatenato un putiferio nell'Hotel De Paris dove si trovano i pennuti, tutta la gang si ritrova nel mirino della polizia, con il Capitano Chantel DuBois (Frances McDormand) a capo della caccia. Dopo una fuga mirabolante con l'aereo il gruppo si schianta nuovamente, stavolta nei pressi di un circo che decidono di usare come copertura per nascondersi dalle autorità. Alex e gli altri fanno amicizia con una tigre russa di nome Vitaly (Bryan Cranston), con Stefano (Martin Short), un leone marino e Gia (Jessica Chastain), un giaguaro femmina. Il gruppo decide di unirsi allo spettacolo ambulante e viaggiano verso Roma e poi Londra. Nel frattempo Re Julien si è innamorato follemente di Sonya (Frank Welker), un'orsa dal carattere scorbutico. Dopo varie peripezie gli amici trovano la strada di casa, ma si rendono conto che il loro posto non è più dietro le recinzioni di uno zoo, ma nel grande spettacolo del circo e decidono di rimanere con i loro nuovi amici. DuBois e i suoi uomini si ritrovano, così come Alex e gli altri nel primo film, dispersi in mare in casse di legno diretti all'isola di Madagascar. Il film ha raggiunto ottimi risultati dal punto di vista della critica, superando di gran lunga i giudizi controversi per i primi due capitoli; è stato il primo dei tre capitoli a essere convertito in formato IMAX (un formato visivo più sofisticato) per alcuni paesi dell'Europa dell'est. Il 12 giugno del 2012 è stato pubblicato un comic book basato sul film dal titolo Madagascar Digest Prequel: Long Live The King! dalla Ape Entertainment. Il presidente della DreamWorks animation, Jeffrey Katzenberg ha dichiarato in un'intervista che molto probabilmente ci sarà un altro sequel, ma per il momento gli studios sono concentrati sul film spin-off, Penguins of Madagascar, che avrà i pinguini per protagonisti la cui uscita è prevista per il 2015.

La serie TV: I Pinguini di Madagascar

Skipper, Kowalski, Rico e Soldato in un momento della serie TV I Pinguini di Madagascar
Nata da una collaborazione tra la Nickelodeon e la DreamWorks Animation, la serie TV I Pinguini di Madagascar, si concentra sulle avventure di Skipper, Kowalski, Rico e Soldato all'interno del Central Park Zoo. La timeline in cui è ambientato il serial non è molto chiara, infatti McGrath ha dichiarato che molto probabilmente si tratta di un universo parallelo "non so di preciso a che punto della storia i pinguini sono di nuovo nello zoo, volevo soltanto che fossero nuovamente in quell'ambientazione" ha detto il co-autore dello show. Tra gli altri personaggi già conosciuti troviamo i due scimpanzé Mason (Conrad Vernon) e Phil e i lemuri Julien, Maurice e Mortino, mentre tra i nuovi arrivati ci sono Marlene la lontra, doppiata da Nicole Sullivan e l'inserviente dello zoo Alice (Mary Scheer). Marlene è stata trasferita dal Monterey Bay Aquarium, è molto amica di Skipper e spesso si aggrega alle missioni paramilitari che i pinguini mettono in opera per proteggere lo zoo da minacce esterne (spesso causate da Julien). Per aiutare il pubblico a differenziare meglio i personaggi, i pinguini sono stati disegnati in maniera leggermente diversa rispetto ai film: la testa di Skipper è più piatta, Kowalski è molto più alto, Soldato è più basso e rotondetto, mentre Rico ha una cicatrice sul becco e una capigliatura a mohawk. Non tutti gli attori originali hanno potuto prestare la loro collaborazione alla serie e Chris Miller (Kowalski) è stato sostituito da Jeff Bennett mentre Christopher Knight (Soldato) da James Patrick Stuart, Danny Jacobs dà la voce a Julien e Kevin Michael Richardson ha preso il posto di Cedric the Entertainer. Il serial è andato in onda per tre stagioni con un totale di 136 episodi.

Gli speciali e corti

La locandina di The Madagascar Penguins in: A Christmas Caper
Il corto The Madagascar Penguins in: a Christmas Caper dura 12 minuti ed è stato prodotto dalla DreamWorks Animation in occasione del primo film. La pellicola arrivò nelle sale il 7 ottobre 2005 insieme al film di animazione Wallace & Gromit - La maledizione del coniglio mannaro. Il corto è diretto dal Gary Trousdale, scritto da Michael Lachance e prodotto da Teresa Cheng. Nella time-line della saga, la trama di questo particolare capitolo è ambientata prima degli eventi del primo film e vede Soldato uscire fuori dallo zoo per trovare un regalo per l'orso polare di nome Ted. Mentre si trova per le strade della città viene catturato da Nana (la perfida vecchietta dei primi due installment). Skipper, Kowalski e Rico organizzano un piano di salvataggio per Soldato, ma dovranno vedersela con il malefico Mr. Chew, il cagnolino di Nana. Madagascar: Mad Mishaps è collegato al primo capitolo ed infatti è la presentazione delle 'papere' dei disegnatori presentate da Alex e Marty nel DVD del primo film.
Buon Natale, Madagascar! è uno speciale progettato per il Natale del 2009 ed è stato trasmesso per la prima volta sulla NBC il 17 novembre. Stavolta nel cast troviamo tutti i personaggi della saga e la storia è ambientata in un periodo di tempo tra il primo e il secondo film. Tutti gli attori originali, tranne Sacha Baron Cohen, hanno ripreso i rispettivi ruoli, con l'aggiunta di Carl Reiner che dà la voce al personaggio di Babbo Natale. Il plot segue Alex, Marty, Melman e Gloria mentre cercano di ritornare a New York con una mongolfiera che hanno costruito mentre si trovano sull'isola. I lemuri tuttavia scambiano l'aerostato per il "red night goblin" che lancia carbone dal cielo. Si scopre che il goblin in questione è in realtà Babbo Natale che portava carbone a Re Julien per via del suo comportamento sconsiderato tenuto durante l'anno. Babbo Natale è in preda a un'amnesia e tocca ai nostri amici organizzare un piano per distribuire i regali ai bambini di tutto il mondo. Verso la fine dello speciale i quattro amici hanno la possibilità di ritornare a New York, ma significherebbe abbandonare Babbo Natale sull'isola di Madagascar, così decidono di mettere da parte il loro desiderio per far sì che la slitta ritorni al Polo Nord con il suo legittimo proprietario.
The Penguins of Madagascar: Operation: DVD Premiere della DreamWorks Animation è un film progettato direttamente per il mercato home-video e vede protagonisti i pinguini della serie-TV. I 130 minuti di pellicola sono stati rilasciati sul mercato il 9 febbraio 2010 e contengono alcune avventure della serie animata che non sono state messe in onda durante le tre stagioni dello show insieme ad altri episodi speciali quali ad esempio Dr. Blowhole's Revenge.
Per il 2012 è stato progettato anche un'altro speciale TV, intitolato Madly Madagascar; la trama, ancora inedita, riguarda le avventure dei personaggi della saga durante la festa di San Valentino, tuttavia il ritardo inerente alla messa in onda fa supporre che lo speciale verrà trasmesso nel 2013.

Progetti futuri

Un wallpaper per i pinguini di Madagascar
Madagascar 4 - Non ci sono ancora conferme ufficiali, ma sembra che la DreamWorks sia intenzionata a procedere con il franchise con un quarto capitolo, tuttavia, Anne Globe, capo del marketing internazionale dell'azienda ha espresso cautela in merito "E' troppo presto per dirlo, ci sono state molte discussioni sulla possibilità di continuare" mentre Eric Darnell ha aggiunto "devono succedere due cose affinchè si vada avanti, primo, il mondo deve volere un altro film su Madagascar, perchè se il pubblico non lo vuole non importa quello che vogliamo noi. Secondo, anche se la richiesta è forte, dobbiamo essere sicuri di trovare una storia incredibile, grandiosa e inaspettata. Se il pubblico lo vuole e se troviamo una grande idea, vedremo".

The Penguins of Madagascar - E' sicuro invece il ritorno di Skipper e dei suoi commandos con il film in 3D previsto per il 27 marzo del 2015. Al fianco di McGrath, Miller, DiMaggio e Knights troviamo anche i quattro protagonisti del franchise principale - Stiller, Schwimmer, Pinkett Smith e Rock - con l'arrivo di Benedict Cumberbatch nel ruolo di un importante Agente della CIA (del mondo animale) e di John Malkovich, descritto come 'affascinante villain'. Non ci sono ancora conferme per il ritorno di Re Julian, ma Maurice e il petulante Mortino sono nuovamente pronti a combinare guai, mentre dalla serie televisiva dedicata agli eroi in bianco e nero arriva la lontra Marlene (Nicole Sullivan). La regia è nelle mani di Simon J. Smith mentre la sceneggiatura è firmata da John Aboud, Michael Colton, Eric Darnell e Tom McGrath.

I videogames

Madagascar 3: ricercati in Europa, il caos pinguinesco in un'immagine del film
Come molti film animati, anche la saga di Madagascar ha generato un cospicuo numero di videogames ispirati alle ambientazioni e avventure dei personaggi dei vari film; partiamo con Madagascar, immesso sul mercato lo stesso anno del primo film, il 2005, dalla Toys for Bob e progettato per Playstation 2, Xbox, Windows, Nintendo DS, Game Boy Advance e Game Cube. I giocatori hanno il controllo di Marty la zebra, mentre in altri livelli si passa a Gloria, Melman e Alex. Ogni personaggio ha le sue proprie abilità e per accrescerle deve trovare tre carte denominate carte del potere. Il 28 ottobre 2005 arriva nei negozi Madagascar: Operacion Penguin per Game per Game Boy Advance.
Con il secondo film arriva il 4 novembre 2008, Madagascar: Escape 2 Africa, video game pensato per Xbox 360, PlayStation 3, Wii, Playstation 2 , Microsoft Windows e Nintendo DS. Il gioco è molto simile al primo, ma cambiano le ambientazioni. Con l'ultimo capitolo della saga, il 5 giugno 2012 arriva Madagascar 3: The Video Game. Il gioco permette di giocare con Alex, Marty, Melman e Gloria e segue la loro fuga dal Capitano Chantel DuBois fino al loro arrivo a New York. E' stato progettato per Wii, Nintendo 3DS, Nintento DS, Xbox 360 e Playstation 3. The Penguins of Madagascar invece, si basa sulla serie televisiva, è un video game Nintendo DS ed arriva in circolazione il 2 novembre del 2010, mentre The Penguins of Madagascar: Dr. Blowhole Returns - Again! è un avventura proposta dalla Griptonite Games e progettata per le piattaforme Nintendo Wii, Xbox 360, PlayStation 3 e Nintendo DS. Il gioco segue Skipper e il resto dei pinguini in missioni segrete all'interno e all'esterno dello zoo, fino al confronto finale con Dr. Blowhole. In ultimo troviamo Madagascar Kartx che è un gioco di velocità portato sul mercato il 27 ottobre 2009. I giocatori possono gareggiare con Marty, Alex, Melman, Gloria, i pinguini, i due scimpanzé e re Julien.

Privacy Policy