Lost - Stagione 4, Episodio 2: Confirmed Dead

Continua la quarta stagione di Lost, con quattro nuovi personaggi ed un ulteriore livello che si aggiunge alla già complessa mitologia della serie.

La settimana scorsa ci eravamo stupiti di un inizio di stagione diverso dal solito, subito collegato al finale della stagione precedente di Lost.
Il secondo episodio, Confirmed Dead, ci spiazza ancora una volta: l'arrivo di quattro nuovi personaggi sull'isola, introdotti nello show da un flashback - non flash forward questa volta - che dà la sensazione di essere stato pensato per essere quello di inizio stagione, con la sua scena iniziale che ci mostra il relitto del volo Oceanic 815 adagiato sul fondo del mare, mentre le notizie alla televisione confermano che non ci sono stati superstiti.

Il primo dei nuovi personaggi che conosciamo nel flashback è Daniel Faraday, un fisico, che avevamo lasciato alla fine dell'episodio precedente nel momento del suo incontro con Jack e Kate e che qui vediamo molto toccato e turbato dalla notizia sul volo Oceanic. E' poi il turno di Miles Straume, che troviamo ad Inglewood nella casa, infestata da una presenza soprannaturale, di una donna di colore, che il buon Miles truffa usando le sua abilità di psichico. Veniamo poi a Charlotte Staples Lewis (C.S. Lewis, citazione?), antropologa, al lavoro su uno scavo nel deserto in Tunisia, mentre porta alla luce uno scheletro di orso polare che indossa un collare con il logo Dharma. Infine conosciamo Frank Lapidus, che telefona al call center della Oceanic dopo aver visto in TV il filmato con il cadavere del pilota del volo 815, sicuro che quel corpo mostrato in tv non fosse del pilota, che lui conosceva bene perchè sarebbe dovuto essere al suo posto su quell'aereo.
Frank è infatti un pilota ed era lui alla guida dell'elicottero che ha portato i quattro sull'isola, un elicottero dal quale tre di loro si sono paracadutati dopo che un fulmine l'ha colpito e che Frank è riuscito a far atterrare.
Giusto per sintetizzare, prendiamo in prestito le parole di Naomi per presentarli: "un cervellone, un acchiappafantasmi, un'antropologa ed un ubriaco". Una bella squadra, non c'è che dire.
C'è infatti anche Naomi nel flashback e scopriamo dal colloquio con lo stesso uomo di colore che aveva incontrato Hurley nell'ospedale psichiatrico la settimana scorsa che il suo compito sarebbe dovuto essere di portarli sull'Isola ed assicurarsi che ne uscissero vivi. Purtroppo per lei, e forse anche per loro, è stata la prima a soccombere.
L'uomo, però, aggiunge anche ogni membro di questa squadra è stato scelto per uno scopo specifico, quindi resta da capire in che modo ognuno di loro sarà importante in questa missione sull'Isola. Ed inoltre se la presenza dei nostri naufraghi sia nota e voluta da chi sta organizzando questa missione, vista l'apparente sicurezza con cui l'uomo ribadisce a Naomi che "non ci sono sopravvissuti del volo Oceanic 815".

Il primo incontro tra i nostri ed i nuovi arrivati non è certo idilliaco: da una parte Daniel e Miles sono alle prese con Jack e Kate, ma perdono il controllo della situazione quando intervengono anche Sayid e Juliet in loro soccorso; dall'altra Charlotte viene recuperata dal gruppo di Locke e viene addirittura sparata da Ben, salvandosi solo grazie al giubbotto antiproiettile che indossava. Frank dal canto suo viene recuperato da Jack e compagni e mostra loro l'ubicazione dell'elicottero, quindi il gruppo sembra avere una via di fuga dall'isola.
Ma Jack gioca bene le sue carte con Miles e gli altri, e quando Frank capisce che Juliet non era sull'aereo, il loro vero scopo viene fuori: sono lì per Ben.
Si tratta di una verità che Ben, prigioniero dell'altro gruppo, conosce bene, e fa leva sulla sua conoscenza dell'Isola e della situazione per evitare che Locke gli spari. E, nel finale dell'episodio, comunica un'altra mezza verità al gruppo: sa tutto dei nuovi arrivati perchè sulla barca che li ha portati lì c'è uno dei suoi uomini.
Di chi si tratterà? Qualcuno che già abbiamo conosciuto? In che modo cambieranno gli equilibri sull'Isola ora che questo ulteriore gruppo si è unito ai giochi?

Come sempre le domande sono tante ed aggiungiamo una riflessione finale: sembra acquistare sempre maggior peso (e scusateci il gioco di parole) il personaggio di Hurley. Era un'impressione già suscitata da alcuni momenti di episodi della scorsa stagione ed in quello della settimana scorsa. Sono due i dettagli da cui questo si perpepisce anche in Confirmed Dead, e cioè dall'espressione con cui Ben guarda Hugo quando fa riferimento a dove pensa che si trovi la casa dove dice di dover tornare Locke; e da come Sawyer si fermi dallo sparare a Ben dopo aver guardato lui che scuoteva impercettibilmente la testa.

Lost - Stagione 4, Episodio 2: Confirmed Dead
Privacy Policy