La stagione 2006/ 2007 dei lettori di Movieplayer.it

Film, registi, interpreti: tutte le vostre preferenze per la stagione appena conclusasi.

Come lo scorso anno, abbiamo offerto ai nostri utenti la possibilità di eprimere le loro preferenze riguardo alle pellicole uscite nelle stagione appena conclusasi attraverso votazioni in undici diverse categorie. E' giunto il momento di tirare le somme, oltre che di ringraziare i numerosi cinefili che hanno scelto di partecipare e di commentare con noi un anno di cinema.
Ma andiamo prontamente al sodo: la sfida principale, nel nostro sondaggio come nella stragrande maggioranza delle competizioni cinematografiche, è quella per il miglior film. E come lo scorso anno, i nostri utenti si sono sbizzarriti a citare decide e decine di titoli diversi, a dimostrare non solo eterogeneità nel gusto dei fruitori, ma anche un buon livello qualitativo generale e il fatto che, in barba alle previsioni, non ci fossero uno o due titoli in grado di cattivarsi le simpatie del popolo degli appassionati.
Il miglior film della stagione 2006/ 2007 per gli utenti di Movieplayer.it è The Departed - Il bene e il male, il trascinante crime movie che ha portato Martin Scorsese finalmente alla conquista dell'Oscar. Il vincitore però registra una percentuale di preferenze non particolarmente ampia, il 15%, a ulteriore riprova della varietà e del numero delle pellicole menzionate dai nostri lettori. Condividono il podio con The Departed con l'11% dei voti The Prestige di Christopher Nolan e con il 7% 300 di Zach Snyder. Soprende un po' l'assenza dalle prime posizione del sempre popolarissimo Quentin Tarantino (Grindhouse - A prova di morte si è assestato su una percentuale inferiore al 5%): possibile che il regista del Tennessee abbia pagato le critiche rivolte al cinema italiano?

Ma procediamo con la categoria che riguarda proprio il cinema di casa nostra: e qui gli utenti di CZ vanno decisamente d'accordo con la redazione, perché incoronano miglior film italiano Nuovomondo di Emanuele Crialese, il film che ha conquistato il terzo posto nella top ten di stagione dello staff del nostro sito, classificandosi alle spalle dei due giganti Inland Empire e Miami Vice. Il poetico film di Crialese ha conquistato il 19% dei votanti, contro il 12% che ha scelto Mio fratello è figlio unico di Daniele Luchetti; la medesima percentuale di utenti che si è espressa per Saturno contro di Ferzan Ozpetek.

Ancora più massiccia la preferenza accordata al miglior film d'animazione, che è l'ennesimo gioiello Pixar, Cars - motori ruggenti, con oltre il 40% dei voti in questa categoria. Segue, con il 12%, Lupin III: Il castello di Cagliostro, l'esordio del maestro nipponico Hayao Miyazaki, arrivato nelle sale italiane a ventotto anni dalla realizzazione. Chiude il terzetto il vincitore del premio Oscar di categoria Happy Feet di George Miller.

Passiamo alle categorie più specifiche: innanzitutto la regia, che quest'anno rispecchia la voce Miglior film nel celebrare il grande Martin Scorsese con una percentiale del 19%. Ma se un utente su cinque proclama Scorsese miglior regista dell'anno, uno su dieci preferisce Alfonso Cuarón, un po' a sorpresa considerato lo scarso seguito del suo film nella categoria principale. Evidentemente gli sbalorditivi virtuosismi esibiti ne I figli degli uomini hanno colpito anche chi non ha apprezzato particolarmente il film nel complesso. La terza piazza va, non meno meritatamente, al David Lynch di Inland Empire con l'8% delle preferenze.

Per la sceneggiatura a trionfare è ancora una volta The Departed con lo strepitoso script di William Monahan, con una percentuale di estimatori del 18%. Segue la vulcanica sceneggiatura di The Prestige, firmata da Nolan con il fratello Jonathan con un ottimo 12%. Terza posizione per un'altra sorpresa: Slevin - Patto criminale e il suo imprevedibile script firmato da Jason Smilovic, con il 9% dei voti.

Passiamo a discutere le categorie attoriali, e anche qui la forza del film di Scorsese trascina alla vittoria come migliore attore protagonista (peraltro meritatissima) Leonardo DiCaprio, che può vantare anche un'altra ottima interpretatazione nella stagione appena trascorsa: quella in Blood Diamond - Diamanti di sangue di Edward Zwick. La combinazione vale all'aitante Leo un cospicuo 25% delle preferenze. Analogamente, le prove dell'attore che troviamo al secondo posto con il 15%, Johnny Depp, sono due, anche se all'interno della medesima saga e con lo stesso personaggio: l'irresistibile Jack Sparrow di Pirati dei Caraibi - la maledizione del forziere fantasma e Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo.
Basta una performance per raggiungere il podio, invece, a Ulrich Mühe, straordinario protagonista del toccante Le vite degli altri di Florian Henckel-Donnersmarck. La performance della vita, che corona una carriera conclusasi prematuramente con l'inattesa scomparsa dell'attore, avvenuta poche settimane fa.

Una performance indimenticabile è anche quella di Helen Mirren nei panni della regina Elisabetta II in The Queen di Stephen Frears; un ruolo che le è valso praticamente ogni premio esistente al mondo; poteva forse mancare una menzione da parte dei nostri utenti? La percentuale delle preferenze non è plebiscitaria - 23% - ma è comunque massiccia, e permette alla regale Mirren di "troneggiare" sulle avversarie Meryl Streep (14%) e Laura Dern (9%).

Appare a questo punto plebiscitario invece il consenso generale nei confronti di The Departed, che si impone anche nella categoria Migliore attore non protagonista con l'istrionico Jack Nicholson, che strappa una percentuale del 17%, mentre i rivali Eddie Murphy e Michael Caine si fermano all'8%.
Molto combattuta la pari categoria femminile, in cui la co-star di Murphy in Dreamgirls, Jennifer Hudson, la spunta di un solo punto in percentuale contro Cate Blanchett (8% contro 7%). Come pure è distanziata di un solo punto la terza e giovanissima contendente, Abigail Breslin.

Restano da trattare le due categorie più prettamente tecniche. In quella quella per le migliori musiche Quentin Tarantino si prende la sua rivincita: l'irresistibile collezione di chicche pop-rock che fa da commento ad A prova di morte ha conquistato alla sua causa il 14 % degli utenti. A seguire ci sono le musiche del maestro Hans Zimmer per Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo (10%) e la compilation contemporanea che accompagna le splendide immagini di Miami Vice - protagonisti gli Audioslave, i Mogwai e Moby (8%).
Per la migliore realizzazione tecnica a prevalere è il comic-movie 300 con la consistente percentuale del 16%; i sanguinari Spartani di Snyder bruciano i robot di Transformers (12%) e le molte meraviglie de I figli degli uomini (9%).

Queste le preferenze espresse dai nostri lettori che, come l'anno scorso, non hanno mancato di dimostrare passione, informazione e spirito critico anche nei commenti inviatici; tornando a ringraziarli per aver detto la loro e per la costanza con cui seguono il nostro operato, stagione dopo stagione, invitiamo tutti a continuare a farlo rinnovando l'appuntamento all'estate 2008 per le votazioni relative alla prossima stagione, carica di promesse e ormai prossima all'avvio.

La stagione 2006/ 2007 dei lettori di...
Privacy Policy