Trash in blu-ray: il coraggio dei meninos de rua nella favola di Stephen Daldry

Premiato dal pubblico al festival di Roma e nominato ai Bafta, è arrivato adesso in homevideo il bel film del regista britannico scritto da Richard Curtis. Video in alta definizione e audio sono ad ottimi livelli, peccato per la completa assenza di extra.

Trash

2014 – Avventura
3.0 3.0

Dopo aver ottenuto al Festival di Roma il Premio BNL del pubblico a miglior film e una nomination ai BAFTA, nelle sale italiane Trash non ha avuto un grande riscontro, fermandosi a mezzo milione di euro di incasso. Motivo in più per recuperarlo adesso in homevideo, visto che il consiglio è di non perdere il film di Stephen Daldry, uno che di storie dedicate all'infanzia se ne intende come dimostrano i suoi lavori precedenti. Qui poi è coadiuvato alla sceneggiatura da Richard Curtis, il re delle commedie romantiche inglese. Dal lavoro dei due è nato così Trash, una vera e propria favola metropolitana, un viaggio di formazione e crescita all'interno delle favelas brasiliane, caratterizzato da tantissima azione.

Trash: una scena di gruppo tratta dal film

Trash ha per protagonisti tre meninos de rua di Rio (interpretati da Gabrielle Weinstein, Rickson Tevez e Eduardo Luis), che per puro caso trovano un portafogli in una discarica. All'interno, oltre ai soldi, c'è però qualcosa di molto importante, addirittura scottante, come capiranno ben presto quando la polizia si muoverà in massa recuperare il contenuto. Per sfuggire a oscure manovre di politica e corruzione, decideranno di giocarsi il tutto per tutto e andare fino in fondo con grande coraggio e sprezzo del pericolo, affrontando una straordinaria avventura per scappare da una polizia corrotta e brutale e scoprire i segreti contenuti nel portafoglio, nel nome della giustizia. Un film da non perdere se si riesce a entrare nell'ottica della favola, peraltro valorizzata da un grande senso del ritmo. Nel cast anche Rooney Mara e Martin Sheen, quest'ultimo nei panni di un prete del posto.

Un video caldo per entrare nelle febbrili atmosfere delle favelas

Trash: Rooney Mara con Rickson Tevez in una scena del film

Adesso Trash è arrivato in homevideo, anche in alta definizione, con un blu-ray targato Universal Pictures di ottima qualità tecnica, anche se purtroppo completamente privo di extra. Il video ha una grande capacità, quella di immergere lo spettatore nelle infuocate favelas, con una fotografia molto calda e accesa che trasmette le atmosfere quasi febbrili del luogo. Le montagne di rifiuti, la spiaggia, le spericolate fughe tra le abitazioni fatiscenti, tutto è riprodotto con grande fedeltà al girato e con un buon dettaglio. Forse proprio questo aspetto cromatico così acceso, limita a tratti il dettaglio, che a volte non è tagliente. Il quadro infatti in qualche momento assume un aspetto più levigato, ma in realtà molto è dovuto alla fotografia e il video fa in maniera eccellente la sua parte. Ci sono durante il film anche molte scene scure, ma a parte una lieve rumorosità digitale la resa è ottima, con particolari sempre ben in evidenza tra le ombre, neri profondi e una compattezza di insieme che non viene mai meno. Insomma, anche se gli occhi saranno per lo più rapiti dal coraggio dei ragazzini e dalle loro fughe acrobatiche fra tetti, scale e cunicoli, anche il piacere per la qualità delle immagini farà certamente la sua parte.

Audio coinvolgente tra fughe e inseguimenti. Peccato per gli extra assenti

Locandina di Trash
Totale 7
Video 8
Audio 8.5
Extra 2

Di ottima fattura anche l'audio. La traccia italiana è in un semplice DTS 5.1, mentre il portoghese e l'inglese vantano un DTS HD lossless sicuramente più performante, ma anche l'ascolto nella nostra lingua è pienamente coinvolgente. Le movimentate fughe dei ragazzi e gli inseguimenti della polizia portano a ricchezza sonora delle vicende sempre ben riprodotta da tutti i diffusori, con un asse posteriore molto attivo nell'appoggiare la scena e sottolineare qualsiasi rumore. Si può apprezzare anche una precisa separazione dei canali e una spiccata direzionalità, che vanno ad unirsi a un sub sempre deciso e muscolare quando è il momento di entrare in azione. Anche la colonna sonora è avvolgente e corposa, mai invadente ma piuttosto complementare a dialoghi sempre chiari e puliti. Anche i momenti più calmi presentano una notevole cura per l'ambienza, ma è tutto il reparto a trascinare in questa vorticosa avventura nel cuore delle favelas. Unica pecca del blu-ray la completa assenza di extra, davvero una cosa inspiegabile di questi tempi, soprattutto per un film del genere.

Trash in blu-ray: il coraggio dei meninos de rua...
Recensione Trash (2014)
Privacy Policy