La Mostra di Venezia: la storia del più antico festival di cinema

Il festival lagunare è quello dalle origini più antiche e si inquadra nell'ambito della poliedrica Biennale. Ecco la sua storia e i suoi Leoni d'oro.

Nata nel 1932, la Mostra d'Arte Cinematografica Internazionale di Venezia è il più antico festival cinematografico del mondo. Si tiene annualmente nel capoluogo veneto nel Palazzo del Cinema, al Lido di Venezia, tra la fine di agosto e l'inizio di settembre; è inquadrata nel più vasto ambito della Biennale di Venezia, manifestazione culturale nata nel 1895 e dedicata alle più varie espressioni artistiche della città. La Mostra ha come premio principale il Leone d'Oro, riconoscimento il cui nome deriva dal tradizionale simbolo della città; il premio è considerato attualmente tra i più ambiti riconoscimenti cinematografici a livello internazionale, insieme alla Palma d'Oro del Festival di Cannes e all'Orso d'Oro della Berlinale.

Mostra del cinema di Venezia

La prima edizione del festival (allora denominato 1ª Esposizione Internazionale d'Arte Cinematografica) si svolge nel mese di agosto del 1932 sulla terrazza dell'Hotel Excelsior, ed ha ancora un carattere non competitivo, limitandosi a presentare una serie di pellicole (alcune delle quali diventate poi dei classici) al già numeroso pubblico presente. Solo con la seconda edizione, datata 1934 (inizialmente il festival rispettava la cadenza della più vasta Biennale) la manifestazione diventa competitiva: viene istituita infatti la Coppa Mussolini come premio al miglior film, e vengono ammessi giornalisti accreditati alle proiezioni. Gli anni successivi presentano una serie di novità importanti per la rassegna, che ne precisano gradualmente la fisionomia: nel 1935 la cadenza diventa annuale e viene istituita la Coppa Volpi per il migliore attore, nel 1936 fa il suo ingresso nel festival la Giuria Internazionale, nel 1937 viene inaugurato il Palazzo del Cinema, sede più adeguata al crescente prestigio della manifestazione. In questo decennio, sono spesso presenti al festival, con i loro film, registi del calibro di René Clair, Frank Capra e John Ford, e le maggiori star internazionali quali Greta Garbo, Clark Gable, John Barrymore e Marlene Dietrich.

Gli anni '40

È un decennio difficile per la manifestazione, schiacciata dalla guerra in corso e dalle esigenze propagandistiche: le prime tre edizioni del decennio, svoltesi lontano dal Lido, vengono in seguito considerate non avvenute, mentre il monopolio delle pellicole presentate diventa quello dell'asse Roma-Berlino. Solo nella seconda metà del decennio c'è un graduale ritorno alla normalità, caratterizzato inizialmente dall'affermarsi dei registi del Neorealismo, dal ritorno degli ospiti internazionali (tra cui si ricordano Orson Welles e Fritz Lang) e poi dall'istituzione, nel 1949, dell'ambito Leone d'Oro (inizialmente denominato Premio Leone di San Marco per il miglior film).

Le scoperte degli anni '50

Akira Kurosawa

Negli anni '50 la Mostra lancia cinematografie emergenti, prima tra tutte quella giapponese (con i capolavori di Akira Kurosawa, Kenzo Mizoguchi e Kon Ichikawa) ma anche registi italiani che sarebbero stati protagonisti assoluti del nostro cinema nei decenni a venire, primi tra tutti Federico Fellini e Michelangelo Antonioni. Nel decennio successivo, il vento del cambiamento nel cinema europeo (con la Nouvelle Vague francese e il Free Cinema inglese) influenzerà la Mostra, pronta a seguirne le tendenze, specie dal 1963 con la nomina a direttore di Luigi Chiarini.

La contestazione a Venezia

Il vento della contestazione del 1968 fa sentire i suoi effetti anche sul festival, oggetto di continue contestazioni (rivolte anche, più in generale, alla Biennale) e costretto a cambiare la sua fisionomia: dal 1969 al 1979 si torna alla non competitività, e addirittura in tre annate (1973, 1977 e 1978) la manifestazione non si tiene affatto. Nonostante la crisi e la temporanea perdita di prestigio, il livello della proposta generale del festival resta alto, con l'introduzione di una serie di omaggi e retrospettive e la perdurante attenzione alle nuove tendenze del cinema internazionale, tra le quali spicca il movimento della New Hollywood.

Un ritratto del regista Emir Kusturica

Il 1979 segna una rinascita della Mostra con la nomina a direttore di Carlo Lizzani, che l'anno dopo ne avrebbe restaurato il carattere competitivo. Gli anni '80 rappresentano un periodo particolarmente positivo per il festival, con il lancio di registi destinati poi a diventare protagonisti del cinema internazionale (tra questi, Emir Kusturica con il suo Ti ricordi di Dolly Bell?, e Peter Greenaway con I misteri del giardino di Compton House) e la contemporanea attenzione al ricambio generazionale nel cinema italiano, che porterà alla ribalta nuovi autori come Nanni Moretti, Gianni Amelio e Marco Tullio Giordana. Nel 1984, sotto la direzione di Gian Luigi Rondi, nasce la Settimana Internazionale della Critica, sezione autogestita dal Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici, mentre nel 1988 vengono inaugurate le sezioni Orizzonti, Notte ed Eventi speciali. Con la nomina a direttore, nel 1987, del critico Guglielmo Biraghi, la manifestazione amplia ulteriormente i suoi orizzonti, con pellicole provenienti da paesi come il Libano, la Corea e la Turchia.

Arriva Hollywood

Melanie Lynskey e Kate Winslet sono le Creature del cielo

Gli anni '90, dopo il subentro alla selezione (e poi alla direzione) della Mostra del regista Gillo Pontecorvo, si caratterizzano per il ritorno fisico al Lido delle grandi star hollywoodiane (tra queste Jack Nicholson, Harrison Ford, Bruce Willis e Kevin Costner) e da una nuova attenzione agli eventi "collaterali" tenutisi nella zona del Palazzo del Cinema, che comprendono eventi speciali e concerti rock. E' da segnalare, in questo periodo, il lancio di autori come Peter Jackson (Leone d'Argento nel 1994 con il suo Creature del cielo) e Takeshi Kitano (che vince il Leone d'Oro nel 1997 con Hana-bi - Fiori di fuoco). Evento clou del decennio è comunque la proiezione postuma, nel 1999, di Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick, che richiama al Lido un'enorme mole di spettatori, stimolati anche dalla presenza delle due star Tom Cruise e Nicole Kidman. Negli anni 2000, a un forte rafforzamento delle infrastrutture, che amplia e migliora la zona della Mostra portandola alla superficie di 11.000 metri quadrati, si affiancano l'istituzione della sezione Controcorrente (nel 2002) e un rinnovato interesse per i nomi emergenti e soprattutto per le cinematografie orientali: ai già noti Zhang Yimou e Takeshi Kitano si affiancano autori come l'iraniano Jafar Panahi e l'indiana Mira Nair, oltre all'esordiente coreano Lee Chang-dong, che con il suo Oasis rafforza ancor più lo spostamento verso l'estremo oriente dei riflettori della mostra. Tendenza, quest'ultima, confermata dalla nomina a direttore di Marco Muller, grande conoscitore di cinema asiatico e tuttora al timone del festival: sotto la sua edizione, viene assegnato il Leone d'Oro alla carriera al regista d'animazione giapponese Hayao Miyazaki, viene organizzata (nel 2005) una retrospettiva dedicata alla Storia segreta del cinema asiatico e viene premiato un autore come Jia Zhangke, presente nel 2006 con il suo Still Life: questa edizione, tra l'altro, si caratterizza per la presenza esclusiva, nel concorso, di pellicole in anteprima mondiale. Dal 2009, alle già numerose sezioni competitive del festival si aggiunge quella del Controcampo italiano, dedicata alle nuove tendenze del cinema nostrano.

Hayao Myiazaki e Ang Lee festeggiati al Lido

Edizione 2013
Data: 28 Ago 2013 - 07 Set 2013
Leone d'oro: Sacro GRA

Edizione 2012
Data: 29 Ago 2012 - 08 Set 2012
Leone d'oro: Pietà

Quella del 2012 è un'edizione della Mostra del cinema un po' sottotono, per lo meno considerando le attese della vigilia: il concorso, tuttavia, non manca di regalare grandi soddisfazioni soprattutto grazie al duello tra
il Leone d'oro di Kim Ki-duk, ritornato in grande spolvero con Pietà, e lo straordinario The Master di Paul Thomas Anderson, che i livelli di eccellenza non li aveva mai abbandonati.

Tra i film italiani convincono sia La bella addormentata che E' stato il figlio, entrambi in competizione, ma a sorprendere gli addetti ai lavori è soprattutto il riuscito L'intervallo di Leonardo di Costanzo, presentato in Orizzonti.

Edizione 2011
Data: 31 Ago 2011 - 10 Set 2011
Leone d'oro: Faust

Una ricchissima edizione per il festival lagunare si conclude con il trionfo di un film di grande respiro e ambizione: il Faust di Aleksandr Sokurov, che mette d'accordo tutti i membri della giuria guidata da Darren Aronofsky. Il Leone d'argento per la migliore regia va a Cai Shangjun per People mountain, People Sea, mentre a Terraferma del nostro Emanuele Crialese finisce il Premio speciale della giuria.

Le Coppe Volpi, poi, celebrano due interpretazioni davvero straordinarie: quella di Michael Fassbender nel discusso Shame di Steve McQueen e quella di Deannie Yip nel lirico A Simple Life di Deannie Yip per A Simple Life di Ann Hui.

Protagonisti, in modo diverso, di questa edizione della Mostra del cinema sono anche Marco Bellocchio, insignito del Leone d'oro alla carriera, e la popstar Madonna, regina del glamour che regala al Lido la sua seconda opera da regista, un film ispirato alla storia d'amore tra Wallis Simpson e Edward Windsor.

Edizione 2010
Data: 01 Set 2010 - 11 Set 2010
Leone d'oro: Somewhere

Edizione 2009
Data: 02 Set 2009 - 12 Set 2009
Leone d'oro: Lebanon

Edizione 2008
Data: 27 Ago 2008 - 06 Set 2008
Leone d'oro: The Wrestler

Edizione 2007
Data: 29 Ago 2007 - 08 Set 2007
Leone d'Oro: Lussuria - Seduzione e tradimento

Una selezione di qualità che lascia prevedere autentici bagni di folla ai margini del tappeto rosso per la forte presenza di divi hollywoodiani che animeranno le varie pellicole in competizione, assicurando così, accanto alla qualità delle opere, quel glamour che porterà a Venezia un pubblico ancora più folto. Ci sarà tanta America in questa nuova edizione della Mostra, ma c'è grande attesa anche quest'anno per i titoli italiani in concorso. Muller e soci decidono di puntare su giovani autori che però si sono fatti notare già in passato con opere decisamente brillanti.

Edizione 2006
Data: 30 Ago 2006 - 09 Set 2006
Leone d'Oro: Still Life

Non sarà un cartellone di grande richiamo popolare, quello della Mostra del Cinema numero sessantatré, ma si tratta indubbiamente di una selezione interessante da molti piunti di vista. Marco Muller, direttore della rassegna, prosegue per la sua strada con l'intento di creare un equilibrato connubio tra cultura e spettacolo.

Complessivamente, sono state presentate 62 pellicole, di cui 21 in concorso: queste, tutte anteprime modiali.

Ad aprire i lavori della Mostra è stata la proiezione di uno dei più attesi film in concorso, The Black Dahlia di Brian De Palma. Un altro grande americano, David Lynch, ha ricevuto il Leone d'Oro alla carriere, presentando anche fuori concorso il suo nuovo Inland Empire.

Decisamente protagonista anche il cinema italiano, che ha avuto in concorso La stella che non c'è di Gianni Amelio, Nuovomondo di Emanuele Crialese, e ha piazzato altre otto pellicole nelle sezioni minori.

E se ad agguantare il Leone d'Oro è il toccante film cinese Still Life, molti altri film hanno conquistato il favore di critica e pubblico: da The Queen di Stephen Frears, raffinato ritratto regale e umano interpretato da una maestosa Helen Mirren, "dogaressa" d'elezione della Mostra, a I figli degli uomini, superbo racconto fantascientifico firmato dal messicano Alfonso Cuarón, da Private Fears in Private Places, dell'inossidabile Alain Resnais, all'onirico ed emozionante Nuovomondo del nostro Emanuele Crialese.

Edizione 2005
Data: 31 Ago 2005 - 10 Set 2005
Leone d'Oro: I segreti di Brokeback Mountain

Un'edizione che si preannuncia particolarmente blindata, questa della 62esima Mostra internazionale del cinema di Venezia che quest'anno avrà luogo nella città lagunare dal 31 agosto al 10 settembre: i recenti attacchi terroristici a Londra ed a Sharm El-Sheik hanno infatti costretto l'organizzazione ad adottare eccezionali misure di sicurezza, soprattutto dietro richiesta delle major.

Tra i film italiani in concorso La seconda notte di nozze di Pupi Avati con Neri Marcorè e Katia Ricciarelli, poi La bestia nel cuore di Cristina Comencini, I giorni dell'abbandono di Roberto Faenza e Mary di Abel Ferrara, una coproduzione italo americana interpretata, tra gli altri, da Juliette Binoche e Matthew Modine.

Assente Roberto Benigni di cui è atteso La tigre e la neve, ma il ricco carnet dei film in concorso non delude nessuno, tra i film proposti spiccano I fratelli Grimm - di cui è stata mostrata una sneak preview all'ultimo Festival de Cannes - poi Goodnight, and Good Luck di George Clooney, Romance & Cigarettes di John Turturro, Brokeback Mountain di Ang Lee con Heath Ledger e Jake Gyllenhaal, ed altri ancora, tra cui Les Amants réguliers con Louis Garrel diretto da suo padre, il regista Philippe Garrel.

Attesissimi anche alcuni dei film fuori concorso, come La sposa cadavere di Tim Burton e Mike Johnson, Elizabethtown, Seven Swords di Tsui Hark, ma anche la sezione Orizzonti si prospetta particolarmente interessante, con l'ultimo film di Franco Battiato.

Annunciati i due premi alla carriera, che quest'anno andranno a Stefania Sandrelli ed al regista Hayao Miyazaki.

Edizione 2004
Data: 01 Set 2004 - 11 Set 2004
Leone d'Oro: Il segreto di Vera Drake

Un grande schermo alto 11 metri, ideato dall

Edizione 2003
Data: 27 Ago 2003 - 06 Set 2003
Leone d'Oro: Il ritorno

Edizione 2002
Data: 28 Ago 2002 - 07 Set 2002
Leone d'Oro: Magdalene

Edizione 2001
Data: 29 Ago 2001 - 08 Set 2001
Leone d'Oro:
Monsoon Wedding

Edizione 2000
Data: 30 Ago 2000 - 09 Set 2000
Leone d'Oro: Il cerchio

Edizione 1999
Data: 01 Set 1999 - 11 Set 1999
Leone d'Oro: Non uno di meno

Edizione 1998
Data: 03 Set 1998 - 13 Set 1998
Leone d'oro: Così ridevano

Edizione 1997
Data: 27 Ago 1997 - 06 Set 1997
Leone d'oro: Hana-bi

Edizione 1996
Data: 28 Ago 1996 - 07 Set 1996
Leone d'oro: Michael Collins

Edizione 1995
Data: 30 Ago 1995 - 09 Set 1995
Leone d'oro: Cyclo

Edizione 1994
Data: 31 Ago 1994 - 11 Set 1994
Leone d'oro: Vive l'amour, Prima della pioggia

Edizione 1993
Data: 31 Ago 1993 - 11 Set 1993
Leone d'oro: America Oggi, Film blu

Edizione 1992
Data: 01 Set 1992 - 12 Set 1992
Leone d'oro: La storia di Qiu Ju

Edizione 1991
Data: 03 Ago 1991 - 14 Set 1991
Leone d'oro: Urga - Territorio d'amore

Edizione 1990
Data: 04 Set 1990 - 14 Set 1990
Leone d'oro: Rosencrantz e Guildenstern sono morti

Edizione 1989
Data: 04 Set 1989 - 15 Set 1989
Leone d'oro: Città dolente

Edizione 1988
Data: 29 Ago 1988 - 09 Set 1988
Leone d'oro: La leggenda del santo bevitore

Edizione 1987
Data: 29 Ago 1987 - 09 Set 1987
Leone d'oro: Arrivederci ragazzi

Edizione 1986
Data: 30 Ago 1986 - 10 Set 1986
Leone d'oro: Il raggio verde

Edizione 1985
Data: 26 Ago 1985 - 06 Set 1985
Leone d'oro: Senza tetto nè legge

Edizione 1984
Data: 25 Lug 1984 - 06 Set 1984
Leone d'oro: L'anno del sole quieto

Edizione 1983
Data: 31 Ago 1983 - 11 Set 1983
Leone d'oro: Prénom Carmen

Edizione 1982
Data: 28 Ago 1982 - 02 Set 1982
Leone d'oro: Lo stato delle cose

Edizione 1981
Data: 02 Ago 1981 - 11 Set 1981
Leone d'oro: Anni di piombo

Edizione 1980
Data: 27 Ago 1980 - 02 Set 1980
Leone d'oro: Atlantic City, USA, Gloria - una notte d'estate

Edizione 1968
Data: 25 Ago 1968 - 07 Set 1968
Leone d'oro: Artisti sotto la tenda del circo: perplessi

Edizione 1967
Data: 26 Ago 1967 - 08 Set 1967
Leone d'oro: Bella di giorno

Edizione 1966
Data: 28 Ago 1966 - 10 Set 1966
Leone d'Oro: La battaglia di Algeri

Edizione 1965
Data: 24 Ago 1965 - 06 Set 1965
Leone d'Oro: Vaghe stelle dell'Orsa

Edizione 1964
Data: 27 Ago 1964 - 10 Set 1964
Leone d'Oro: Deserto rosso

Edizione 1963
Data: 24 Ago 1963 - 07 Set 1963
Leone d'Oro: Le mani sulla città

Edizione 1962
Data: 25 Ago 1962 - 08 Set 1962
Leone d'Oro: Cronaca familiare, L'infanzia di Ivan

Edizione 1961
Data: 20 Ago 1961 - 03 Set 1961
Leone d'Oro: L'anno scorso a Marienbad

Edizione 1960
Data: 24 Ago 1960 - 07 Set 1960
Leone d'oro: Il passaggio del Reno

Edizione 1959
Data: 23 Ago 1959 - 06 Set 1959
Leone d'oro: La grande guerra, Il generale della Rovere

Edizione 1958
Data: 24 Ago 1958 - 07 Set 1958
Leone d'oro: L'uomo del risciò

Edizione 1957
Data: 25 Ago 1957 - 08 Set 1957
Leone d'oro: Aparajito

Edizione 1955
Data: 25 Ago 1955 - 09 Set 1955
Leone d'oro: Ordet - La parola

Edizione 1954
Data: 22 Ago 1954 - 07 Set 1954
Leone d'oro: Giulietta e Romeo

Edizione 1952
Data: 20 Ago 1952 - 04 Set 1952
Leone d'oro: Giochi proibiti

Edizione 1951
Data: 20 Ago 1951 - 10 Set 1951
Leone d'oro: Rashomon

Edizione 1950
Data: 20 Ago 1950 - 10 Set 1950
Leone d'oro: Giustizia è fatta

Edizione 1949
Data: 11 Ago 1949 - 01 Set 1949
Leone d'oro: Manon

Edizione 1948
Data: 19 Ago 1948 - 04 Set 1948
Leone d'oro: Amleto

Edizione 1947
Data: 23 Ago 1947 - 15 Set 1947
Leone d'oro: Sirena

Edizione 1946
Data: 31 Ago 1946 - 15 Set 1946
Leone d'oro: L'uomo del Sud

Edizione 1942
Data: Gennaio 1942 -
Coppa Mussolini: Bengasi, Il grande re

Edizione 1941
Data: Gennaio 1941 -
Coppa Mussolini: La corona di ferro, Ohm Krüger

Edizione 1940
Data: Gennaio 1940 -
Coppa Mussolini: L'assedio dell'Alcazar, Der Postmeister

Edizione 1939
Data: Gennaio 1939 -
Coppa Mussolini: Abuna Messias

Edizione 1938
Data: Gennaio 1938 -
Coppa Mussolini: Luciano Serra pilota, Olympia

Edizione 1937
Data: Gennaio 1937 -
Coppa Mussolini: Scipione l'africano, Un carnet da ballo

Edizione 1936
Data: Gennaio 1936 -
Coppa Mussolini: Lo squadrone bianco, L'imperatore della California

Edizione 1935
Data: Gennaio 1935 -
Coppa Mussolini: Casta diva, Anna Karenina

Edizione 1934
Data: Gennaio 1934 -
Coppa Mussolini: Teresa Confalonieri, L'uomo di Aran

La Mostra di Venezia: la storia del più antico...
Privacy Policy