Still Alice

2014, Drammatico

Julianne Moore punta all'Oscar e Good Films su di lei: Still Alice nel listino 2015

Film buoni, Good Films, appunto, il nome della giovane casa di distribuzione nata tre anni fa. Qualità e forza narrativa, con la presenza anche di star riconosciute: così possiamo sintetizzare il listino 2015 presentato alle Giornate Professionali del Cinema a Sorrento, che spera di avere lo stesso successo di quello del 2014 che ha avuto la sua punta di diamante in Dallas Buyers Club. E se con Still Alice Julianne Moore punta decisa all'Oscar quest'anno, anche Good Films punta ovviamente su di lei.

Si tratta della prima convention qui a Sorrento per Good Films partita tre anni fa con l'idea di portare in Italia film buoni e di qualità, good films appunto... Grazie a titoli come Nymphomaniac, Locke e soprattutto Dallas Buyers Club, la giovane società di distribuzione romana nel 2014 ha fatto il salto di qualità insieme e si appresta a rilanciare in questo 2015 del quale ha presentato il listino durante le Giornate Professionali del Cinema.

Con Julianne Moore si punta all'Oscar bis

Still Alice: Juliann Moore in una scena

Intanto domani 4 Dicembre esce Mommy, del nuovo genio canadese Xavier Dolan, accolto con clamore a Cannes e favorito agli Oscar per il film straniero. Ma il 2015 per Good Films parte il 15 Gennaio con Still Alice di Richard Glatzer, con una performance incredibile di Julianne Moore, anche lei considerata la frontrunner per l'Academy Award coma attrice protagonista. Con questo titolo ci si augura di ripetere proprio il percorso di Dallas Buyers Club e di ricalcarne il successo puntando appunto sulla performance della Moore così come accadde lo scorso anno con gli Oscar vinto da Matthew McConaughey e Jared Leto. Il 12 febbraio arriva Romeo & Juliet di Carlo Carlei, una riedizione classica del capolavoro shakespeariano, teneramente rispettosa e rivolta ad un pubblico giovane lontano dagli eccessi glamour di Baz Luhrmann.

Jillian Estell con Kevin Costner in Black and White

Il 5 Marzo esce invece Black and White, il grande ritorno al cinema che conta di Kevin Costner: due nonni, l'altra è il premio Oscar Octavia Spencer, che litigano in tribunale per l'affidamento della nipotina. Un film che arriverà sul successo ottenuto al Festival di Roma, dove Kostner è stato accolto con clamore ed entusiasmo, e si pensa che il film possa fare anche un grande risultato di box office.

Quattro fiori per la primavera

Tra marzo e aprile quattro film molto importanti, ancora senza data di uscita. TIPS - Tempo instabile con probabili schiarite di Marco Pontecorvo, con un grande cast interessante e soprattutto trasversale: da John Turturro fino a Luca Zingaretti e Lillo.

'71: Jack O'Connell in una scena del film
Amy Winehouse

Poi '71, visto a Berlino, opera prima di Yann Demange, che ripropone il tema della guerra tra IRA ed esercito britannico, ambientata a Belfast nel 1971. Dierttamente dal Sundance arriva Infinitely Polar Bear, buffa, commovente e imprevedibile storia con Mark Ruffalo e Zoe Saldana. Sempre da un Festival, ma stavolta quello di Venezia, arriva l'opera prima di Duccio Chiarini, Short Skin, che ha avuto una bellissima accoglienza a Venezia. In ambito animazione troviamo dove troviamo The Prophet, la storia della tenera amicizia tra una ragazzina e un poeta tratta dal bestseller di Kahlil Gibran, mentre a rappresentare il documentario c'è Amy Winehouse, che sarà a Cannes e che è diretto da Asif Kapadia, già autore di Sam, un classico del genere.

Le anticipazioni per il 2016

Quindi qualità e forza narrativa ma con la presenza di star riconosciute: una filosofia che si condensa nell'ultimo titolo acquistato da Good Films: Demolition, ovvero il nuovo Jean-Marc Vallée con Jack Gyllenhall e Naomi Watts. Ma soprattutto nelle due super anticipazioni per il 2016 con le quali si chiude la convention sorrentina: The Yellow Birds con Benedict Cumberbatch e soprattutto il thriller Eyes, con Julia Roberts e Nicole Kidman per la prima volta insieme.

Julianne Moore punta all'Oscar e Good Films su di...
Privacy Policy