iZombie

2015 - ....

iZombie: Il ritorno di Rob Thomas

La CW si dà agli zombie con una nuova serie tratta dall'omonimo fumetto della Vertigo, in onda in Italia su Mya dal 24 Marzo 2015.

La premessa

iZombie: una prima immagine con Rose McIver

Durante una festa, Olivia "Liv" Moore, studentessa di medicina, viene aggredita e uccisa, salvo poi ritornare in vita sotto forma di zombie. Dovendo consumare regolarmente cervelli per mantenere intatte le proprie facoltà mentali, Liv lavora all'obitorio, dove ha accesso a tutti i cadaveri necessari. Nutrendosi, Liv ha accesso ai ricordi delle persone, e si serve di questa capacità per aiutare la polizia, fingendosi una medium. Il suo capo, il dottor Chakrabarti, è l'unica persona ad essere al corrente del segreto di Liv; tutti gli altri - la madre, la migliore amica, l'ex-fidanzato - rimangono all'oscuro di tutto...

In questo articolo
  • 2015 - .... Serie TV – Fantastico
    3.3 3.3

    iZombie

  • Rob Thomas

    51 anni, Sceneggiatore, Produttore, Regista

Personaggi ed interpreti

Liv è interpretata dall'attrice neozelandese Rose McIver (La spada della verità), mentre i suoi colleghi, il poliziotto Clive Babinaux e il dottor Ravi Chakrabarti hanno le fattezze di Malcolm Goodwin (I signori della fuga) e Rahul Kohli. Robert Buckley (One Tree Hill) interpreta l'ex-fidanzato di Liv, mentre David Anders (Alias) ha il ruolo di Blaine DeBeers, creatore di una sostanza capace di trasformare le persone in zombie. Fanno inoltre parte dei comprimari ricorrenti Alyson Michalka nei panni di Peyton Charles, migliore amica e coinquilina di Liv, e Molly Hagan in quelli di Eva, genitrice della giovane morta vivente.

I comprimari di Liv in iZombie

Le origini

iZombie: un'immagine del fumetto da cui è tratta la serie CW

iZombie nasce come fumetto, edito dalla Vertigo, etichetta adulta della DC Comics. La serie, scritta da Chris Roberson e illustrata da Mike Allred (creatore dei titoli di testa dell'adattamento televisivo e delle didascalie che indicano il passare del tempo in ogni episodio), è durata poco più di due anni, dal 2010 al 2012, per un totale di 28 numeri, attualmente disponibili, per lo meno in versione originale, in quattro volumi. La versione cartacea di iZombie differisce sostanzialmente da quella catodica, con la quale ha in comune praticamente solo la protagonista (a cui hanno comunque cambiato il nome, da Gwendolyn Price a Olivia Moore); mentre la serie TV ha l'aria di un poliziesco in salsa zombie, il fumetto ha un cast che comprende un fantasma, un terrier mannaro e un vampiro. Visto il tono del pilot, è altamente improbabile che creature simili facciano capolino sul piccolo schermo.

L'importanza di essere Rob Thomas

iZombie: Rose McIver è Olivia "Liv" Moore in una foto promozionale della serie CW

La trasposizione televisiva del fumetto di Roberson e Allred si è trovata al centro dell'attenzione, tra gli appassionati di serie televisive, principalmente per via dei nomi dei due creatori dell'adattamento: Rob Thomas e Diane Ruggiero. Lui è il creatore di Veronica Mars e, sempre per la CW, di 90210; lei ha collaborato con Thomas in più occasioni, recentemente firmando con lui il copione del film di Veronica Mars, e ha partecipato anche alla scrittura di serie come Dirty Sexy Money e The Ex List. È pertanto difficile non riscontrare certe somiglianze tra il nuovo parto creativo di Thomas e la sua invenzione più celebre: protagonista femminile giovane, voce narrante, struttura procedurale, relazioni famigliari e sentimentali alquanto complicate. La differenza maggiore sta nell'ingrediente sovrannaturale/horror, ma è ancora presto per vedere quanto questo inciderà sull'atmosfera generale della serie, dato che, come abbiamo già detto, le componenti più folli del materiale di base rischiano di rimanere confinate all'universo cartaceo. Detto ciò, Thomas e Ruggiero sembrano comunque in grado di sottolineare a modo loro la natura insolita della materia che hanno tra le mani, avendo scelto per la protagonista un nuovo nome, esplicitamente simbolico: Liv Moore, ossia "live more", vivere di più. Una trovata che si concilia in modo piuttosto efficace con l'assurdità della premessa. E nella persona di Rose McIver hanno trovato un'attrice capace di dare a Liv la giusta carica vitale, ma senza paragoni eccessivi con Kristen Bell.

Leggi anche:
Da The Walking Dead a iZombie, tutti i morti viventi della TV

I credits

Come accennato in precedenza, i titoli di testa di iZombie sono stati realizzati da Mike Allred, co-creatore del fumetto. Essi mostrano, riproducendo alla perfezione lo stile grafico della fonte, la morte e la resurrezione di Liv, riassumendo in trenta secondi l'essenza del programma. Inoltre, alcune scene sono introdotte da un'illustrazione, sempre di Allred, con didascalie del tipo "il giorno dopo".

Conclusione/What's Next

iZombie: Malcolm Goodwin e Rose McIver nel pilot

Sulla base del pilot, supponiamo che la prima stagione di tredici episodi combinerà una struttura da procedural con una trama orizzontale riguardante la causa della zombificazione di Liv Moore. È altamente probabile che già a partire dalla seconda puntata venga dato maggiore spazio a David Anders, per ora ridotto a un cameo. Se i creatori riescono a mantenere l'equilibrio fra horror, giallo e risate, potremmo trovarci di fronte ad un nuovo degno rappresentante della programmazione "di genere" della CW.

Dalla gallery di iZombie

iZombie: Il ritorno di Rob Thomas
Max Borg
Redattore
3.5 3.5
Privacy Policy