In mare, in terra o in cielo: nessun nemico sfugge ai Getter Robo!

Tre astronavi che solcano il cielo sono in grado di unirsi e dare vita al primo dei robot trasformabili. Che si tratti di combattere sotto terra, nelle profondità marine o in volo, Getter Robo è pronto all'azione!

In mare, in terra o in cielo: nessun nemico...

GETTER ROBO

Getter Robot

1974 - 1975 – Animazione
0.0

Il primo progetto di un robot alimentato a energia Getter, la rivoluzionaria fonte di energia scoperta dal geniale scienziato giapponese Saotome, era stato realizzato con l'obiettivo dell'esplorazione di mondi alieni. Tre astronavi, sfruttando gli inesauribili Raggi Getter, avrebbero viaggiato nello spazio per assemblarsi di volta in volta in tre configurazioni diverse: un robot in grado di perforare e muoversi nel sottosuolo, un robot per le missioni sottomarine e uno in grado di volare. Ma il sogno dei viaggi nello spazio fu tragicamente infranto quando l'Impero dei Dinosauri riemerse dalle profondità della Terra. Costretti a rifugiarsi sotto la crosta terrestre per scampare a un bombardamento di Raggi Getter, i dinosauri erano sopravvissuti, evolvendo e moltiplicandosi, in attesa di poter tornare a reclamare la superficie. Il loro primo attacco fu devastante e il prototipo del Getter Robo, inadatto al combattimento, venne completamente distrutto. Ma il dottor Saotome non si lasciò prendere dallo sconforto: decise di riadattare il progetto originale del Getter Robo per trasformarlo in uno strumento di difesa contro i dinosauri.

Per pilotare il nuovo robot occorrevano tre individui straordinariamente forti e resistenti, visto che la potenza emanata dal Getter Robo avrebbe messo a durissima prova il loro fisico. I tre selezionati furono Ryoma Nagare, imbattibile karateka, Hayato Jin, un geniale quanto micidiale studente dedito al terrorismo, e il judoka Musashi Tomoe. Lanciati in battaglia a bordo delle Getter Machine, i tre giovani eroi sventeranno ogni minaccia dell'Impero dei Dinosauri facendo affidamento sulla potenza e sulla versatilità del Getter Robo. Assieme a loro, la giovane e bella figlia del Dottor Saotome, Michiru, combatterà a bordo dell'astronave di supporto Command Machine.

I ROBOT (GETTER 1, 2 e 3)

I tre Getter Robot

L'idea vincente di questa nuova serie robotica, nata nel 1974, è ovviamente la componibilità del robot: tre astronavi (Getter Eagle, Jaguar e Bear) si uniscono tra loro per dare vita a tre configurazioni diverse tra loro, le cui caratteristiche riflettono, in buona misura, quelle del pilota. Il Getter-1 è la versione "da battaglia": in grado di volare e di sfruttare a pieno la potenza dei Raggi Getter, è pilotato da Ryoma. Il Getter-2 è la versione ad alta mobilità, progettato per muoversi anche sottoterra. Ai suoi comandi c'è Hayato Jin. Infine, il tozzo Getter-3 è l'ideale per i combattimenti subacquei e può contare sul coraggio e sulla potenza di Musashi, maestro di judo. Il Getter-1 è alto ben 38 metri (più del doppio del Mazinger Z!) e può volare a una velocità di Mach 2, oltre a essere progettato per resistere anche a un rientro atmosferico dallo spazio. Il Getter-2 è la più rapida delle tre configurazioni e può spostarsi a una velocità talmente elevata da generare l'illusione di essere in più punti contemporaneamente. È inoltre in grado di perforare il suolo grazie alla trivella posta sul braccio destro e spostarsi sottoterra, passando indenne anche attraverso fiumi di lava. Il Getter-3 è un'inarrestabile tank disegnato per rendere il massimo in ambiente sottomarino e per resistere anche a enormi pressioni. Grazie a una coppia di missili sulle spalle e alle braccia allungabili, è in grado di raggiungere anche bersagli a lunga distanza. La sua potenza massima tocca i 900.000 Cavalli Vapore.

ARSENALE

Getter Robot: un'immagine promozionale della serie

Ognuno dei tre aspetti del Getter Robo ha accesso a particolari armi.

Getter-1:

  • Getter Beam: un fascio di Raggi Getter superconcentrati, dall'immane potenza distruttiva, viene sparato dall'emettitore posto nell'addome del robot.
  • Getter Tomahawk: un'ascia da battaglia custodita nell'alloggiamento della spalla del Getter-1. Il Tomahawk può anche essere lanciato come un boomerang.
  • Getter Razor: serie di lame sugli avambracci del robot.
  • Getter Machine Gun: un mitragliatore a Raggi Getter.
  • Missile Machine Gun: simile all'arma precedente, ma con missili come proiettili.
  • Getter Wing: dalla schiena del robot fuoriesce un mantello dalle proprietà antigravitazionali che consente al robot di librarsi in aria e volare a enorme velocità.
  • Contenuto pubblicitario

    Getter-2:

  • Drill Arm: il braccio-trivella del Getter-2 può perforare virtualmente qualunque materiale. Inoltre la trivella può essere lanciata come un missile: il Drill Missile.
  • Getter Arm: il braccio sinistro del Getter-2 è una poderosa morsa a tenaglia.
  • Drill Hurricane: la super-rotazione della trivella crea un vortice paralizzante.
  • Mach Special/Getter Vision: muovendosi a altissima velocità, il Getter-2 crea cloni illusori di se stesso, disorientando il nemico.
  • Getter-3:

  • Getter Missile/Command Missile: coppia di poderosi missili posizionati sulle spalle del Getter-3.
  • Machine Guns/Getter Beams: a seconda della versione, dal muso del Getter Jaguar vengono sparati proiettili o Raggi Getter. Oltre queste armi convenzionali Musashi il Getter-3 sfrutta le abilità da artista marziale e le micidiali mosse di judo di Musashi.
  • Gasenki Otoshi: sfruttando tutto il suo peso, il Getter-3 schiaccia completamente l'avversario.
  • Daisetsuzan Oroshi (Colpo della Grande Montagna dalle nevi perenni): dopo aver afferrato il nemico nella morsa delle braccia estensibili, il Getter-3 compie una proiezione lanciandolo in aria con un movimento a rotazione.
  • TRIVIA

    Getter Robot: un'immagine della serie
  • Nella versione iniziale del "progetto Getter Robo" erano i tre piloti stessi, trasformati in cyborg da Saotome, a unirsi per dare vita alle tre forme diverse del robot, lanciandosi da macchine da corsa.
  • Anche il Getter Robo ha una partner femminile: Getter Q, robot ideato dal Dottor Saotome e poi effettivamente realizzato dall'Imperatore dei Dinosauri Goon dopo che questi aveva costretto la figlia Gora a spacciarsi per umana e a trafugare i piani di costruzione del robot. E anche in questo caso, come per la Minerva X di Mazinger, il fato che attende Getter Q e la principessa Gora è tragico.
  • L'universo narrativo elaborato da Ken Ishikawa è vastissimo e molto intricato. Nelle intenzioni dell'autore, purtroppo prematuramente scomparso, i Raggi Getter rappresentano una forza della natura, una sorta di spinta all'evoluzione senza freno. Mano a mano che le vicende proseguono, tra universi alternativi e diverse versioni, si rivela infatti un disegno colossale di cui l'apparizione del primo Getter Robo è solo una infinitesima parte, e che porterà Ryoma Nagare, intimamente legato all'energia Getter, a diventare un essere semidivino a bordo del colossale Getter Emperor, in un'eterna battaglia per la sopravvivenza e l'evoluzione.
  • Una delle principali tecniche di difesa del Getter Robo è l'Open Get, una manovra che prevede il distacco improvviso delle tre getter Machine per schivare qualunque attacco nemico. Con l'addestramento, i tre piloti sono in grado di effettuare l'Open Get e il Change Getter (la manovra di agganciamento) in tempi rapidissimi.
  • Il Getter Robo è uno dei pochi super-robot a non prevedere tra le proprie armi una qualunque versione del "pugno a razzo".
  • GETTER ROBO G

    Getter Robot G

    1975 - 1976 – Animazione
    0.0

    Durante l'ultimo, disperato assalto dei dinosauri, il giovane Musashi si sacrifica per distruggere la gigantesca fortezza semovente dei nemici. Nonostante la sconfitta dell'Impero dei dinosauri, però, la pace è ancora un lontano miraggio perché un nuovo nemico è pronto a fare la sua mossa: il Clan dei 100 Oni (Hyakki Teikoku), un'ancestrale stirpe di alieni dall'aspetto demoniaco, la cui civiltà militarista ha fin troppe analogie con il nazismo. Per fortuna Saotome aveva previsto quest'eventualità e ha già approntato una nuova versione del Getter Robo, il Getter Robo G. Questo nuovo robot, molto più potente del suo predecessore, è stato infatti ideato principalmente per il combattimento, e costituirà l'arma vincente dei terrestri contro le mire di conquista dei demoni. Assieme a Ryoma e Hayato, sarà il forzuto Benkei Kuruma a prendere il posto di Musashi alla guida del nuovo super robot, il cui obiettivo primario è difendere il collettore di Raggi Getter custodito nel Centro Ricerche di Saotome. La guerra contro gli Oni sarà lunga e estenuante, e solo una mossa disperata di Hayato riuscirà a salvare in extremis i nostri eroi durante la battaglia finale contro l'Imperatore degli Oni, Brai e il suo luogotenente, il Maresciallo Hidler.

    I ROBOT (GETTER DRAGON, LIGER E POSEIDON)

    Getter Robot G: i robot della serie

    Il Getter Robot G è un'evoluzione del Getter Robo originario: tre astronavi si uniscono per formare tre differenti configurazioni, sulla falsariga del sistema precedente: un robot per il combattimento aereo, uno per il movimento rapido sopra e sotto terra, uno per le battaglie sottomarine. Ovviamente, dato che il Getter G è creato appositamente per il combattimento, la sua potenza è molto superiore a quella del predecessore. Le tre astronavi sono: Dragon, pilotato da Ryoma; Liger, con ai comandi Hayato; Poseidon, pilotata da Benkei. Il Getter Dragon è un colosso di 50 metri d'altezza dal peso di 330 tonnellate. La sua potenza è di gran lunga superiore a quella del primo getter Robo e anche l'emissione di Raggi Getter è stata migliorata. Il Getter Liger (il Liger è l'ibrido nato dall'accoppiamento tra un leone e una tigre) mantiene le caratteristiche del Getter-2, ovvero enorme velocità di movimento e capacità di spostarsi perforando il suolo. Infine il Getter Poseidon ha un aspetto più umanoide rispetto al Getter-3, ma conserva inalterate -anzi migliorate- la resistenza e la forza bruta del robot pilotato da Musashi. Per il rifornimento e il supporto del Getter Robo, i tre piloti possono sempre fare riferimento su Michiru Saotome e il suo Machine Command, che si rivelerà spesso provvidenziale durante le battaglie più dure.

    L'ARSENALE

    Getter Robot G: un'immagine promozionale della serie

    Progettato proprio per l'uso bellico, il Getter G può fare affidamento su un armamentario molto più consistente rispetto al vecchio Getter Robo.

    Getter Dragon:

  • Getter Beam: un'emissione di Raggi Getter dalla fronte del Dragon, molto più potente di quella del Getter-1.
  • Getter Tomahawk: coppia di asce bipenni alloggiate nelle spalle del Dragon. Anche in questo caso possono essere lanciate come Boomerang. Inoltre l'asta del Tomahawk può essere allungata per formare un'alabarda.
  • Spin Cutter: le lame rotanti sugli avambracci del robot ruotano ad altissima velocità, tranciando qualunque materiale.
  • Getter Laser Cannon: un cannone laser usato per il combattimento a distanza.
  • Shine Spark: l'arma finale del Getter Dragon, installata nel corso della guerra contro gli Oni da Saotome. Coordinando l'emissione dell'Energia Getter dalle tre cabine di pilotaggio, i tre piloti sovraccaricano il reattore, producendo un'intensa aura energetica che circonda il Dragon. Il robot si scaglia contro il nemico a massima velocità, rilasciando all'ultimo secondo il proiettile di energia con effetti devastanti.
  • Mach Wing: come per il Getter-1, si tratta di un mantello retrattile che consente al robot di volare a velocità supersonica con un'elevata manovrabilità.
  • Getter Liger:

  • Getter Drill/Drill Arm: una potentissima trivella sul braccio sinistro del Liger, capace di trapassare anche il metallo.
  • Chain Attack: lo spuntone metallico sul braccio sinistro, agganciato a una catena, può essere lanciato e usato come arma contundente o per imprigionare l'avversario.
  • Getter Missile: tre missili vengono sparati dal braccio sinistro del robot.
  • Mach Special: muovendosi a supervelocità, il Liger crea un tornado che blocca il nemico.
  • Getter Vision: come il Getter-2, anche il Liger può creare l'illusione di essere in più posti contemporaneamente grazie alla sua spaventosa velocità.
  • Getter Poseidon:

  • Finger Net: dalle dita del Poseidon viene lanciata una rete metallica che blocca i movimento del nemico. Successivamente, il Poseidon può afferrare il cavo della rete e lanciare l'avversario a grande distanza, in maniera simile alla mossa finale di Musashi, il Daisetsuzan Oroshi. Questa particolare mossa viene chiamata Yusshou.
  • Getter Cyclon: la parte superiore del torace del Poseidon si solleva, rivelando un gigantesco ventilatore capace di generare un vero e proprio ciclone.
  • Strong Missile: coppia di missili situati sulla schiena del Poseidon.
  • TRIVIA

    Getter Robot G: lo schema di un robot
  • Originariamente la storia di Getter Robo G doveva essere molto diversa: anche Ryoma sarebbe dovuto morire durante lo scontro finale con l'Impero dei Dinosauri e il suo posto doveva essere preso da un nuovo protagonista. Ma l'idea non piacque ai produttori televisivi, che non videro di buon occhio la scomparsa del pilota principale della serie.
  • Il finale della versione manga differisce notevolmente da quello televisivo: se nell'anime il Getter Team riesce a sconfiggere gli Oni, seppur in extremis, nel manga la sorte che attende Ryoma, Hayato e Benkei è molto più tragica.
  • In Italia le serie animate furono trasmesse senza seguire l'ordine delle serie, per cui venne prima trasmessa la serie Getter Robot G (ribattezzata Jet Robot) e poi la serie Getter Robo (da noi Space Robot), mentre non venne mai trasmessa la terza serie dedicata ai robot Getter: Getter Robot Go.
  • Riprendendo spunto dal manga di Ishikawa del 1997, che chiarisce diversi punti oscuri nella cosmogonia dei Raggi Getter, nel 1998 venne realizzata una serie di dodici OAV dal titolo Shin Getter Robo - Sekai Saigo no Hi (Shin Getter Robo: gli ultimi giorni del mondo). In questa versione, ambientata anni dopo la fine della guerra contro gli Oni, il mondo si trova di fronte a un'apocalisse provocata dai misteriosi Invaders, alieni insettiformi intenzionati a impadronirsi dei Raggi Getter. In un crescendo di colpi di scena, capovolgimenti di fronte e terribili battaglie, a difendere i sopravvissuti dell'umanità arriverà un nuovo robot, lo Shin Getter, dalla terrificante potenza, ai cui comandi siederà un misterioso individuo chiamato Go assieme a Kei Kuruma (in realtà Genki Saotome, la sorellina di Michiru Saotome) e il forzuto Gai. In seguito, mente il nyuovo Getter Team prenderà possesso del potentissimo Shin Dragon, ai comandi dello Shin Getter tornerà la squadra "classica" composta da un agguerritissimo Ryoma assieme a Hayato e Benkei. In Shin Getter Robo: Last Days (edito in Italia da Yamato Video col titolo Change! Shin Getter Robo - L'ultimo giorno del mondo) ritornano tutti gli elementi visti nelle serie precedenti, riadattati secondo un gusto più moderno, con gustose e continue citazioni ai classici del genere robotico.
  • Leggi anche: Speciale Le Notti dei Super Robot

    Privacy Policy