Il DVD di White Oleander

Edizione Medusa di discreto livello per il film drammatico di Peter Kosminsky. Ma per gli extra si poteva fare di più.

Medusa ha prodotto per il dramma diretto da Peter Kosminsky una classica edizione standard, con extra a livello sufficiente (praticamente i soliti contenuti speciali che la casa italiana riserva a gran parte dei film non proprio di cassetta) e una discreta resa tecnica.
Il video, presentato nel formato 1.85:1 in anamorfico, brilla per pulizia del quadro e incisività delle immagini, ma non è esente da pecche, come si può notare proprio dalle primissime immagini, che devono fare i conti con una leggera grana non proprio invisibile. Sarà questo, saltuariamente, il difetto più evidente di un video che per il resto convince per contrasto e luminosità, e tratta con mirabile cura anche le scene più difficili e meno luminose, dove non si registrano cedimenti del quadro.
Nella norma l'audio, presentato in Dolby digital 5.1 sia nella traccia italiana che in quella originale inglese. Il film non si presta all'azione mirabolante ma è quasi tutto basato sui dialoghi, che vengono comunque riprodotti in maniera pulita e senza incertezze. I diffusori posteriori intervengono d'appoggio in occasione delle musiche e di qualche sparuto effetto ambientale. Insomma un audio che fa semplicemente il suo dovere in un film di questo tipo, non certamente adatto a mettere alla frusta l'impianto.
Gli extra strappano una risicatissima sufficienza: oltre a due trailer (quello originale e quello italiano), troviamo un backstage di una decina di minuti e qualche breve scena tagliata.

totale 7
video 8
audio 7
extra 6

Il DVD di White Oleander
Privacy Policy