Il DVD di Riding the bullet

Lo scialbo film di Garris non riceve un buon trattamento dalla DNC: il DVD si mantiene su livelli medio-bassi, da segnalare i contenuti extra non sottotitolati.

Alessandro Mucciarelli

Diciamo subito che da una pellicola così recente ci saremmo aspettati un trattamento migliore, il tutto invece si proietta su livelli medio-bassi, considerando soprattutto la grave pecca dei contenuti extra non sottolineati.
Ma passiamo ad analizzare il DVD. La custodia è la classica Amaray, il formato video è 1.85:1 in anamorfico, le tracce sonore sono: italiano e inglese 2.0 D.D. e italiano 5.1 D.D.
La sezione video si attesta sopra la sufficienza, la pellicola risulta pulita anche se in alcune circostanze compaiono artefatti e sgranature, soprattutto nella seconda parte del film. Nella prima invece gli standard si mantengono buoni, con un ottimo croma e un contrasto ben definito.

Il reparto audio purtroppo lascia a desiderare: infatti la traccia italiana non sfrutta a pieno le uscite, inizialmente sembra utilizzare solamente il centrale, ad un certo punto la situazione sembra sbloccarsi e il tutto si riprende in maniera abbastanza accettabile. Da un DVD così recente ci aspettavamo sicuramente qualcosa di più.

Brutte notizie anche dagli extra. Annotiamo un dietro le quinte, uno speciale sugli storyboard, una galleria fotografica, due trailer cinematografici e il commento di Mike Garris. Peccato che chi non mastica l'inglese non potrà goderseli per via della mancanza di sottotitoli in italiano.
Prodotto senza infamia e senza lode, da pellicole così recenti ci si aspetta certamente una qualità maggiore.

totale 6
video 7
audio 6
extra 5

Il DVD di Riding the bullet
Privacy Policy