Il DVD di Radiofreccia

Edizione datata ma buona quella che la Medusa ha riservato al film d'esordio di Luciano Ligabue

Edizione un po' vecchiotta ma che fa ancora la sua figura quella della Medusa per il film d'esordio di Luciano Ligabue, a partire dagli apprezzabili menù animati.
Il video, presentato nell'originale 1.85:1 in anamorfico, presenta una prima fase un po' preoccupante, con le prime scene davvero scarse di definizione e afflitte da una certa opacità. La situazione comunque ben presto migliora, contrasto e luminosità sono buoni e il quadro complessivo non presenta grandi difetti, pur non toccando i livelli delle edizioni più recenti. Il dettaglio infatti non tocca mai livelli da primato, soprattutto sui secondi piani, e un po' di rumore video affiora qua e là. Ma va riconosciuto al video anche una buonissima tenuta dei neri e una buona qualità anche nelle scene notturne.

L'audio rispecchia l'uscita cinematografica in semplice Dolby surround, ma fa comunque la sua parte con dialoghi sempre chiari e nitidi e una buona apertura della bella colonna sonora, che in qualche frangente chiama in causa anche i diffusori posteriori. In sostanza un audio onesto, che fa in pieno il suo dovere.

Buona anche la sezione extra, dove oltre al trailer e una galleria fotografica c'è un breve ma curioso backstage diviso in tre parti. A questo vanno aggiunti due video musicali ("Ho perso le parole" e "Metti in circolo il tuo amore") e delle schede testuali lunghe e ben realizzate, tanto che oltre alle note di produzione c'è una vera e propria "confessione" sul film dello stesso Ligabue.

totale 7
video 7
audio 7
extra 7

Il DVD di Radiofreccia
Privacy Policy