Il DVD di Nero bifamiliare

Edizione di discreta resa tecnica per l'esordio alla regia di Federico Zampaglione. Per chi desidera approfondimenti c'è anche la special edition ricca di contenuti speciali.

L'esordio alla regia di Federico Zampaglione approda in DVD in due versioni: la Mondo infattti ha optato non solo per l'edizione a disco singolo (quella che andiamo a recensire) ma anche per un'altra a doppio disco, ricca di extra e di contenuti speciali, ma identica per quanto riguarda le caratteristiche tecniche.

Partiamo dal video, presentato nel formato 2.35:1 in anamorfico: l'inizio a dire il vero non è dei più promettenti, perché le pareti e le porte delle prime scene, con colori caldi e molto saturi, sono tutt'altro che stabili, anzi risentono del tipico effetto "frittura". Per fortuna la situazione migliora quasi immediatamente, il rumore video c'è ma è molto leggero, anche se resta la sensazione di una luminosità troppo accentuata. Per il resto il video scorre senza altri problemi, con una definizione molto buona soprattutto sui primi piani e con una pulizia soddisfacente.

L'audio è presentato in due versioni: oltre al dolby digital 5.1 c'è infatti anche una traccia in Dts, che risulta migliore per volume di registrazione e cura del dettaglio, anche se le tematiche del film non sono certo quelle che fanno risaltare le potenzialità dell'impianto. In ogni caso la resa è buona, soprattutto l'apertura del fronte anteriore: da apprezzare a questo proposito alcuni effetti panning, come l'entrata da destra di un personaggio. Buono anche il coinvolgimento musicale, grazie all'utilizzo di tutti i difusori.

In questa edizione a disco singolo, come detto, si trovano solamente alcuni spot e trailer di altri dvd o di uscite al cinema. Per chi volesse approfondimenti con interviste, backstage, scene tagliate e altro ancora, c'è anche la special edition a due dischi.

Il DVD di Nero bifamiliare
Privacy Policy