Il DVD di Hostage

Buona edizione a disco singolo per il film con Bruce Willis, soddisfacente sotto il profilo tecnico e discreta anche sul piano degli extra.

Hostage è presentato dalla Medusa in una buona edizione a disco singolo, soddisfacente sotto il profilo tecnico e discreta anche sul piano degli extra.
Il video, presentato nel formato originale 2.35:1 in anamorfico, è decisamente convincente, soprattutto perché il film, oltre a svolgersi quasi interamente in ambienti poco illuminati, presenta delle difficoltà particolari per l'encoder. Basti pensare all'incendio finale della casa. Ebbene nonostante questi possibili inghippi, le immagini restano sempre piuttosto compatte, con un rumore digitale che non raggiunge mai livelli allarmanti, neppure sui fondali a tinta uniforme. Va detto però che c'è qualche breve caduta del livello del dettaglio in certe situazioni critiche, ma la definizione resta tutto sommato sempre godibile, mentre il croma è sempre vivido con pochissime sbavature.

Molto buono anche l'audio, soprattutto la traccia italiana in Dts, che va ad aggiungersi alle due tracce dolby digital in inglese e nella nostra lingua. La pellicola non manca di momenti concitati e l'audio, nonostante il basso livello di registrazione, restituisce in maniera soddisfacente tutte le sfumature della scena sonora, anche se a dire il vero ci si aspettava un pizzico di coinvolgimento in più da parte dell'asse posteriore, che interviene in maniera minore a quanto era lecito attendersi. Buono e potente invece l'apporto del subwoofer, come del resto la resa dei dialoghi.

Soddisfacente, anche se non eccezionale, la sezione dei contributi speciali. Tra gli extra troviamo innanzitutto il commento al film del regista Florent Siri; poi, oltre ad alcune schede e a due trailer, seguono alcune scene tagliate ed estese e un interessante making of del film.

totale 7
video 8
audio 7
extra 7

Il DVD di Hostage
Privacy Policy