Il DVD di Finalmente domenica

Discreta edizione per l'ultimo film di Truffaut, ma per il video si poteva fare meglio.

L'ultimo film di François Truffaut (che morì qualche mese dopo la chiusura delle riprese) viene proposto dalla Bim con una discreta edizione, che lascia però un po' d'amarezza considerata la qualità delle altre uscite in digitale dedicate al regista francese e soprattutto il fatto che Finalmente domenica è abbastanza recente rispetto alle altre opere di Truffaut, risalendo al 1983.

Il video, presentato nell'originale formato 1.66:1 in anamorfico, riproduce in modo adeguato il bianco e nero voluto dal regista, proponendo una buona scala dei grigi e una definizione certamente accettabile per un film che in fondo ha una ventina d'anni sulle spalle. Anche la compressione non è particolarmente invasiva, ma l'amarezza cui accennavamo prima riguardo piuttosto lo stato della pellicola. Sono un po' troppi infatti i graffi e i segni durante la visione, difetti che anche per film più vecchi si è dimostrato di poter evitare con un adeguato restauro.

Nella norma l'audio, presentato in dual mono nelle tracce francesi e italiana. Il film è soprattutto incentrato sui dialoghi, che sono riprodotti senza particolari sbavature a parte qualche frangente. Certo che però la scena è piuttosto limitata, gli effetti ambientali quasi assenti e il respiro delle musiche piuttosto scarso.

Buona invece la sezione extra, tra cui spicca il commento audio di Jean Louis Trintignant, regolarmente sottotitolato in italiano come tutti gli altri inserti. Il pacchetto comprende un intervento di Truffaut su Alfred Hitchcock, una presentazione di Serge Toubiana e un dietro le quinte del film.

totale 6
video 6
audio 6
extra 7

Il DVD di Finalmente domenica
Privacy Policy