Il DVD di C'era una volta in Anatolia

Il film turco vincitore del premio della giuria a Cannes arriva in DVD con un'edizione buona dal punto di vista tecnico, ma poverissima di extra.

Vincitore del premio della giuria al Festival di Cannes, C'era una volta in Anatolia firmato dal regista turco Nuri Bilge Ceylan è un film davvero particolare, tutto giocato su silenzi e atmosfere, lentissimo nel suo dipanarsi quasi magnetico, eppure così efficace nel colpire in fondo all'anima.
L'azione (per modo di dire, considerato che come detto il film è lento e calmo nel suo incedere) si svolge nel cuore delle campagne dell'Anatolia, dove in una notte ventosa una squadra di poliziotti con dottore a procuratore al seguito stanno cercando un cadavere seppellito, guidati dai presunti assassini. La ricerca è incerta e lunga, ma al centro della vicenda sono soprattutto i rapporti fra i personaggi, che finiranno durante la notte per scambiarsi rivelazioni e segreti. Un thriller dell'anima dal grande impatto visivo, tutto da riscoprire in homevideo. Nel cast Muhammet Uzuner, Yilmaz Erdogan, Taner Birsel e Firat Tanis.

totale 7
video 7
audio 8
extra 4
C'era una volta in Anatolia è proposto in DVD da Parthenos con distribuzione CG Homevideo: il prodotto è molto valido tecnicamente, anche se purtroppo povero di extra. Il video è certamente di buon livello: va premesso che quasi tutta la prima parte è girata in condizioni di oscurità, con solo i fari delle macchine o qualche fioca luce a illuminare la scena: nonostante le oggettive difficoltà, il quadro se la cava rimanendo abbastanza compatto e solido. Il problema semmai viene dalle inevitabili conseguenze della compressione (il film dura due ore e mezza) che effettivamente si fanno sentire sulle panoramiche e attorno a qualche figura in secondo piano, rendendo così il quadro rumoroso. Il nero è comunque bello profondo ma lascia comunque intatto il buon dettaglio del quadro.
Netto il salto di qualità nella seconda parte, dove abbondano le scene diurne: qui è possibile apprezzare una solidità ancora maggiore del quadro, con un croma più vigoroso e naturale, nonchè una crescita del dettaglio, che nei primi piani si rivela davvero incisivo. Quindi nel complesso, pur con le difficoltà citate, un video di buon livello.

Ottimo anche l'audio, una traccia multicanale italiana che nonostante il film sia basato molto sui dialoghi mostra davvero un'elevata qualità grazie a un'ambienza curata nei dettagli. Già i primi rumori delle vetture nelle prime scene rivelano effetti panning molto efficaci e una notevole spazialità laterale. M è nel vento quasi continuo della prima parte, nonché nei tuoni, che il reparto rivela la sua validità: infatti le condizioni atmosferiche circolano su tutti i diffusori con un coinvolgimento continuo, mentre proprio nella riproduzione dei tuoni il sub irrompe in maniera davvero incisiva. Per il resto, i dialoghi sono sempre chiari e cristallini, e completano un reparto degno di nota.
Quasi nulli invece i contenuti speciali: troviamo infatti solamente il trailer.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il DVD di C'era una volta in Anatolia
Privacy Policy