Il DVD di Black Dahlia

Video soddisfacente e audio buono per un'edizione discreta che avrebbe potuto elevare il proprio standard con la scelta di un secondo disco.

Era tra i film più attesi all'ultimo festival di Venezia e non solo, l'ultimo Brian De Palma, tratto dal capolavoro di James Ellroy. Grande scrittore quanto personaggio indecifrabile, visto che è passato dall'idea di screditarsi dal film a quella di sostenerlo a qualsiasi costo. Storie vecchie per un film che non ha mica colto tanto nel segno, ingessato in un classicismo frigido e di maniera. A ogni modo, per scontenti o soddisfatti, ma soprattutto per chi non ha ancora avuto modo di vederlo eccolo il Black Dahlia cinematografico approdare in dvd per 01.

Colpisce subito la scelta di un'edizione a disco singolo, un po' penalizzante a dire il vero, visto che ciò comporta un bitrate al di sotto dei 5Mb/s. Non che il video risulti particolarmente deficitario ma probabilmente optare per un doppio disco, con gli extra separati avrebbe giovato alla qualità complessiva, considerata anche la presenza di una traccia audio in DTS. La qualità è comunque discreta, anche se il dettaglio su alcuni primi piani e il livello di profondità dell'immagine a volte si dimostrano non ottimali, anche in virtù della lavoratissima fotografia del film.

totale 7
video 6
audio 8
extra 6
Il comparto audio è decisamente buono, specie per la notevole pulizia dei dialoghi. Il dvd presenta sia la traccia originale, sia quella italiana nel classico Dolby Digital 5.1. A questa è affiancata la già citata codifica in DTS, nel doppiaggio italiano. Considerata la minima differenza tra le due tracce (il tipo di pellicola non richiede infatti un elevato dinamismo, soffermandosi quasi esclusivamente al lavoro degli anteriori) ci sentiamo di consigliare come al solito la traccia originale con sottotitoli. Non particolarmente ricchi gli extra, composti da due brevi backstage, varie interviste, il trailer e un piacevole speciale sul cinema di De Palma.

Il DVD di Black Dahlia
Privacy Policy