Il DVD de Le mie grosse grasse vacanze greche

Il divertente film con Nia Vardalos guida turistica tra le rovine della Grecia esce in DVD con un'edizione soddisfacente sul piano tecnico. Anche gli extra non deludono.

Una Nia Vardalos con molti chili in meno rispetto al grande successo de Il mio grosso grasso matrimonio greco, ritorna a giocare con sfortune in amore e conflitti culturali in questo Le mie grosse grasse vacanze greche (il titolo originale è My Life in Ruins, ma per quello italiano si è voluto cercare di sfruttare il successo precedente). Stavolta la Vardalos è una guida turistica che illustra in tour le antiche rovine della Grecia: è single, infelice in amore, frustata dal fatto che i suoi sinceri interessi culturali e la sua sensibilità, si scontrino con una fauna turistica che invece ha in gran parte interessi più bassi e rozzi. Tanto che è decisa a licenziarsi, ma la simpatica saggezza di un turista anziano e vedovo (un Richard Dreyfuss che ondeggia tra volgari battutacce e una vena di malinconia), e l'inaspettato amore per l'autista del bus (interpretato da Alexis Georgoulis), le faranno cambiare modo di vedere la vita.

L'edizione in DVD di Le mie grosse grasse vacanze greche, già uscito a noleggio e di prossima uscita in vendita, è sicuramente soddisfacente, con un discreto reparto tecnico e una certa cura anche per gli extra.
Il video in verità comincia col piede sbagliato, destando un certo allarme sui titoli di testa e nelle prime scene per un quadro piuttosto confuso e pastoso. Per fortuna dopo qualche minuto le immagini salgono nettamente di livello: non che si tocchino livelli eccelsi, perché comunque il livello del dettaglio sui campi lunghi resta basso e la fotografia piuttosto morbida, ma comunque il passo in avanti è netto. Infatti la definizione si eleva di tono, alcuni primi piani risultano molto efficaci, ma i veri punti forti sono una notevole pulizia del video, che risulta praticamente privo di grana o rumore video sui fondali, e un croma rigoglioso e saturo, che rispecchia in pieno le meraviglie della Grecia. Tirando le somme, dunque, dopo il primo momento di disorientamento, ci troviamo di fronte a un buon video.

totale 7
video 7
audio 6
extra 7
Sufficiente l'audio, che del resto non ha un grande lavoro da svolgere essendo il film basato soprattutto sui dialoghi. Qualcosa in più si poteva fare sull'ambienza e nella ricostruzione della scena, perchè in effetti tutto sembra molto chiuso sul diffusore centrale, ma non ci sono grossi difetti e da questo punto di vista la visione scorre via senza picchi, ma anche senza particolari problemi di ascolto.

Insolitamente nutriti per questo tipo di film i contenuti speciali, un reparto forse un po' monocorde perché basato soprattutto su interviste, ma soddisfacente per chi desidera approfondire alcune tematiche.
Troviamo innanzitutto una featurette di circa 19 minuti "A proposito del film", dove gli attori Nia Vardalos, Alexis Georgoulis, Richard Dreyfuss e Rachel Dratch, il regista Donald Petrie e la produttrice del film parlano sui diversi aspetti della pellicola. Seguono altre interviste (totale 20 minuti) ai due attori princpali, alla Dretch e alla stessa produttrice. Seguono un baskstage di quasi dieci minuti con riprese dal set, dei brevissimi consigli della Vardalos per i turisti e alcuni panorami della Grecia. A completare il tutto due trailer, per quasi un'ora di contenuti speciali.

Il DVD de Le mie grosse grasse vacanze greche
Privacy Policy