Il DVD de La casa della peste

Approda direttamente in home-video il thriller-horror di Curtis Radclyffe. Edizione sufficiente dal punto di vista tecnico, anche se il video risente delle ambientazione cupe e oscure.

E' uscito direttamente in home-video La casa della peste (titolo originale The Sick House), film thriller-horror di Curtis Radclyffe del 2007. Il film è tutto ambientato in un vecchio ospedale londinese, nel quale durante alcuni scavi vengono ritrovate alcune spore di peste medievale, risalenti alla terribile pandemia che colpì la capitale inglese a metà del 1600. Una giovane archeologa, interpretata da quella Gina Philips già nota al grande pubblico per la sua partecipazione a serial americani tra cui Ally McBeal e Boston Public, è convinta che il ritrovamento nasconda un segreto e decide di proseguire le sue ricerche mentre le autorità decidono di demolire l'edificio. Ma la notte in cui l'archeologa entra illecitamente nel vecchio ospedale e incontra un gruppo di ragazzi in vena di bravate, i protagonisti si troveranno alle prese con misteriose e oscure presenze e scivoleranno via via nell'orrore.
Sa molto di teen-horror questa vicenda che non brilla certo per credibilità nello sviluppo e neppure per le recitazioni, ma che comunque assicura una certa dose di tensione e anche di scene splatter realizzate con buoni effetti speciali, che sicuramente piaceranno agli amanti del genere.

tecnico 6
artistico 5
extra 5
Per quanto riguarda il DVD prodotto da Delta Pictures, bisogna tener conto che il film si svolge tutto in ambiente chiusi e poco illuminati, anzi spesso in condizioni di semi oscurità. Il video, pertanto, non risalta certo per brillantezza e definizione, e spesso è invaso da una consistente grana e da una classica frittura da compressione a cui certe immagini vanno incontro quando si sprofonda nel buio. D'altro canto in certi momenti la scena sembra respirare di più, qualche primo piano è anche buono per nitidezza e comunque la qualità della visione, anche nei momenti più difficili, non scende mai a livelli allarmanti.

Meglio l'audio, che riproduce bene i momenti di tensione con una buona apertura frontale, ma anche l'asse posteriore e il sub si fanno sentire, anche se un briciolo di incisività in più sarebbe stato opportuno per un coinvolgimento nella scena ancora maggiore. In ogni caso, la resa dal punto di vista sonoro è sicuramente piacevole.
Quasi nulli invece gli extra, che presentano solamente il trailer, una galleria fotografica e i trailer di altri prodotti home-video.

Il DVD de La casa della peste
Privacy Policy