Big fish - Le storie di una vita incredibile

2003, Drammatico

Il cinema del 2004

Molte le speranze, che speriamo non siano deluse, con la maggior parte dei titoli che, come sempre, giunge da oltreoceano; ma anche il vecchio continente e l'Italia presentano pellicole degne di entrare nella nostra personale lista dei film da vedere.

Patrizio Marino

Chiuso dal punto di vista cinematografico un buon 2003, ecco una piccola guida per la stagione 2004. Molte le speranze, che speriamo non siano deluse, con la maggior parte dei titoli che, come sempre, giunge da oltreoceano; ma anche il vecchio continente e l'Italia presentano pellicole degne di entrare nella nostra personale lista dei "film da vedere".

Cominciamo quindi da Hollywood, da dove arrivano tre dei film più attesi dell'anno, stiamo parlando de Il signore degli anelli - Il ritorno del re, Kill Bill: Volume 2 ed Harry Potter e il prigioniero di Azkaban.
Il ritorno del re, terzo ed ultimo episodio della saga di Peter Jackson dedicata a Il Signore degli anelli, sarà nelle nostre sale dal 22 gennaio, e mentre Frodo (Elijah Wood) tenterà di distruggere l'anello raggiungendo il Monte Fato, Gandalf (Ian McKellen) e Aragorn (Viggo Mortensen) si preparano a combattere il perfido Sauron.
Il secondo volume di Kill Bill, per la regia di Quentin Tarantino, vedrà sempre Uma Thurman, alias Black Mamba, alla ricerca della sua vendetta personale contro l'ex padrino Bill. Sulla data d'uscita italiana ci è ancora impossibile pronunciarci, visto che è notizia di queste ultime ore che la prima americana ha subito uno slittamento di due mesi, probabilmente per favorire un'anteprima europea al prossimo festival di Cannes.
Il terzo capitolo della saga del maghetto più famoso del mondo, Harry Potter, uscirà molto probabilmente in contemporanea mondiale il 4 giugno, con un nuovo regista, Alfonso Cuarón (Paradiso Perduto), a sostituire Chris Columbus, ed un nuovo Silente, Michael Gambon, al posto del compianto Richard Harris. Invariato, naturalmente, il giovane trio composto da Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, ossia Harry Potter ed i suoi inseparabili amici.

Nei primi mesi del 2004 arriveranno nelle nostre sale anche film già usciti negli USA e di cui si parla un gran bene. Come Ritorno a Cold Mountain (13 febbraio), film diretto dal premio Oscar Anthony Minghella ed interpretato da Jude Law, Nicole Kidman e Renée Zellweger. Ambientato durante la guerra civile americana, il film potrebbe essere uno dei protagonisti nella notte degli Oscar del prossimo 29 febbraio. Altrettanto interessante l'outsider In America di Jim Sheridan, sul difficile inserimento di una coppia di immigrati irlandesi in America.
Il 2004 vedrà finalmente arrivare sugli schermi il tormentatissimo film di Mel Gibson, La passione di Cristo, nelle sale dal 7 aprile. Il film, girato in parte in Italia, racconterà le ultime dodici ore di Cristo con i personaggi che parleranno in Aramaico.

Due film epici racconteranno le storia della mitica città di Troia e del grande condottiero Alessandro Magno. Il primo è Troy di Wolfgang Petersen: il film, la cui uscita è prevista per maggio, come tutti i kolossal vanta un grande cast che include Brad Pitt, Orlando Bloom, Eric Bana, Diane Kruger e Peter O'Toole. Il secondo, sugli schermi a fine anno, è Alexander di Oliver Stone, interpretato da Colin Farrell, Angelina Jolie, Anthony Hopkins e Val Kilmer.
Già sui nostri schermi è L'ultimo samurai, il film diretto da Edward Zwick ed interpretato da Tom Cruise. Cruise interpreta Algren un capitano dell'esercito americano che si reca nel Giappone del 1876 per addestrare il primo esercito regolare del Paese, ma quando viene ferito e catturato dai samurai, resta profondamente colpito dai loro ideali e dal senso dell'onore che li guida. Robert Altman ci racconta invece la storia di una compagnia di ballo nel film The Company: come molti altri film del regista di Nashville, la pellicola racconterà una storia corale che avrà nei ruoli principali Neve Campbell, James Franco e Malcolm McDowell.

Tra le altre uscite targate USA segnaliamo Underworld, nelle nostre sale dal 30 gennaio, una storia dal sapore gotico che narra dell'amore impossibile tra una vampira ed un licantropo, e Paycheck di John Woo, una sorta di thriller futuristico tratto dalla geniale penna di Philip K. Dick. E dopo la sfida Freddy vs. Jason, il 2004 vedrà un altro scontro epocale in Alien vs. Predator, nel cui cast figura anche l'italiano Raoul Bova.
The Missing è invece il nuovo lavoro di Ron Howard, con Cate Blanchett e Tommy Lee Jones alle prese con una bambina scomparsa, mentre il tenebroso Tim Burton torna con Big Fish, interpretato da Ewan McGregor e Jessica Lange ed imperniato sul difficile rapporto tra un padre e un figlio. Jack Nicholson e Diane Keaton costituiscono l'irresistibile richiamo di Tutto può succedere, di Nancy Meyers, mentre Scarlett Johansson e Colin Firth sono gli interpreti di La ragazza con l'orecchino di perla, film sulla vita del pittore Johannes Vermeer e della sua musa.

Due libri di Isaac Asimov e Michael Crichton ispirano rispettivamente I, Robot e Timeline - ai confini del tempo, mentre M. Night Shyamalan, il regista de Il sesto senso, torna ad affrontare il paranormale in The Village. Gus Van Sant, dopo il successo di Elephant, tornerà sugli schermi italiani con Gerry, mentre Joel Coen e Ethan Coen stanno terminando le riprese del remake di The ladykillers,commedia noir degli anni cinquanta, che vedrà come protagonista Tom Hanks. Da un remake ad un sequel: è infatti in arrivo, per la gioia dei numerosissimi cultori di questo film, il sequel di Dirty Dancing, Dirty Dancing: Havana Nights con il redivivo Patrick Swayze.
Anche il vecchio continente cala numerosi assi nella stagione 2004. Iniziamo con il grande Ken Loach che ritorna a Glasgow con il film Un bacio appassionato, una love-story fra un giovane dj musulmano di origine pakistana e un'insegnante cattolica irlandese. David Mackenzie invece ci aprirà le porte di un ospedale criminale in Asylum.
L'olandese Jan Kounen torna alla regia dopo Dobermann del 1997, con Blueberry, un film che secondo le indiscrezioni dovrebbe unire il genere western al genere soprannaturale. Tra gli attori: Vincent Cassel, Juliette Lewis e Michael Madsen. Ritorna anche Gurinder Chadha, dopo lo straordinario successo di Sognando Beckham, con Bride and Prejudice, una musical parodistico alla Bollywood che narra della storia d'amore tra una ragazza indiana e un giovane americano sulla falsariga del romanzo "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen.

Il visionario Terry Gilliam ci regalerà sicuramente nuove emozioni con The Brothers Grimm, interpretato da Matt Damon, Heath Ledger e Monica Bellucci nel ruolo di una strega. Una produzione danese porterà nelle nostre sale quella che potrebbe essere una delle sorprese della stagione: Dear Wendy, film diretto da Thomas Vinterberg e scritto da Lars von Trier.
Dopo aver girato mezza Europa in tour con il gruppo dei "No Smoking" di cui è il chitarrista, Emir Kusturica torna al cinema con Hungry Heart. Nuovo film anche per Alejandro Amenabar,che tenterà di bissare il successo internazionale di The Others con Mar adentro, mentre il grande Theo Angelopoulos torna con La sorgente del fiume. Ha da poco terminato le riprese del suo ultimo film anche Pedro Almodóvar, che con La mala educacion toccherà argomenti scottanti come la Chiesa e la pedofilia.

La stagione dei film italiani del 2004 si è aperta subito con uno dei film più attesi dell'anno, Il cartaio di Dario Argento, storia di un serial killer che sfida il commissario di polizia Stefania Rocca, giocando a poker su Internet. Senza allontanarci troppo dal genere thriller, segnaliamo l'uscita nel mese di febbraio di Sotto falso nome di Roberto Andò con Daniel Auteuil, Luigi Lo Cascio ispettore di polizia in Occhi di cristallo e Margherita Buy e Francesca Neri interpreti de Il siero delle vanità, sceneggiato di Niccolò Ammaniti e diretto da Alex Infascelli.

Sergio Castellitto porterà sul grande schermo Non ti muovere, film tratto dall'omonimo libro della moglie Margaret Mazzantini ed interpretato tra gli altri da Penelope Cruz e Claudia Gerini. Da un libro di Sveva Casati Modignani è inve tratto Vaniglia e cioccolato, storia di una donna che ritrova la voglia di vivere grazie ad un giovane pittore.
Al romanzo di Giuseppe Pontiggia, Nati due volte, si ispira Le chiavi di casa, film in uscita a febbraio e diretto da Gianni Amelio, che racconta il difficile rincorrersi tra un padre e il figlio portatore di handicap.
Grande attesa per Pupi Avati che propone il sequel di Regalo di Natale uscito quasi vent'anni fa. La rivincita di Natale, questo il titolo del film, vede immutato il cast con Diego Abatantuono, Carlo Delle Piane, Gianni Cavina e Alessandro Haber.

Ma già da gennaio quest'anno si dimostra molto prolifico per il cinema italiano: molte le uscite previste tra le quali segnaliamo Agata e la tempesta di Silvio Soldini e Il tramite di Stefano Reali.
Quindi sarà la volta di Che ne sarà di noi, con Violante Placido e Silvio Muccino, e dell'ultimo film di Francesca Comencini, che vedrà Nicoletta Braschi nei panni di un'impiegata vittima del mobbing in Mi piace lavorare (Mobbing). Maya Sansa è la protagonista del film drammatico Il vestito da sposa di Fiorella Infascelli, mentre Sergio Rubini dirige ed interpreta L'amore ritorna con Fabrizio Bentivoglio, Margherita Buy e Giovanna Mezzogiorno, storia di un attore che al culmine della carriera si ammala e riscopre la sua terra, la famiglia, l'amore.
Da segnalare anche l'atteso ritorno di Matteo Garrone con Primo amore, così come quello del maestro Michelangelo Antonioni con Eros.
Molte le nuove uscite per quanto riguarda le commedie: Carlo Verdone per L'amore è eterno finché dura, Le barzellette di Carlo Vanzina, E' già ieri con Antonio Albanese, Se devo essere sincera con Luciana Littizzetto, e La vita che vorrei con un inedito ruolo comico per Luigi Lo Cascio. Fermo restando che siamo tutti in timorosa attesa di vedere dove la coppia Massimo Boldi - Christian De Sica trascorrerà il Natale 2004.

Il cinema del 2004
Privacy Policy