Il Blu-ray di Underground

Il capolavoro di Kusturica approda in alta definizione con un'edizione più che sufficiente sotto il profilo tecnico, ma soprattutto dotata di un'ottimo pacchetto di extra.

Palma d'oro a Cannes 1995, Underground è il capolavoro di Emir Kusturica sulle assurdità della guerra che abbraccia cinquanta di storia e va dalla Seconda guerra mondiale alla guerra balcanica. Il tutto in forma di tragicommedia surreale, continuamente accompagnata dai notevoli ritmi della musica di Goran Bregovic.
Fulcro della storia una fabbrica di armi nel sottosuolo di Belgrado, i cui occupanti non vengono avvertiti della fine della seconda guerra mondiale e continuano inconsavolmente a fare gli interessi di un trafficante di armi e della sua compagna. Ma quando usciranno dal sottosuolo, molti anni dopo, si troveranno a fare I conti con altre guerre.
Nel cast Miki Manojlovic, Lazar Ristovski, Mirjana Jokovic e Slavko Stimac.

Nel blu-ray prodotto da Lucky Red e distribuito da CG Homevideo,

totale 7
video 6
audio 6
extra 8
Underground in alta definizione propone un video discreto: va subito detto che anche a causa della fotografia le immagini non sono molto incisive, anzi il quadro è sempre pervaso da una certa morbidezza che non consente picchi sul piano del dettaglio, se non in rare occasioni. Il video comunque è pulito e il passo avanti rispetto al DVD è netto per la sensazione di compattezza generale, ma l'alta definizione fatica ad emergere. Il croma non è molto acceso mentre la grana non sempre è quella naturale e in alcuni momenti, soprattutto nelle scene più buie, il rumore si fa strada, anche se bisogna riconoscere che fumo e nebbia sono gestite abbastanza bene. Insomma, una trasposizione non certo eccezionale, ma abbastanza condizionata anche dal girato originale.

L'audio è proposto anche in italiano in un dolby digital multicanale: la traccia è discreta, i momenti concitati che certamente non mancano godono di una certa spazialità con diffusori posteriori sempre abbastanza attivi, anche se manca corposità nei bassi. La musica di Bregovic si ascolta piacevolmente con una discreta apertura laterale, ma purtroppo c'è da rilevare un difetto che inficia la qualità generale della traccia, ovvero il fatto che i dialoghi, seppur in maniera lieve, sono contemporaneamente distribuiti anche su tutti i diffusori e non solo sul centrale.

Ottimo il reparto dedicato agli extra. Troviamo innanzitutto una lunga ed esauriente intervista a Emir Kusturica di oltre 52 minuti, seguita da una serie di profili composti da riprese sul set e interviste: ne troviamo dello stesso Kusturica (13 minuti), di Mirjana Jokovic (5'), di Miki Manojlovic (quasi 5') e dello scenografo Miljen Kljakovic (3 minuti e mezzo). A completare il tutto le immagini del party al Festival di Cannes dove il film ha vinto la Palma d'Oro (3').

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di Underground
Privacy Policy