Il Blu-ray di The Amazing Spider-Man

Straordinaria edizione a due dischi per la versione in alta definizione 2D del film che segna la ripartenza della franchise dell'uomo-ragno. Audio e video di altissimo livello, corposissimi gli extra.

Spider-Man, si riparte da capo. Dopo i tre film dedicati al personaggio creato da Stan Lee con l'interpretazione di Tobey Maguire e la firma di Sam Raimi, il franchise riazzera tutto e tenta di rinnovarsi nello stile e nello spirito.
A firmare il reboot Marc Webb, che con The Amazing Spider-Man sforna un prodotto a tratti divertente e tira fuori nuovi aspetti del personaggio, anche se manca forse la profondità vista in alcuni momenti dei film precedenti. In ogni caso, le scene di azione sono spettacolari e la narrazione, pur se esile, accattivante. E poi c'è da scoprire nelle vesti dell'uomo ragno un attore come Andrew Garfield, che convince per il suo costante senso di spaesamento e incertezza. Nel cast anche Rhys Ifans, Emma Stone, Dennis Leary, Sally Field e Martin Sheen.

totale 9
video 9
audio 9
extra 9
The Amazing Spider-Man è proposto dalla Sony Pictures Home Entertainment in varie versioni, compresa ovviamente quella 3D. La nostra recensione prende in esame il Blu-ray 2D, la cui confezione è corredata da due dischi. Un'edizione che soddisfa pienamente le attese sia sul piano tecnico che su quello dei contenuti speciali.
Girato con le Red, il quadro in alta definizione si presenta nitidissimo, a parte l'affiorare di un po' di leggerissima grana digitale nelle scene notturne. Il dettaglio resta quasi sempre elevatissimo, a parte qualche momento più morbido dovuto più che altro a una luminosità che a tratti sembra un pelo troppo bassa, cosa che va a ripercuotersi anche su un croma che nelle scene diurne si mantiene su toni tenui. Si tratta comunque di scelte fotografiche e in ogni caso di piccole osservazioni in un contesto nel quale l'alta definizione resta sempre in grandissima evidenza, con ogni centimetro del costume di Spider-Man o della pelle del lucertolone che risaltano in ogni minimo particolare con stupefacente incisività. Davvero formidabili le scene notturne, dove a parte il già citato lievissimo rumore, il nero risulta profondo e compatto ma sempre rispettoso dei dettagli circostanti, che emergono con grande efficacia nelle ombre. Superbo il croma in queste scene, con i palazzi, i grattacieli e le luci della notte che fanno da elegante e definito sfondo agli spettacolari voli di Spider-Man.

Di grande impatto la performance del reparto audio: anche la traccia italiana infatti è in un DTS-HD travolgente per precisione degli effetti e dinamica. Tra combattimenti volanti, i voli di Spider-Man tra i grattacieli e i salvataggi sul ponte, le scene spettacolari ovviamente non mancano e in queste occasioni il reparto mostra i muscoli con un massiccio e sempre preciso intervento dell'asse posteriore, che va a completare una spazialità anteriore già piuttosto ampia. Gli effetti panning sono numerosi, la localizzazione degli effetti è perfetta (oltre alle scene concitate, basta ascoltare anche alcune voci che arrivano da dietro), mentre il sub è aggressivo e presenta autentiche bordate di bassi nei momenti più movimentati. Ma è molto curata anche l'ambienza tranquilla, tra voci e rumori ci si ritrova sembre ben immersi nelle vicende del film. In questo contesto, i dialoghi e la colonna sonora non perdono mai smalto, risultando perfettamente integrati nella scena.

Straordinario e corposissimo il reparto extra: a parte il commento audio del regista Marc Webb e dei produttori Avi Arad e Matt Tolmach e la spiegazione su un'applicazione progettata per l'iPad o dispositivi Sony tablet che consente agli utenti di interagire con una vasta gamma di contenuti su un secondo dispositivo mentre si guarda il film, tutti i contenuti speciali si trovano sul secondo disco.
La parte del leone la fa sicuramente il lunghissimo documentario "Rio di passaggio - La rinascita di The Amazing Spider-Man", che dura ben 110 minuti ed è diviso in sette parti: si parte con il progetto che ha portato a reinventare la serie (13'), poi si passa all'assembleaggio del cast (15'), alla tecnologia utilizzata per il vestito di Spider-Man e la protesi di Curt Connors (11'), ai processi di creazione di alcune scene soprattutto di azione a Los Angeles (16') ed altre negli studi Sony (15') e New York (9'), per chiudere con la post produzione con gli effetti digitali, l'animazione, il 3D e la colonna sonora (29').
Ma gli extra non sono certo finiti con il documentario. A seguire troviamo infatti undici scene eliminate per un totale di 17 minuti, la previsualizzazione di parecchie sequenze cruciali con lo storyboard (39'), una galleria d'arte sulla produzione, le evoluzioni nell'immagine di alcune scene, le prove degli stunt (12') e una featurette sul videogioco (3').

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di The Amazing Spider-Man
Privacy Policy