Il Blu-ray di Pain & Gain - Muscoli e Denaro

Un video eccezionale caratterizza il film di Michael Bay in alta definizione. Buono l'audio e soddisfacenti i contenuti speciali.

Il Blu-ray di Pain & Gain - Muscoli e Denaro

Culturisti col vizio del crimine
Un Michael Bay che non trascura l'action scatenato, ma decisamente virato alla commedia e all'ironia quello che ha diretto Pain & Gain - Muscoli e Denaro, film ispirato alla vera storia di tre culturisti, che nella Miami degli anni Novanta, restano coinvolti in un'impresa criminale. Un reale fatto di cronaca dai risvolti comici, ma soprattutto tragici, perché i palestrati protagonisti finiscono inetivabilmente per rivelare la degenerazione dell'idea del Sogno Americano. Il cast tutto muscoli comprende Mark Wahlberg, Dwayne Johnson e Anthony Mackie nelle vesti di protagonisti, accanto a loro Tony Shalhoub, Ed Harris, Rebel Wilson e Ken Jeong.

totale 8
video 9
audio 7
extra 7
Video eccezionale e immagini cristalline
Pain & Gain - Muscoli e Denaro è arrivato in homevideo anche in alta definizione con un blu-ray targato Universal di eccezionale livello tecnico. Nonostante il film sia stato girato in vari formati, il quadro è omogeneo e soprattutto superbo sul piano del dettaglio fine, sia negli spettacolari esterni che negli interni, tanto sugli incarnati porosi che sui muscoli dei protagonisti. La definizione risulta praticamente al top su ogni particolare, perfino sul sudore dei palestrati, ma anche nel sangue quando le scene prendono una certa piega. Il quadro è caratterizzato da un contrasto molto accentuato che esalta il croma piuttosto carico tipico dello stile di Bay, con un livello del nero profondo e compatto. Insomma un video nitido e cristallino, che assicura una visione dal puro sapore cinematografico.

Contenuto pubblicitario

Audio coinvolgente, ma l'originale è un'altra cosa
Per quanto riguarda l'audio, il dolby digital italiano 5.1 fa inevitabilmente rimpiangere il Dolby True HD 7.1 inglese, avvolgente, corposo, potente e chirurgico nella precisione degli effetti. Ascolto comunque buono anche in italiano: le tante scene movimentate sono riprodotte con soddisfacente spazialità e un discreto apporto dell'asse posteriore, che in alcuni frangenti avrebbe potuto però essere più incisivo. La separazione dei canali è comunque avvertibile, la colonna sonora respira in modo adeguato e i dialoghi sono sempre impeccabili, mentre il sub si fa sentire con buona muscolarità nel sottolineare i bassi.

Extra buoni con un making of di un'ora
Buono il reparto dei contenuti speciali. C'è un unico making of diviso in otto parti e dalla durata totale di quasi un'ora che racconta tutti gli aspetti della realizzazione del film. Vediamo nel dettaglio le otto sezioni . Si parte con "Una storia vera", in cui cast e troupe raccontano la vera storia che ha ispirato il film (11 minuti e mezzo), mentre "Ritorno alle origini" rivela come Michael Bay ha cercato di mantenere il suo stile all'interno di un budget molto più limitato rispetto agli ultimi lavori (8 minuti e mezzo). "Il sogno americano" traccia un profilo del personaggio interpretato da Mark Wahlberg e del suo lavoro per il ruolo (5' e mezzo), "La passione" analizza il personaggio di Dwayne Johnson (5' e mezzo), "Un lavoro sporco" centra l'attenzione su quello interpretato da Anthony Mackie (4'), mentre "Un crimine senza vittime" è un ritratto di Victor Kershaw interpretato da Tony Shalhoub e di una delle scene chiave (6'). Si chiude con "Diamanti grezzi", nel quale cast e troupe parlano di location e scenografie (9') e "Un vero affare", che analizza il ruolo delle forze dell'ordine nel film e alcune scene di azione (9').

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Privacy Policy