Il Blu-ray di Monsters University

L'alta definizione 2D del prequel della Pixar presenta un video fantastico. Audio ottimo, extra numerosi e interessanti.

Il Blu-ray di Monsters University

A scuola di spavento
Riecco Mike e Sulley, gli spaventatori di bambini protagonisti di Monsters & Co. del 2001. Adesso, a una dozzina di anni di distanza, è arrivata l'ora del prequel, dove ritroviamo i due giovanissimi, ai tempi dell'università, quando da matricole ce la mettono tutta per diventare i più grandi spaventatori del mondo. In Monster University, diretto da Dan Scanlon, si racconta l'incontro tra i due studenti, l'ambizioso [PEOPLE]Mike Wazowski e lo spocchioso James P. Sullivan, detto "Sulley", uno spaventatore dal talento naturale. Ma la loro esuberanza e il loro spirito competitivo fuori controllo li farà cacciare dall'esclusivo programma per spaventatori dell'Università. Per risolvere le cose, i due si renderanno conto che dovranno lavorare insieme.
Tra i doppiatori italiani di questo prequel del celebre cartoon targato Pixar, oltre a Sandro Acerbo e Saverio Indrio, figurano Fabrizio Biggio, Francesco Mandelli e Loretta Goggi.

totale 9
video 10
audio 8
extra 8
Uno spettacolo per gli occhi
Monsters University è proposto in homevideo dalla Walt Disney in molteplici edizioni. Qui ci occupiamo del blu-ray 2D, un prodotto tecnicamente all'avanguardia e ricco di contenuti speciali, ai quali è stato dedicato un disco a parte. Come hanno ormai abituato i prodotti Pixar e quelli in genere di animazione dell'ultimo periodo, siamo di fronte a un video praticamente perfetto, che abbaglia per la sua ricchezza cromatica e i colori lussureggianti, con un nero profondo e compatto e un contrasto impeccabile. Impressionante anche la capacità di riprodurre tutte le creature e gli ambienti fin nel minimo dettaglio, non trascurando nessun particolare, esaltando al massimo l'alta definizione grazie a contorni sempre taglienti e completa assenza di banding, aliasing o artefatti di sorta. Il film è stato encodato in seamless branching per consentire l'inserimento delle sequenze in cui compaiono le scritte localizzate (anche in italiano ovviamente), ma la resa complessiva non sembra averne risentito.

Contenuto pubblicitario

Audio ottimo, ma che invidia per il True HD 7.1 inglese
Ottimo, ma non altrettanto eclatante, il reparto audio. Anche perché la traccia italiana si deve accontentare di un Dolby digital plus 5.1, che sconta una certa inferiorità di fronte al Dolby True HD 7.1 inglese, che da parte sua è chirurgico nella resa complessiva e devastante nella riproduzione dei bassi. Detto questo, la traccia italiana risulta comunque estremamente coinvolgente, e le tante scene movimentate sono riprodotte in modo efficace con un adeguato supporto dell'asse posteriore, suggestivi effetti panning e una spazialità della scena sempre accentuata. I ruggiti degli spaventatori mettono in moto anche il sub, presente e brioso, ma come detto una spanna sotto alla resa della traccia originale, mentre il centrale restituisce sempre dialoghi chiari e precisi. In ogni caso, il piacere dell'ascolto è assicurato.

Un altro disco per i numerosi contenuti speciali
Ricco il reparto dei contenuti speciali, a partire dal bellissimo corto di 7 minuti L'ombrello blu che troviamo nel primo disco, nel quale c'è anche il commento audio del regista Dan Scanlon, del produttore Kori Rae e del supervisore Kelsey Mann.
Tutto il resto del materiale è sul secondo disco. "Vita da campus" illustra in pratica una giornata tipo di lavoro alla Pixar per la realizzazione di questo film (15 minuti), mentre "La scuola della storia" rivela il percorso di sviluppo fatto dallo script agli storyboard (8'). Con "Le spaventiadi" si entra nuovamente a contatto con i realizzatori della Pixar e con le loro divertenti competizioni ispirate al film (5'), invece in "Mostropologia" il regista Dan Scanlon e il suo team rivelano trucchi e segreti sulla progettazione dei vari mostri e i loro movimenti (6'), mentre in "Benvenuti alla Monsters University" fornisce una panoramica sul design del campus universitario dove si svolge la storia (6').
Si prosegue con "Apprezzamento musicale" sulla colonna sonora di Randy Newman (7'), con "Tattiche di spavento" sull'arte degli animatori che forniscono ai personaggi le doti di destare paura (5'), e con "Luce e colore" che illustra i cambiamenti cromatici, di luminosità e delle ombre nelle varie fasi di lavorazione (5'). Ma non è certo finita qui: "Verso la Pixar" fa una carrellata sui membri del team che hanno lavorato col regista e il percorso che li ha portati alla Pixar (8'), mentre "Mostri pelosi: una retrospettiva tecnica" paragona la grafica di Monsters University con quella di Monsters & Co. di dodici anni prima (5'). Si chiude con quattro scene eliminate (totale di 22 minuti), varie clip promozionali (14' in tutto), un tour delle varie location (6') e una ricca galleria artistica di personaggi, ambienti, colori e grafica.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Privacy Policy