Il Blu-ray di La madre

Audio straordinario e video ottimo per il thriller-horror con Jessica Chastain versione mora. Soddisfacenti i contenuti speciali.

Con la firma di un certo Guiilermo Del Toro come produttore esecutivo, La madre ha avuto un discreto successo nelle sale, cosa non scontata per un thriller-horror cupo e angosciante. Alla regia Andrés Muschietti, che parte da un suo corto del 2008 per sviluppare una ghost story dai tratti melò. Il film parte da fatti avvenuti cinque anni prima, quando le sorelle Victoria e Lily, portate via da un padre omicida, sparirono nel nulla. Il loro zio Lucas (interpretato da Nikolaj Coster-Waldau) però non ha mai smesso di cercarle: l'impresa riesce, appunto, cinque anni dopo, e l'uomo assieme alla sua compagna Annabel (una Jessica Chastain in versione mora) le accoglie nella loro casa. Ma il cammino delle piccole verso una vita normale è irto di ostacoli, soprattutto a causa di un'oscura presenza che fa spesso loro visita. Nel cast anche Megan Charpentier, Isabelle Nélisse, Javier Botet e Julia Chantrey.

totale 8
video 8
audio 9
extra 7
La madre arriva ora in homevideo anche in alta definizione, con un blu-ray targato Universal di ottima fattura tecnica. Il quadro è pulito, nitido e compatto, con un dettaglio mediamente elevato e risente pochissimo del fatto di dover riprodurre numerose scene molto scure o addirittura buie. In questi frangenti il nero è profondo ma quasi mai oppressivo, e nonostante la scena risulti un po' schiacciata i particolari riescono comunque a emergere. Le riprese digitali e l'uso della Arri Alexa mantengono il quadro privo di grana, ma il senso di artificiosità di tale tipo di riprese è davvero limitato. Efficace e senza particolari sbavature anche la resa della strana figura della madre protagonista del film. Anche il croma rispecchia fedelmente la fotografia dai toni un po' dimessi e adatti all'ambientazione angosciante del film.

Straordinario l'audio: anche il DTS italiano, pur non arrivando ai livelli top del DTS HD inglese, è fenomenale per dinamica e grado di coinvolgimento, con impennate improvvise che fanno sobbalzare sul divano, come del resto si conviene a un horror. Se i dialoghi sono puliti e l'ambientazione tranquilla ben riprodotta, come ad esempio la nevicata iniziale, il reparto si scatena in occasione dei classici effetti di atmosfera o durante le apparizioni della creatura. Davvero esplosivo il sub, con entrate di grande energia e potenza, mentre l'asse posteriore è sempre attivo e puntuale ad accompagnare la scena, tra botti, sussurri e grida improvvise.

Discreto il reparto dedicato agli extra, dove troviamo innanzitutto il commento audio di Andrès Muschietti e Barbara Muschietti. A seguire il cortometraggio originale di 5 minuti dello stesso regista che ha poi ispirato il film, un dietro le quinte con varie interviste ad autori, cast e produttori (10 minuti), uno speciale sugli effetti visivi fra protesi e ritocchi digitali (6') e infine sei scene eliminate per un totale di 8 minuti.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di La madre
Privacy Policy