Il Blu-ray di Frenzy

Reparto tecnico più che sufficiente e buoni extra per la proposta in alta definizione del film di Hitchcock.

Il Blu-ray di Frenzy

Continuano le uscite singole dei blu-ray dei film di Alfred Hitchcock, dopo quella collettiva della Alfred Hitchcock - The Masterpiece Collection dello scorso anno. Ora è la volta di Frenzy, film del 1972 con Jon Finch, Barry Foster, Alec McCowen e Billie Whitelaw, basato sulla vicenda di un innocente accusato come colpevole di una serie di efferati omidici, compiuti strangolando delle donne con la cravatta. L'ex capitano pilota Richard Barney viene licenziato dal proprietario del pub in cui lavora ed allora va a trovare la sua ex moglie Brenda, che ha aperto un'agenzia matrimoniale e gli regala un po' di soldi. Quando Richard esce dall'agenzia, arriva Bob, un suo vecchio amico. È proprio quest'ultimo a strangolare Brenda con la sua cravatta, perché è lui il maniaco che terrorizza Londra da un pò di tempo. Ma tutti gli indizi e alcune testimonianze portano la polizia a credere che il colpevole sia Barney.

totale 6
video 6
audio 6
extra 7
Il Blu-ray di Frenzy proposto dalla Universal, pur essendo discreto, non è certo fra i migliori di quelli sfornati per la collezione di Hitchcock. Corretti i titoli di testa che in una prima versione contenevano errori, il video presenta una qualità soddisfacente riguardo al croma, decisamente brillante e preciso, e anche sul piano del dettaglio, anche se il quadro è generalmente piuttosto morbido sotto questo aspetto. Purtroppo affiora qua e là l'utilizzo del DNR, ovvero la riduzione del rumore che però togliendo la grana originale (che infatti è molto leggera) ha un po' levigato volti e dettagli, rendendo certi incarnati un po' cerosi. Inoltre in alcune inquadrature appare evidente un'accentuazione dei bordi, frutto dell'edge enhancement. Sia chiaro che non si toccano mai livelli allarmanti e questi filtri sono tutto sommato digeribili durante la visione, che resta sempre largamente sufficiente, ma di certo si sarebbe potuto avere un video decisamente più naturale e cinematografico, pur con tutti i limiti del girato, che causano anche una certa piattezza delle scene più scure.

Contenuto pubblicitario

L'audio italiano presenta una traccia in DTS 2.0 decorosa, che pur con tutti i limiti del tempo permette un buon ascolto. I dialoghi denotano una certa asprezza ma sono puliti, mentre la scena risulta ovviamente molto chiusa e dotata di poco respiro. In ogni caso sia nella colonna sonora che in qualche effetto non si denotano particolari difetti o distorsioni. Del resto il DTS HD inglese non è che offra molto di più, presentando anch'esso una resa solamente sufficiente.

Buono il reparto dei contenuti speciali grazie a un robusto making of denominato La storia di Frenzy, in pratica un documentario di ben 45 minuti nel quale cast e troupe raccontano il loro lavoro con Hitchcock nonché la produzione e realizzazione del film, sottolineando soprattutto i toni particolarmente violenti utilizzati in questa occasione dal mago della suspance. A seguire una serie di fotografie di produzione e il trailer.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Privacy Policy