Il Blu-ray di Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Maestosa resa audio-video per l'adrenalinico film di Paul Greengrass con Tom Hanks. Buoni anche i contenuti speciali.

Azione e adrenalina targate Paul Greengrass
Ispirato ad una vicenda realmente accaduta, Captain Phillips - Attacco in mare aperto ripercorre la vicenda del capitano Richard Phillips, che nel 2009 fu preso in ostaggio da quattro pirati somali che dirottarono la nave mercantile MV Maersk Alabama sulla quale viaggiava. Il comandante per salvare la sua ciurma si offrì in pratica come ostaggio, rimase per tre giorni in mano ai pirati prima di essere liberato da un intervento dei Navy Seals. Un thriller drammatico che per ritmo e spettacolarità ben si adatta alla regia nervosa e adrenalinica di Paul Greengrass, che dimostra ancora una vola la sua abilità nei film di azione, soprattutto se tratti da storie vere. Ma un ruolo fondamentale nella riuscita del film l'ha avuto ovviamente Tom Hanks, bravo e intenso a intepretare il capitano protagonista della vicenda. Nel cast anche Barkhad Abdi, Barkhad Abdirahman e Faysal Ahmed.

totale 9
video 9
audio 9
extra 8
Video maestoso e perfetto, anche nei suoi "difetti"
Captain Phillips - Attacco in mare aperto è arrivato in homevideo anche in alta definizione, con un blu-ray prodotto da Sony Pictures e distribuito da Universal di eccezionale valore tecnico. Già la masterizzazione 4k era una garanzia sul fronte video, che alla prova dei fatti si rivela davvero maestoso per cura del dettaglio, nitidezza e profondità, con immagini che risentono poco delle riprese spesso nervose di Greengrass. I particolari risaltano fin dalle prime immagini tranquille a casa o nell'interno dell'auto, e continuano con grande resa del particolare anche in mare aperto, tra i dettagli delle imbarcazioni e l'acqua cristallina, senza particolari differenze tra panoramiche abbaglianti e focus sugli incarnati sudati. Il quadro infatti è sempre molto definito, con una costante e piacevole sensazione cinematografica e un croma brillante e vivace ma sempre naturale, completato da un nero solido. Il contrasto e la luminosità appaiono calibrate sempre in maniera ottimale. Attenzione però alle scene buie girate negli spazi ristretti della nave, come in quelli della sala macchine, che sono caratterizzate da una rumorosità molto elevata con tantissima grana: ebbene non si tratta di nessun difetto del riversamento, ma semplicemente della grana della pellicola ad alta sensibilità. Quindi nessun difetto, ma una caratteristica assolutamente naturale e del resto già vista nelle scelte stilistiche di Paul Greengrass.

Audio lossless che sprigiona pura energia
Ottime notizie pure dal fronte audio, visto che anche la traccia italiana può beneficiare di un eccellente DTS HD 5.1, proprio come la controparte inglese, preferibile solamente per la naturalezza dei dialoghi. Per il resto siamo di fronte a una traccia incredibile per resa del più piccolo dettaglio sonoro, molto apprezzabile fin dai momenti più tranquilli di ambienza, come possono essere il traffico nel tragitto iniziale verso l'aeroporto o gli stessi momenti calmi in mare, con precisi effetti delle onde e del vento resi anche nelle loro più piccole sfumature. Ma ovviamente quando si scatena l'azione il reparto dà il meglio, rivelando una grande energia nel mix di effetti e colonna sonora, quest'ultima molto presente e importante e sottolineare i tanti momenti di tensione. L'assalto dei pirati, gli spari, i motori spinti al massimo, i rumori dell'acqua, i contatti fisici: tutto è reso con grande precisione e direzionalità, ma anche con notevole esuberanza e potenza, grazie a un sub sempre presente ma mai invadente. In questo contesto pieno di effetti e musica, i dialoghi restano comunque sempre ben comprensibili.

Extra: commento audio e un bel documentario di un'ora
Contenuti speciali buoni, ma che di fronte a questo straordinario reparto tecnico sembrano un po' sottotono. Troviamo comunque il commento audio molto approfondito del regista Paul Greengrass e un solo documentario, diviso in tre parti e della durata complessiva di quasi un'ora, con interviste (anche del vero capitano Phillips), dietro le quinte, clip d'archivio e retroscena. Nella prima parte (oltre 20') si analizza la vera storia che ha ispirato il film con immagini di repertorio, l'inizio della lavorazione e quindi i preparativi del set e degli attori per il particolare stile del regista. La seconda parte (25') è un backstage che tratta in modo particolare le riprese sul set e la vita sulla nave, con il lavoro tra cast, troupe e stunt. Si chiude (oltre 13') con altre interviste, l'analisi delle riprese all'interno della scialuppa di salvataggio e quelle del successivo e spettacolare intervento delle forze armate Usa.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray di Captain Phillips - Attacco in mare...
Privacy Policy