Il Blu-ray de Lo Hobbit: la desolazione di Smaug 3D e 2D

Il secondo capitolo della trilogia sfodera un video formidabile. Ottimo audio (ma l'originale è devastante) e buoni extra.

Il Blu-ray de Lo Hobbit: la desolazione di Smaug...

In viaggio verso il drago
Anche per il secondo capitolo cinematografico della trilogia de Lo Hobbit è arrivata l'ora dell'homevideo. Peter Jackson continua il suo viaggio nella Terra di Mezzo e nella trasposizione delle opere di Tolkien, e per Lo Hobbit: la desolazione di Smaug sfodera un film più convincente del primo episodio, ricco non solo di azione e scene spettacolari, ma anche di una palpabile tensione drammatica. Bilbo Baggins continua il suo viaggio con Gandalf e i nani, guidati da Thorin Scudodiquercia, per farli tornare nel regno di Erebor. Tra varie peripezie, incontrando orchi, ragni giganti, foreste dal potere allucinatorio e altri pericoli, arriveranno alla Montagna Solitaria e alla grande sfida con il drago Smaug. Nel ricchissimo cast Martin Freeman, Luke Evans, Richard Armitage, Hugo Weaving, Ian McKellen, Evangeline Lilly e Orlando Bloom.

Video 3D dalla grande profondità

totale 9
video 9
audio 9
extra 8
Lo Hobbit: la desolazione di Smaug arriva in homevideo in varie edizioni targate Warner Bros. Home Entertainment. In questa recensione ci occupiamo di quella più completa e prestigiosa, ovvero l'edizione in alta definizione a quattro dischi: due dedicati al film in 3D, uno alla versione in 2D e uno per i contenuti speciali. Va subito detto che siamo di fronte a un video eccezionale, nonostante le atmosfere siano molto più cupe e tetre rispetto al primo episodio, cosa che si avverte chiaramente anche a livello cromatico. Il 3D offre un'ottima sensazione di profondità che fa immergere lo spettatore in tutta la Terra di Mezzo ponendo in mezzo alle scene più movimentate. Le creature, il drago, le varie armi, i personaggi, tutto dà l'impressione di una netta separazione dei piani, con alcuni suggestivi pop-out e soprattutto una costante sensazione tridimensionale, senza che questo dia vita a particolari fenomeni di ghosting o aliasing. Nella seconda parte più scura il 3D forse rende un pizzico meno, ma il dettaglio è sempre ottimo, da registrare appena qualche lievissima rumorosità e morbidezza nelle scene più scure e nulla più.

Video in 2D con dettaglio tagliente e affilato
Stupefacente anche il video in 2D, che mostra un dettaglio tagliente e affilato in ogni frangente: si possono contare i capelli e i singoli peli della barba di Gandalf, ma anche i pori sui volti di Bilbo e i nani, come del resto sono definiti nei particolari tutti i costumi, le armi, le varie creature mostruose, le panoramiche e gli spettacolari ambienti toccati dalla vicenda. Anche nelle lotte movimentate, nel buio della foresta e o della montagna, il quadro rimane sempre nitido e dettagliato, appena appena più morbido in qualche frangente, ma sempre eccezionalmente compatto e senza praticamente ombra di grana, essendo il film stato girato in digitale con le Red Epic. Il croma varia a seconda del percorso, con colori brillanti e vivaci che si alternano a tonalità più sbiadite nei momenti più scuri e torbidi, mentre il nero è profondo e solido ma mai opprimente. Insomma un video superlativo, con difetti talmente leggeri da passare quasi inosservati.

Contenuto pubblicitario

Audio ottimo, ma il DTS HD inglese è un'altra cosa

Una scena del film
Sul fronte audio bisogna accontentarsi di una traccia italiana in dolby digital 5.1, che si rivela comunque ottima, anche se giocoforza concede parecchio al formidabile e inarrivabile DTS HD 7.1 in lingua inglese.
Anche in italiano comunque il coinvolgimento e lo spettacolo sonoro sono assicurati. Le scene di azione sono numerosissime, l'asse posteriore tra effetti e musica lavora in maniera quasi costante, con efficaci panning e perfetta direzionalità. La dinamica è sempre molto elevata e anche i bassi sono corposi e potenti: naturalmente le scene dove tutto questo è esaltato e anche il sub sfodera i muscoli sono quelle con il drago, un autentica delizia per gli orecchi, ma anche quella con i ragni giganti e quella della fuga con i barili sono tutte da godere per potenza, dettaglio e pressione sonora. Nel contesto quasi ubriacante di effetti tra battaglie, orchi, creature, fiamme, crolli maestosi e sputi di fuoco, il centrale resta sempre perfetto nell'assicurare dialoghi puliti, chiari e forti: anche in questo caso particolarmente suggestiva la voce di Smaug. Il mix è perfetto anche con le musiche solenni, che vanno a integrarsi magicamente con le scene più concitate. Nella traccia originale tutto questo è ulteriormente potenziato per energia, dettaglio e dinamica, ottenendo in pratica un audio inglese da dieci e lode.

Extra ricchi di dietro le quinte
Ottimi i contenuti speciali, anche se probabilmente la vera e propria marea arriverà in occasioni delle edizioni estese. Sul disco del film in 2D troviamo una featurette sulla Nuova Zelanda e sui luoghi spettacolari dove è stato girata parte del film (7'). Tutto il resto del materiale extra è sul quarto disco della confezione, a partire da "Peter Jackson ti invita sul set, interessante contributo di 40 minuti diviso in due parti: si parla della routine sul set del film, con levatacce, immensi lavori su trucchi, costumi e protesi, la difficoltà delle riprese con tanti retroscena e segreti su alcuni dei momenti chiave. A seguire il videoclip musicale I See Fire di Ed Sheeran e uno speciale di 38 minuti con Peter Jackson in sala montaggio, un live in cui il regista offre in pratica un tour degli studi di produzione. C'è poi una sezione Video della produzione, che è divisa in quattro parti e dura in totale 37 minuti: si parla soprattutto di riprese alternative, post-produzione e della colonna sonora di Howard Shore. Si chiude con una sezione di trailer e anteprime che non riguarda solo il film ma anche i videogiochi.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Privacy Policy