Il Blu-ray de La finestra sul cortile

Il capolavoro di Hitchcock splende in alta definizione con un video che, pur tra qualche flessione, è ottimo. Superlativo il reparto degli extra.

Uno dei film più celebri di Alfred Hitchcock, un vero e proprio capolavoro della tensione costruito sul voyeurismo come La finestra sul cortile, è approdato anch'esso in alta definizione come blu-ray singolo, dopo esser stato contenuto nella Alfred Hitchcock - The Masterpiece Collection.
Come arcinoto, James Stewart interpreta un fotoreporter d'azione costretto a casa su una sedia a rotelle per una frattura a una gamba. Da quella posizione passa il tempo a spiare i suoi vicini sul cortile e un giorno si convince che uno di quelli ha ucciso la moglie. Superbo thriller condito da venatura da commedia, il film di Alfred Hitchcock è soprattutto un'opera sull'occhio dello spettatore, morbosamente attratto dal vedere senza essere visto. Nel cast anche Grace Kelly, Wendell Corey, Thelma Ritter e Raymond Burr.

totale 8
video 8
audio 7
extra 9
Per quanto riguarda il blu-ray targato Universal, La finestra sul cortile vanta un video che pur non essendo perfetto rappresenta un gigantesco passo avanti rispetto al DVD. Dopo una prima scena davvero troppo rumorosa, il quadro fa un deciso balzo di qualità: il cortile si rivela ben dettagliato, dai particolari dell'edificio fino alle figure che si muovono in lontananza, anche se la definizione rivela tutta la sua bontà soprattutto sui primi piani, ad esempio quello di James Stewart sudato. In genere comunque, a parte limiti insiti nel girato, il dettaglio è molto buono. La grana è presente, a volte è anche molto evidente, ma a parte qualche frangente appare tipicamente naturale, e se filtri sono stati utilizzati lo si è fatto in maniera molto lieve. Anche la colorimetria è vivida, forse qualche incarnato non è esattamente naturale in qualche scena, ma la stabilità dei colori è notevole. Nulla da dire nemmeno sul contrasto, piuttosto il vero problema sono alcune scene (per fortuna pochissime) nelle quali la flessione è notevole. Che siano ritocchi digitali, effetti riusciti male o originali rovinati, fatto sta che in quei brevi istanti sembra di vedere un altro film per pulizia, dettaglio e solidità del quadro. Per fortuna, come detto, i fenomeni si limato a tre-quattro momenti.

L'audio italiano in DTS 2.0 fa la sua parte con grande dignità, restituendo dialoghi perfetti senza sbavature e una buona resa della colonna sonora. Pur chiusa e priva di grande dinamica e spazialità, la scena resta abbastanza coinvolgente nei momenti di maggior tensione, regalando un ascolto soddisfacente. Più brillante la traccia inglese in DTS HD 2.0, non solo per la naturalezza dei dialoghi, ma anche per un maggior brio nella ricostruzione della scena sonora nel cortile, con alcuni dettagli ben direzionati.

Superlativo il reparto dei contenuti speciali, con quasi tre ore di contributi. Il pezzo forte è il documentario di ben 55 minuti sulla morale del film, nel quale si ripercorrono le tappe che hanno reso famosa la pellicola, dalla sceneggiatura alla produzione, dallo stile del regista alle interpretazioni. Seguono un'interessante e dettagliata intervista allo stesso Hitchcock di 34 minuti, e una conversazione con lo sceneggiatore John Michael Hayes che racconta come è stato lavorare con il grande regista e con gli attori (13'). Si prosegue con una featurette sul cinema di Hitchcock e di come la sua visione e le sue idee abbiano influenzato tanti registi (25'). Altro contributo interessante quello sul ruolo del suono nel cinema di Hitchcock, un aspetto fondamentale nella costruzione della suspance (24'). Si chiude con estratti dell'intervista di Francois Truffaut a Hitchcock del 1962 (16'), fotografie di produzione, il trailer e un altro trailer commentato da James Stewart.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray de La finestra sul cortile
Privacy Policy