Il Blu-ray de La collina dei papaveri

Ottima edizione in alta definizione per il film targato Studio Ghibli: il video non delude le attese, buono l'audio e ricchi gli extra.

Altra uscita importante per gli appassionati dello Studio Ghibli e dei film targati Miyazaki. La collina dei papaveri è una delicata storia di buoni sentimenti che porta la firma alla regia di Goro Miyazaki (al suo secondo lungometraggio) mentre la sceneggiatura è a cura del padre Hayao Miyazaki. L'ambientazione è stavolta negli anni Sessanta, un anno prima delle Olimpiadi di Tokyo, nella vicina cittadina portuale di Yokohama. La protagonista è una studentessa il cui padre, un marinaio, è scomparso in mare. La sua vita sarà però sconvolta dalla conoscenza di un ragazzo con cui sembra avere qualcosa in comune.

totale 8
video 8
audio 7
extra 8
Per La collina dei papaveri la Lucky Red non delude le attese e nel blu-ray distribuito da CG Home Video regala un'edizione da applausi agli appassionati di Miyazaki. Fondamentale l'utilizzo del disco a doppio strato, che permette una compressione assolutamente invisibile: grazie a un encoding efficace, la qualità del video è ottima, con un quadro solido in tutti i frangenti e una resa del dettaglio sempre altissima. I contorni sono sempre netti, senza sbavature, così come la resa del croma, assolutamente fedele all'originale con colori ben calibrati e saturi al punto giusto, e mai afflitti da problemi di banding. Le splendide immagini del film sono quindi trattate nel miglior modo possibile, con tratti incisivi e definizione al top, casomai resta la sensazione di qualche leggera oscillazione del quadro.
Non delude nemmeno l'audio: nonostante il DTS HD Master Audio 5.1 sia a tutti gli effetti un 5.0 senza intervento del subwoofer, la traccia è assolutamente fedele all'originale: del resto interventi importanti a livello di bassi il film non ne presenta. Ciò non toglie che la traccia è godibilissima, con dialoghi fragranti e sempre puliti dal centrale e una resa delle musiche che offre una buona spazialità, quantomeno a livello dell'asse frontale. Ma nei momenti in cui la scena lo richiede, anche l'asse posteriore interviene con effetti precisi e ben dislocati, segno che la traccia è davvero curata nei particolari.

A completare un'edizione convincente un corposo reparto dedicato agli extra (peccato però siano tutti in SD): si parte con un incontro con lo staff tecnico (6 minuti) e poi un altro con i doppiatori giapponesi (24'). A seguire un'intervista al regista Goro Miyazaki (17') e poi una lunga conferenza stampa di presentazione del film (39'). Ma non è tutto: c'è uno speciale su Yokohama com'era un tempo e com'è oggi (23 minuti), tutto lo storyboard del film, un video musicale e il trailer.

Per questa recensione la redazione di Movieplayer.it ha utilizzato TV Philips 55PFL8007K e la SoundBar Home Theater Philips HTS 9140 con Ambisound e lettore Blu-Ray 3D

Il Blu-ray de La collina dei papaveri
Privacy Policy