Mr. Holmes - Il mistero del caso irrisolto

2015, Poliziesco

I trailer della settimana: Mr. Holmes e Selfless

Non può mancare il thriller fantascientifico Self/less, lo storico A Royal Night Out e il ritorno danese di Susanne Bier con Second Chance

Qual è il mistero che si nasconde dietro i migliori trailer? La capacità di portare il pubblico al cinema. Elementare Watson. Tutto questo, naturalmente, per introdurre Mr. Holmes, il film di Bill Condon incentrato tutto sulla figura anziana del famoso investigatore nato dalla penna di Conan Doyle e, in questo caso interpretato dal talento straordinario di Ian McKellen. Lo segue a ruota Ben Kingsley che, in coppia con il neo papà Ryan Reynolds, interpreta il thriller fantascientifico Selfless.

A questo punto chi potrebbe sostenere il confronto con questi due mostri sacri? Solo una testa coronata. Ma non una qualsiasi. Stiamo parlando della futura Regina Elisabetta II. In particolare ci riferiamo al film A Royal Night Out in cui Sarah Gadon di una giovane principessa eccitata all'idea di partecipare, per la prima volta, ad una festa in occasione della fine della Seconda Guerra Mondiale. A firmare questo ritratto a metà strada tra la ricostruzione storica e il racconto personale è Julian Jarrold. Last but not least, Second Chance con cui Susanne Bier torna al cinema danese dirigendo in un dramma di coppia Nikolaj Coster-Waldau, conosciuto dal grande pubblico per essere il volto di Jaime Lannister nella serie Il trono di spade.

Mr. Holmes

Quanti Sherlock Holmes ha conosciuto il cinema? Certo non pochi, anche se fino ad ora il più affascinante di tutti rimane quello diretto da Guy Ritchie e interpretato da Robert Downey Jr.. Senza considerare, ovviamente, la versione televisiva che ha reso famoso Benedict Cumberbatch. Questa volta, però, ad essere chiamato in causa è un protagonista più agè, fotografato sul viale del tramonto e in pensione. Ma il riposo è una condizione adatta all'imperturbabile detective? Senza alcun dubbio la risposta è negativa, tanto che McKellen si trova ben presto coinvolto in una vecchia indagine che sembra non dargli tregua. Nonostante si sia ritirato in campagna e sembri essere appassionato di apicultura, Holmes viene inseguito dal passato. Questa volta, però, non ha indugi. Così, pur combattendo contro gli anni, ben 93, riuscirà a giungere ad una conclusione e a mettere fine ad un tarlo irrisolto di lunga data. Il film, presentato al Festival di Berlino, è diretto da Bill Condon e tratto dal romanzo A Slight Trick of The Mind, scritto da Mitch Cullin. In attesa di avere notizie di una data italiana, vi proponiamo il primo trailer.

La recensione di Mr. Holmes

Sherlock Holmes: oltre un secolo d'indagini su pellicola e TV

Selfless

Un thriller fantascientifico non si nega a nessuno e, oltretutto, continua ad essere un genere ever green, ossia sempre di gran moda. Così, a tre anni di distanza dal suo Biancaneve, Tarsem Singh tenta gioca questa carta, mettendo insieme sul grande schermo la coppia formata da Ben Kingsley e Ryan Reynolds. Il film racconta la storia di un uomo anziano e ricchissimo che, consapevole di dover morire a causa di un tumore, si sottopone ad una procedura innovativa attraverso la quale trasferire la sua coscienza e la memoria nel copro di un uomo sano e molto più giovane. Ovviamente l'imprevisto è dietro l'angolo. Scritta dai fratelli David e Àlex Pastor, la pellicola è interpretata anche da Matthew Goode e Michelle Dockery di Downton Abbey.

A Royal Night Out

Dopo il ritratto realizzato da Stephen Frears in The Queen, senza considerare lo spettacolo teatrale The Audience interpretato Helen Mirren che ha ispirato la serie tv The Crown cos'altro si può dire di rilevante sulla figura di Elisabetta II? A prima vista sembrerebbe nulla, ma il film Julian Jarrold si pone lo scopo di realizzare un ritratto personale giovanile di una donna piena di entusiasmo ancora non assalita dal senso del dovere e dalla necessità di rappresentare una nazione intera. Il film è ambientato nel 1945, in un momento in cui tutto il mondo sta finalmente celebrando la fine del secondo conflitto mondiale. In una Londra traboccante di canti e vitalità, nonostante porti i segni evidenti dei bombardamenti, due sorelle vivono un'avventura incredibile, ossia partecipare alla loro prima festa notturna tornando, ovviamente, a casa molto tardi. L'abitazione in questione è niente meno che Buckingham Palace e le due ragazze poco più che adolescenti sono le principesse Margaret e Elizabeth, interpretata per l'occasione da Sarah Gordon. In questo modo Jarrold offre uno spaccato inedito, basandosi su molti eventi realmente accaduti e provando a ricreare l'entusiasmo e l'eccitazione di un'età giovanile ancora non completamente costretta dagli obblighi di corte. Il film verrà distribuito in Inghilterra il 15 maggio.

Second Chance

Dopo aver vinto un Golden Globe e il premio Oscar come miglior film straniero con In un mondo migliore, la danese Susanne Bier è diventata una regista di grande talento per il cinema hollywoodiano. Ad essere precisi la sua avventura nell'industria cinematografica americana ha avuto inizio nel 2007 con Noi due sconosciuti, interpretato da Halle Berry e Benicio Del Toro. Dopo i riconoscimenti ufficiali, però, la strada è stata spianata ed ha portato a Love Is All You Need, con Pierce Brosnan, e Una folle passione, che riunisce la coppia Bradley Cooper/Jennifer Lawrence. Dopo tanta America, però la Bier ha sentito il bisogno di tornare ad ambientazioni e ad un linguaggio che appartengono alle sue origini. Da questa scelta nasce Second Chance, un dramma psicologico che, utilizzando la vita provata di due coppie, pone un quesito su quanta differenza intercorre tra bene e male. Presentato in anteprima a Toronto e al Festival di Torino, il film si concede come unico tocco di internazionalità la presenza di Nikolaj Coster-Waldau. Il film uscirà in Italia il 2 aprile, distribuito da Teodora Film.

La recensione di Second Chance

I trailer della settimana: Mr. Holmes e Selfless
Privacy Policy