Il trono di spade

2011 - ....

I personaggi de Il trono di spade: House Baratheon

Prosegue la nostra esplorazione del vastissimo parco di personaggi dello show tratto dalle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin, e stavolta facciamo tappa a Capo Tempesta. Anche con i Baratheon e i loro accoliti facciamo il punto della situazione sugli ultimi sviluppi alla fine della quinta stagione, in attesa dell'inizio del sesto ciclo di episodi, previsto per la primavera del 2016.

La casata dei Baratheon è quella che, al momento, detiene il trono dei Sette Regni di Westeros; fu Robert Baratheon, infatti, a scatenare la ribellione che causò la rovina dei Targaryen in seguito al rapimento della sua fidanzata, Lyanna Stark, da parte del principe Rhaegar, che in seguito lo stesso Robert uccise nella leggendaria Battaglia del Tridente. Gli ultimi membri della dinastia di Capo Tempesta hanno sangue Targaryen, perché il padre, Steffon, era figlio di Rhaelle Targaryen, una figlia di Re Aegon V. Secondo una leggenda che vuole che Orys, il fondatore della casata dei Baratheon, fosse un fratello bastardo di Aegon I, la parentela tra i signori dei draghi e la famiglia di Capo Tempesta sarebbe persino molto più antica.
I tratti tipici dei Baratheon consistono in una notevole possanza fisica, capelli corvini, occhi azzurri e mascella volitiva; dal punto di vista della personalità, i Baratheon sono ritenuti battaglieri e inclini alle esplosioni di rabbia. Il loro stemma ritrae un cervo nero (incoronato, dopo l'ascesa al trono di Robert) su campo dorato, e il loro motto recita "Nostra è la furia".

Nota bene: per quanto riguarda i riferimenti al futuro dei personaggi che abbiamo voluto inserire come "valore aggiunto", un disclaimer doveroso: si tratta per lo più del frutto di congetture sul possibile proseguimento della saga, in quanto a questo punto, con il materiale degli ultimi due romanzi pubblicati, A Feast for Crows e A Dance with Dragons, praticamente del tutto esaurito, i lettori della saga si trovano nelle stesse condizioni di chi segue soltanto la serie - fatta salva l'ipotesi improbabile di una pubblicazione del sesto romanzo, The Winds of Winter, su cui George R.R. Martin è ancora al lavoro, prima della messa in onda della sesta stagione. In ogni caso, s volete evitare qualsiasi rischio di spoiler (nel caso azzeccassimo qualche previsione) vi invitiamo a saltare i capoversi relativi al futuro dei personaggi.

I personaggi de Il trono di spade: House Stark
I personaggi de Il trono di spade: House Lannister
I personaggi de Il trono di spade: House Targaryen
I personaggi de Il trono di spade: la Guardia della Notte e il Popolo Libero
I personaggi de Il trono di spade: i membri del Concilio ristretto

Robert Baratheon (Mark Addy)

Mark Addy e Gethin Anthony nell'episodio A Golden Crown di Game of Thrones

Il grande amico di gioventù di Eddard Stark è stato un giovane incredibilmente carismatico, possente e amabile, ma sempre incline agli eccessi - erotici, gastronomici e alcolici. Nonostante la sua infatuazione per Lyanna Stark, infatti, la stessa fanciulla era convinta che Robert non sarebbe mai riuscito ad esserle fedele. Prima ancora di salire sul trono, Robert inizia a generare figli illegittimi: la più grande, Mya Stone, è una ragazza sui vent'anni che vive nella Valle di Arryn, dove Robert e Ned sono cresciuti. Dopo la morte di Lyanna, la cacciata degli ultimi Targaryen e la sua incoronazione, Robert sposa la bellissima Cersei Lannister, un'unione che dovrebbe assicurare la pace ma garantisce solo l'infelicità di entrambe i coniugi: Robert è infedele, indifferente e violento; Cersei, che avrebbe voluto essere la regina di Rhaegar Targaryen, medita di liberarsi di lui, fino a riuscirci. Prima di morire, però, Robert riesce a trascinare nel disastro anche il suo amico Ned, come profetizzato dal ritrovamento del metalupo - la madre degli animali che appartengono ai piccoli Stark e a Jon Snow - incornato da un cervo nei pressi di Grande Inverno all'inizio della vicenda narrata nelle Cronache.

Status
Intorpidito dal vino forte che gli mesce il paggio Lancel Lannister per ordine della cugina Cersei, Robert si è fatto ammazzare da un grosso cinghiale durante una battuta di caccia verso la fine della prima stagione de Il trono di spade.

Il futuro
Come per altri personaggi della "vecchia" generazione ormai defunti, possiamo pensare di ritrovare Robert in qualche visione/ flashback.

Stannis Baratheon (Stephen Dillane)

Il trono di spade: Stephen Dillane nel season finale intitolato Mother's Mercy

Il secondogenito di Capo Tempesta, signore di Roccia del Drago, è un uomo severo e compassato, praticamente l'opposto del fratello maggiore. Nonostante le superiori doti morali di cui fa mostra, secondo quanto detto da Petyr Baelish a Ned Stark Stannis sarebbe un terribile re, perché incapace di flessibilità. Tuttavia, Stannis sa bene di essere l'unico, legittimo erede al trono, perché il padre dei figli di Cersei non è Robert ma il fratello gemello della donna Jaime Lannister, e fa tutto quello che è in suo potere per fare valere i suoi diritti, anche allearsi con una potente e misteriosa sacerdotessa di Asshai, muovere guerra ai Lannister, uccidere a tradimento suo fratello Renly e bruciare viva la sua unica figlia.

Status
Dopo l'orribile omicidio di Shireen, l'impresa di Stannis naufraga clamorosamente, il suo sparuto esercito orfano dei mercenari e dei disertori viene spazzato via da Ramsay Bolton e Stannis, presumibilmente, muore giustizioato da Brienne di Tarth.

Il futuro
Non abbiamo visto Giuramento, la spada di acciao valyriano brandita da Brienne, calare su Stannis, anche se tutto lascia pensare che sia morto con dignità. Dovesse essere sopravvissuto, speriamo di vederlo redimersi aiutando i giovani Stark.

Renly Baratheon (Gethin Anthony)

Il trono di spade: una scena con Gethin Anthony nel ruolo di Renly Baratheon

Bello e gioviale quanto il giovane Robert, ma di carattere più debole, il più giovane dei Baratheon decide, alla morte del re, di reclamarne il trono, forte del sostegno della maggior parte dei vassalli delle Terre della Tempesta e soprattutto di quelli, più abbienti, di Altogiardino: il suo amante Loras Tyrell, l'affascinante Cavaliere dei Fiori, lo incoraggia infatti a proclamarsi successore di Robert. Ma se Renly ha amicizie nell'Altopiano, Stannis ha un'alleata ancora più pericolosa: è grazie a un incantesimo di Melisandre, infatti, che Stannis riesce a uccidere il fratello minore.

Status
E' stato assassinato da un'ombra misteriosa con le fattezze di Stannis partorita da Melisandre di Asshai alla vigilia della resa dei conti con il fratello maggiore.

Il futuro
Ha probabilmente esaurito il suo ruolo nella storia, e soltanto Loras non l'ha dimenticato, visto che anche Brienne di Tarth sembra aver trovato un nuovo "idolo".

Selyse Baratheon (Tara Fitzgerald)

Il trono di spade: Tara Fitzgerald e Stephen Dillane nell'episodio La danza dei draghi

La moglie di Stannis è una donna alta, algida, priva di interesse nei confronti di suo marito, o di sua figlia Shireen. E' devota, tuttavia, a R'hllor, al punto da essere assoggettata al volere della Donna Rossa più di Stannis; oltre a ciò, sappiamo che ha subito numerosi aborti e non ha tutte le rotelle a posto.

Status
Dopo aver capito di amare sua figlia solo vedendola morire per volere di Stannis e Melissandre, Selyse s'impoicca e lascia la nostra storia.

Il futuro
Lady Selyse è solo un ricordo, ma un ricordo parzialmente riscattato dal suo pentimento.

Shireen Baratheon (Kerry Ingram)

Unica figlia di Stannis e Selyse, Shireen ha nove anni ed ha il volto sfigurato dall'infezione che l'ha quasi uccisa quando era piccolissima, il cosiddetto morbo grigio. Non è bella, ma è una bambina dolce e solare, ed è molto affezionata a Davos Seaworth, a cui ha insegnato a leggere.

Status
L'ultima, estrema follia della parabola di Stannis Baratheon è l'uccisione di sua figlia, bruciata viva per volere di Melisandre, che lo convince del fatto che il sacrificio di sangue reale gli permetterà di liberare Grande Inverno dai Bolton e in seguito conquistare il trono di Approdo del Re.

Il futuro
E' sempre stata un bambina segnata da un destino crudele, ma non ci aspettavamo che la sua fine sarebbe stata tanto orrenda. La ricorderemo con affetto.

Non sono membri della casata, ma sono importanti seguaci e servitori dei Baratheon e personaggi che hanno un certo rilievo nella vicenda, quindi aggiungiamo a questa lista:

Il trono di spade: Liam Cunningham e Kerry Ingram nella puntata La danza dei draghi

Melisandre di Asshai (Carice van Houten)

Il trono di spade: l'attrice Carice van Houten nel ruolo di Melisandre

Donna di grande bellezza, proveniente dalla regione più remota di Essos, Melisandre è una potente sacerdotessa del Dio della Luce, R'hllor, quasi sconosciuto a Westeros, dove è preponderante il culto dei Sette, accanto ad altre fedi politeiste. Qualche anno prima dell'inizio della vicenda narrata nelle Cronache di George R.R. Martin, ha attraversato il Mare Stretto per venire predicare la sua fede a Roccia del Drago. Qui è riuscita a convertire Stannis, Selyse e gran parte della loro corte, ma non l'anziano Maester Cressen, che muore nel tentativo di eliminare lei, e il fedelissimo servitore di Stannis Davos Seaworth. Mel è convinta non solo della legittimità dei proclami di Re Stannis, ma anche che sia la reincarnazione di Azor Ahai, leggendario guerriero che respinse gli Estranei durante l'orrore della Lunga Notte grazie alla sua spada Portatrice di Luce, temprata nel sangue di sua moglie. Nel rogo delle immagini dei Sette, a Roccia del Drago, Melisandre ha forgiato per Stannis una nuova Portatrice di Luce.

Status
Dopo la disfatta di Stannis, Mel scappa a cavallo verso Castello Nero, dove è costretta a confessare a Davos di aver causato la morte di Shireen. Se Davos non la uccide, la speranza è che abbia un ruolo importante in arrivo...

Il futuro
Noi scommettiamo che Mel tenterà un incantesimo portentoso, di cui ha sentito parlare nelle Terre dei Fiumi, in compagnia di Beric Dondarrion e di Thoros di Myr.

Davos Seaworth (Liam Cunningham)

Il trono di spade: Liam Cunningham e Stephen Dillane nell'episodio The Gift

Conosciuto anche con il soprannome di "Cavaliere delle Cipolle", per il suo passato di contrabbandiere di generi alimentari, Davos è l'uomo a cui si deve la sopravvivenza di Stannis durante il lunghissimo assedio di Capo Tempesta che ebbe luogo durante la Ribellione di Robert, dato che fu l'unico che riuscì ad approvvigionare la fortezza asserragliata dal contingente di Mace Tyrell, alleato dei Targaryen. Stannis lo premiò con un titolo e dei possedimenti, e lo punì per le sue attività illegali con una mutilazione delle ultime falangi di quattro dita della mano destra, conquistando un servitore devoto e un fervido ammiratore del suo senso di giustizia. Davos è uno dei pochi personaggi di origini inequivocabilmente umili dell'intera saga: analfabeta, è un uomo dotato di ingegno e buon senso, e non riesce a conciliare la propria stima per Stannis con la fiducia che questi accorda a Melisandre e alle sue visioni. Tra i due, Stannis tende a dare ascolto alla sua Donna Rossa piuttosto che a Davos, anche se non smette mai di tenere da conto anche il giudizio di quest'ultimo.

Status

Davos si salva dalla distruzione dell'esercito di Stannis perché il suo signore lo rispedisce a Castello Nero per evitare che ostacoli il sacrificio di Shireen. E' a Castello Nero, quindi, che riceve Melisandre e le sue terrifcanti notizie.

Il futuro
Difficile dire se Davos deciderà di tornare a casa nelle Terre della Tempesta dopo la caduta di Stannis o continuerà a lottare per un'altra causa. Ma se è sorpavvissuto, crediamo che sia destinato a giocare qualche ruolo.

Brienne di Tarth (Gwendoline Christie)

Il trono di spade: l'attrice Gwendoline Christie nell'episodio Uccidi il ragazzo

Brienne è l'unica figlia vivente del signore dell'isola di Tarth, Lord Selwyn. E' una fanciulla notevolmente sgraziata e una spadaccina straordinariamente letale. E' innamorata di Renly Baratheon e si guadagna, grazie alle sua abilità in battaglia, un posto nella sua guardia personale, poco prima che lui venga assassinato. Poiché lei si trovava nella sua tenda, viene creduta responsabile dell'agguato ed è costretta a fuggire in compagnia di Catelyn Stark, che era presente e sa che non è stata Brienne a uccidere Renly. In seguito, la ragazza entra a servizio di Lady Catelyn, e viene incaricata di accompagnare il prigioniero Jaime Lannister ad Approdo del Re per ottenere la liberazione delle ragazze Stark. Quello con Jaime è un altro incontro particolarmente significativo per Brienne.

Status
La nobile e leale Brienne riesce finalmente a vendicare l'amato Renly Baratheon, uccidendo il fratello omicida Stannis. O no?

Il futuro
Certamente l'aspetta una certa amarezza quando scoprirà che Sansa ha finalmente chiesto il suo aiuto proprio mentre lei era a caccia di Stannis...

I personaggi de Il trono di spade: House Stark
I personaggi de Il trono di spade: House Lannister
I personaggi de Il trono di spade: House Targaryen
I personaggi de Il trono di spade: la Guardia della Notte e il Popolo Libero
I personaggi de Il trono di spade: i membri del Concilio ristretto

Il trono di spade: l'attrice Gwendoline Christie in una scena del season finale

Vi ricordiamo che l'intera serie di articoli sarà regolarmente aggiornata con il progredire delle stagioni show, quindi rimanete sintonizzati e tornate a trovarci l'anno prossimo, dopo la conclusione del sesto ciclo di episodi.

I personaggi de Il trono di spade: House Baratheon
Valar Morghulis: Le morti più significative ne Il trono di spade
Il trono di spade: la nostra guida ai personaggi
Privacy Policy