Eragon

2006, Azione

I nomi, i luoghi e i personaggi di Eragon

Una guida per avvicinarsi al mondo dell'attesissimo fantasy tratto dal bestseller di Christopher Paolini.

La redazione

Ajihad
Brillante stratega e guerriero brutale, Ajihad conduce i Vardan nella sanguinosa guerra contro il malvagio re Galbatorix.

Alagaesia
La terra natale di Eragon. Alagaesia è stata per millenni, quando era sotto la protezione dei Cavalieri dei draghi, una terra prosperosa e tranquilla. Ma quando il malvagio re Galbatorix prese il potere, Alagaesia divenne un luogo violento e pericoloso.

Arya
Un'elfa affascinante e potente, Arya è stata scelta dai Varden per proteggere l'uovo di drago che hanno rubato - la loro unica speranza di affrontare e sconfiggere re Galbatorix.

Monti Beor
Una catena di enormi montagne del sud dell'Alagaesia, i Beor si estendono per decine di chilometri, sono ricoperti dalla neve e dal ghiaccio per tutto l'anno e vantano delle cime così alte che scompaiono nel cielo.

Carvahall
Un piccolo e dimenticato villaggio nella valle di Palancar, situata al confine della Grande Dorsale, Carvahall ospita Eragon, suo zio Garrow e suo cugino Roran.

Dras-Leona
Dras-Leona è una grande città dedita al commercio che si trova nei pressi del Lago di Leona e i cui abitanti seguono una religione oscura e in grado di predire il futuro.

Du Weldenvarden
Una fitta foresta nel nord dell'Alagaesia, Du Weldenvarden ospita gli elfi e rimane un baluardo della resistenza all'Impero del Re.

Eragon
Giovane abitante di Carvahall, il destino di Eragon lo porterà a confrontarsi con delle antiche leggende e a riportare in vita il potere perduto dei Cavalieri dei Draghi.

Farthen Dur
Una vallata nella montagna, in cui è situata la città di Tronjheim e che ospita i Varden.

Re Galbatorix
Il malvagio re di un enorme impero che domina la parte occidentale dell'Alagaesia. Quando aveva dieci anni, Galbatorix scoprì di detenere il grande potere dei Cavalieri dei Draghi, ma diventò malvagio in seguito alla tragica scomparsa del suo primo drago.

Gedwey Ignasia
Simbolo magico d'argento dei Cavalieri dei Draghi, il Gedwey Ignasia viene conferito dal drago al suo cavaliere prescelto.

Gil'ead
Una città inospitale e barbarica vicina al lago Isenstar, a Gil'ead è situata la guarnigione settentrionale dell'esercito dell'Impero

Murtagh
Un giovane vagabondo con cui Eragon fa amicizia nel suo viaggio attraverso l'Alagaesia, Murtagh è anche in fuga dal Re Galbatorix, per ragioni che non conosciamo.

Ra'zac
Una razza astuta che non era conosciuta dagli esseri umani in Alagaesia prima della presa del potere di Galbatorix. Più forti e veloci degli uomini, i Ra'zac suscitano paura nei cuori degli abitanti dell'Impero.

Saphira
Una femmina di drago straordinaria, emersa dalla pietra ritrovata da Eragon.

Shruikan
Il drago nero di Galbatorix, Shruikan è dotato dello stesso potere malvagio e odio che sono caratteristici del Re. Rapito quando era ancora un cucciolo, Shrikan è il secondo drago di Galbatorix, in seguito alla morte del primo in battaglia.

Shor'tugal
Il termine antico per denominare i 'Cavalieri dei Draghi'. I cavalieri dei Draghi vennero formati per proteggere e sorvegliare Alagaesia. Ogni cavaliere aveva la forza di dieci uomini, ed erano immortali, a meno che la spada o il veleno non li colpissero. Utilizzavano i loro poteri esclusivamente al servizio del bene e sotto la loro protezione l'Alagaesia prosperò.

Tronjheim
Costruita nelle profondità di Farthen Dur, Trongjheim è la più grande città dei Nani e la roccaforte dei Varden.

Urgali
Degli uomini-bestia enormi e brutali che il Re Galbatorix ha voluto nel suo esercito.

Varden
Dei ribelli che si oppongono al dominio del Re Galabatorix, i Varden assaltano e attaccano costantemente l'Impero, per poi scomparire misteriosamente. Si sa poco dei Varden, così come dei luoghi in cui vivono.

Zar'roc
Una spada di colore rosso, realizzata dagli elfi, che Bron ha dato a Eragon. Il primo guerriero ad impugnare Zar'roc è stato un potente Cavaliere, molto temuto all'epoca. Riuscirà Eragon a essere all'altezza della sua eredità?

Si ringrazia l'ufficio stampa di MEDITA S.r.l.

I nomi, i luoghi e i personaggi di Eragon
Privacy Policy