Hannibal: commento all'episodio 2x07, Yakimono

Il ritrovamento di Miriam Lass, l'ex pupilla di Jack Crawford, scagiona definitivamente Will Graham e porta a nuovi sviluppi nelle indagini sull'identità dello Squartatore di Chesapeake; la ragazza, tuttavia, non riesce a fare chiarezza nei propri ricordi...

Hannibal: commento all'episodio 2x07, Yakimono

Il plot
Tratta in salvo da Jack Crawford (Laurence Fishburne) dopo due anni di prigionia e mutilata di un braccio, Miriam Lass (Anna Chlumsky) ha dei ricordi molto confusi su quanto le è accaduto e non riesce a identificare lo Squartatore di Chesapeake. Sollevato da tutte le accuse, Will Graham (Hugh Dancy) torna in libertà e convince il dottor Frederick Chilton (Raúl Esparza) che lui potrebbe essere il prossimo bersaglio di Hannibal Lecter (Mads Mikkelsen); in seguito Will penetra in casa di Lecter con una pistola, ma rinuncia a premere il grilletto. In seguito agli sviluppi delle indagini e ai suggerimenti di Will, Crawford sospetta che lo Squartatore sia Lecter o Chilton; ma Hannibal lo anticipa, e dopo aver tramortito Chilton e ucciso due agenti dell'FBI dissemina una serie di prove nell'abitazione del collega psichiatra, in modo da rendere evidente la sua colpevolezza. Resosi conto di essere stato incastrato, Chilton si rifugia in casa di Will, ma qui viene raggiunto e arrestato da Crawford. Alla sede dell'FBI Miriam, la cui memoria è stata pesantemente condizionata dallo stesso Lecter, crede di riconoscere in Chilton l'uomo che l'ha tenuta rinchiusa per due anni e, in un raptus d'ira, estrae la pistola e gli spara al volto. Will si reca dal dottor Lecter e dichiara di voler riprendere la terapia.

Commento all'episodio

Hannibal 2x07b
Con un netto capovolgimento narrativo, Hannibal raggiunge la fase centrale della sua seconda stagione: l'episodio Yakimono, difatti, costituisce un importante midpoint nel percorso intrapreso da Bryan Fuller sulle orme del famigerato Hannibal Lecter. Il ritrovamento di Miriam Lass segna la fine del calvario e della prigionia di Will Graham, ma anche un significativo colpo di scena nella caccia allo Squartatore di Chesapeake, con il dottor Frederick Chilton condannato al disagevole ruolo di capro espiatorio da parte dell'astuto Hannibal: una scelta emblematica del progressivo smarcamento della serie della NBC rispetto al romanzo di Thomas Harris Red Dragon (in particolare per quanto riguarda l'utilizzo della figura di Chilton). In sostanza, con la chiusura della storyline legata alle accuse contro Will, si delinea alla perfezione il progetto elaborato fin dall'inizio dal dottor Lecter, autentico burattinaio in grado di determinare le sorti di tutti i personaggi in gioco: un progetto nel quale rientrano le sequenze di maggior suspense dell'episodio, ovvero le angoscianti visioni indotte nella mente di Miriam e il macabro ritrovamento, da parte del dottor Chilton, dei resti del cadavere di Abel Gideon (Eddie Izzard), semi-divorato da Lecter.

Contenuto pubblicitario

Hannibal 2x07c
L'episodio Yakimono riafferma inoltre il tema centrale del racconto portato avanti in Hannibal, ovvero l'incessante "duello" fra il dottor Lecter e Will Graham. Graham, in virtù della propria capacità di empatia - un dono che rappresenta al contempo una dannazione, come per la leggendaria Cassandra - con il pensiero degli assassini, è l'unico in grado di "vedere" Hannibal per quello che è realmente, l'unico a percepirne tutta l'indicibile mostruosità e a saper leggere nei meandri della sua psiche. In tal senso, Will è anche l'unico che può fermare Hannibal, dal momento che i due antagonisti condividono una sorta di perversa sintonia, un canale comune dal quale tutti gli altri sono esclusi. Hannibal, nella sua essenza di malvagità sia tangibile quanto metafisica, non può essere sconfitto solamente sul piano fisico e "concreto" di un'indagine poliziesca, come tenta di fare Jack Crawford, ma va affrontato nella propria dimensione ontologica, combattendolo con le sue stesse armi. E Will, che ha guardato il Male dritto in volto, ora è pronto alla sfida.

Il piatto del giorno
Lo yakimono, ovvero la "grigliata", è un piatto della cucina giapponese i cui principali ingredienti sono costituiti da pesce e crostacei (o in alternativa da carne), con una serie di bocconcini infilati in uno spedino e cotti alla griglia (oppure utilizzando una piastra), accompagnati da una guarnizione di verdure. Secondo la variante del tsukeyaki, prima di essere cotto sulla griglia il cibo viene fatto marinare in una salsa a base di soia e di sake.

What's next?
Adesso che l'FBI ha ottenuto il proprio colpevole e Hannibal Lecter sembra aver vinto la partita, il vero duello fra lui e Will Graham è in procinto di iniziare: e Will, pur di mettere in scacco una volta per tutte lo spietato cannibale, è disposto perfino ad offrirsi alle fauci del leone, dichiarando di voler riprendere la terapia con Hannibal. In verità, mai come in questo momento Will dimostra di possedere una piena consapevolezza della situazione e del nemico che ha di fronte; e tale consapevolezza potrebbe rivelarsi la sua arma migliore nel confronto con Hannibal, in quello che si preannuncia come un nuovo gioco - a ruoli invertiti - fra il gatto e il topo...

Stefano Lo Verme
Redattore
4.0 4.0
Privacy Policy