Gotham

2014 - ....

Gotham: dagli extra al video noir, tutto quello che c'è da sapere sul blu-ray della stagione 2

Altri 22 episodi della serie TV di successo sono arrivati in homevideo. Analizziamo l'edizione in alta definizione targata Warner, che presenta 90 minuti di extra, un ottimo video e un audio italiano purtroppo inferiore alla controparte inglese.

Anche la seconda stagione di Gotham è arrivata in homevideo, appuntamento quantomai atteso dai fans della serie. La serie tv ispirata ai personaggi DC Comics e soprattutto a Gotham City prima di Batman, con l'ascesa del commissario Gordon, la sua amicizia con Bruce Wayne, l'enorme livello di corruzione ella città e la presenza di villain e supercrminali quanto mai iconici, ha subito conquistato tutti fin dal suo esordio. Nella seconda stagione di Gotham, Nathaniel Barnes ha portato in città una dilagante corruzione che i detective Jim Gordon e Harvey Bullock cercano di combattere. La città è nel caos invasa da criminali di ogni tipo tra cui Edward Nygma, il professor Hugo Strange, Victor Fries e Barbara Kean che ha preso di mira la compagna di Gordon, Leslie Thompkins. Lo stesso Gordon chiede addirittura aiuto al Pinguino per venire a capo della situazione. Intanto il miliardario Theo Galavan, insieme a sua sorella Tabitha, arruola detenuti dall'Arkham Asylum per una vendetta progettata da tanto tempo.

Gotham: l'attore James Frain in una foto della première, intitolata Damned If You Do

Una seconda stagione che punta decisamente di più l'attenzione sui cattivi, divenendo certamente più aderente alla sua origine fumettistica. Sempre di grande livello il cast, da Ben McKenzie a Donal Logue, da David Mazouz a Erin Richards, da Sean Pertwee a Robin Lord Taylor, solo per citarne alcuni. Una seconda stagione che Warner Bros Entertainment Italia ha presentato nuovamente anche in alta definizione, con un'elegante slipcase, che contiene quattro dischi blu-ray sui quali sono distribuiti i 22 episodi e un'ora e mezzo di extra. Cominciamo ad analizzare l'edizione proprio dai contenuti speciali, interessanti ma inferiori rispetto a quelli della prima stagione.

Extra: 90 minuti di contributi ma un passo indietro rispetto alla stagione 1

Gotham: Robin Lord Taylor in una foto tratta dall'episodio Damned If You Do

Come si diceva, contenuti speciali abbastanza corposi, ma decisamente sottotono rispetto alla prima stagione: mancano stavolta le scene tagliate e alcuni contributi hanno uno stampo troppo promozionale. In ogni caso, non manca il materiale (oltre 90 minuti in tutto, ma la prima stagione ne aveva 150) che soddisferà i fans della serie. Le featurette iniziano già sul disco 1 con Aftermath (5'), una raccolta di quattro promo, poi altre due brevi promo denominate Father's office e Maniax Jerome, quindi A Look Back (3') con Donal Logue, Robin Lord Taylor e Sean Pertwee che raccontano le origini dei loro personaggi, Strike Force (2') incentrata sul commissario di polizia Nathaniel Barnes e sui suoi progetti per ripulire Gotham City, e infine He Who Laughs Last (2') sul cattivo Jerome Valeska (Cameron Monaghan). Nel disco 2 troviamo invece New Day, Dark Nights (2'), un promo con Jim Gordon e il Pinguino, e A Look Ahead (3'), con brevi focus su quattro personaggi. Nel disco 3 ecco The King (2'), un altro promo incentrato sul Pinguino, e quindi il più interessante Gotham: 2015 Comic-Con Panel (16') con cast, troupe e produttori della serie intervenuti alla manifestazione di San Diego.

Gotham: Ben McKenzie in un'immagine dell'episodio Damned If You Do

Ed eccoci al disco 4, dove sono concentrati i contenuti speciali più interessanti. Gotham by Noir Light (25') offre uno sguardo al genere noir anche oltre Gotham, con commenti autorevoli degli attori Ben McKenzie, Donal Logue, Erin Richards e John Doman, del direttore della fotografia Christopher Norris, oltre che di produttori, scenografo e sceneggiatori. Alfred: Batman's Greatest Ally (20') è dedicato invece alla storia di Alfred Pennyworth e le sue origini nel fumetto. Anche qui intervengono numerosi componenti della serie. A chiudere Cold Hearted: The Tale of Victor Fries (10'), ovvero uno sguardo alle vicende dell'uomo che diventa noto come Mr Freeze.

Quel video così squisitamente noir...

La cover blu-ray di Gotham - Stagione 2

Sul fronte video in alta definizione, la stagione 2 di Gotham conserva gli stessi criteri di qualità della prima grazie a dei blu-ray molto curati e ben gestiti sotto l'aspetto della compressione. L'aspetto più importante è che il video riproduce in modo egregio le atmosfere torbide e noir della serie, rivelandosi fedele al girato digitale con le Arri Alexa. Proprio le scene spesso cupe rappresentano una difficoltà non da poco per il video, che però sfodera un quadro sempre adeguatamente dettagliato in ogni circostanza, mantenendo in buona evidenza i particolari anche immersi nelle ombre (che talvolta inevitabilmente qualcosa inghiottono), con un nero sempre profondo e compatto. Qualche scena più piatta e pastosa c'è, quasi fisiologica considerate le circostanze, ma la qualità resta sempre molto alta. Quando poi le scene più luminose fanno respirare il video negli esterni, la qualità dell'alta definizione viene ulteriormente esaltata presentando un dettaglio ancora più chirurgico e una spiccata sensazione di profondità, oltre ovviamente a un croma più ricco e colorato. Nonostante le potenziali difficoltà video, è ancora più da apprezzare l'assenza di banding o aliasing, a parte un paio di cenni che passano via in maniera quasi invisibile.

Audio: un abisso fra traccia inglese e italiana

Gotham: il manifesto della terza stagione
Totale 8
Video 8
Audio inglese 8.5
Audio italiano 7
Extra 7.5

Per quanto concerne l'audio, va confermato purtroppo anche in questa seconda stagione l'enorme divario che c'è fra il dolby digital 2.0 italiano e l'ottimo DTS HD 5.1 inglese. In una serie così movimentata, nell'ascolto in italiano l'assenza del multicanale si fa sentire e anche i bassi fanno una certa fatica ad emergere con decisione, anche se il coinvolgimento resta buono grazie ai dialoghi chiari e a una certa effervescenza dei diffusori che restituiscono molti dettagli nonostante i limiti della traccia 2.0. Di tutt'altro spesso spessore il lossless inglese, molto più coinvolgente se non altro per la potenza generale, l'energia esplosiva dei bassi, la dinamica accentuata e il livello di dettaglio che solo il multicanale può dare. Decisamente un audio di altissimo livello per quella che è pur sempre una serie TV, con una precisione nella direzionalità e un'aggressività per nulla scontate per il tipo di prodotto.

Gotham: dagli extra al video noir, tutto quello...
Gotham: La seconda stagione punta sui cattivi
Gotham, finale stagione 2: errare è umano, perseverare è diabolico
Privacy Policy