Globi d’Oro 2017: omaggio a Dario Argento e l’appello per una quarta stagione di Boris

Abbiamo intervistato i vincitori dei Globi d'Oro 2017, riconoscimenti assegnati al cinema italiano dalla stampa estera: tra i premiati Paolo Virzì e Isabella Ragonese, miglior film La stoffa dei sogni e Globo d'Oro alla carriera a Dario Argento.

La stoffa dei sogni: Sergio Rubini in un'immagine del film

Sullo sfondo della terrazza di Villa Medici, da cui si può godere di una delle viste più belle di Roma, si è svolta la cerimonia dei Globi d'Oro 2017, durante la quale sono stati assegnati i premi della stampa estera al meglio del cinema italiano di quest'anno. In controtendenza con le premiazioni italiane, dove La pazza gioia di Paolo Virzì ha fatto la parte del leone, a vincere il titolo di miglior film dell'anno è stato La stoffa dei sogni di Gianfranco Cabiddu. Virzì ha comunque ottenuto il Globo d'oro per la miglior sceneggiatura, condiviso con Francesca Archibugi, mentre il premio alla miglior musica è andato a Enzo Avitabile per il suo lavoro in Indivisibili di Edoardo De Angelis.

Leggi anche: David 2017: la "pazza gioia" dei premiati e l'intervista sul red carpet

Migliori attori Isabella Ragonese e Renato Carpentieri, rispettivamente per Il padre d'Italia di Fabio Mollo e La tenerezza di Gianni Amelio. Gli altri premi: miglior cortometraggio Penalty di Aldo Iuliano; miglior documentario L'uomo che non cambiò la storia di Enrico Caria; miglior fotografia a Daria D'Antonio per La pelle dell'orso di Marco Segato; miglior opera prima La ragazza del mondo di Marco Danieli; miglior commedia Lasciati andare di Francesco Amato; gran premio della stampa estera a Restaurare il cielo di Tommaso Santi.

Leggi anche: Ciak d'Oro 2017: Marinelli e Virzì di nuovo insieme e si punta al ritorno di Jude Law in The Young Pope

Dario Argento arriva a Locarno 2014

Leggi anche: Suspiria, 15 segreti che (forse) non sapete sul film di Dario Argento

Il Globo D'Oro 2017 alla carriera è stato assegnato a Dario Argento, che non esclude la possibilità di realizzare un remake o un sequel di uno dei suoi film, "magari di uno di cui la gente non si ricorda". Presente inoltre alla cerimonia anche Massimiliano Bruno, nella rosa dei candidati per la miglior commedia, che ci ha rivelato di desiderare moltissimo una quarta stagione di Boris: "Boris è la miglior serie mai fatta nel mondo" ci ha detto, continuando: "Sono stato uno degli attori di questa serie e ne sono fiero e orgoglioso. Chiederò ai miei amici di fare una quarta stagione: che non si farà mai. Mettiamo in giro la voce che si fa la quarta serie: così si crea una reazione a catena sulla rete".

Leggi anche:

Il video reportage dei Globi d'Oro 2017

Globi d’Oro 2017: omaggio a Dario Argento e...
Suspiria, 15 segreti che (forse) non sapete sul film di Dario Argento
Dario Argento, Nicolas Winding Refn e Zombi di Romero: 'Lo zombi è la metafora più potente del cinema horror'
Privacy Policy