Girls: commento all'episodio 3x03, She Said OK

Recuperata Jessa dal rehab e archiviato il viaggio on the road, Girls torna a New York e il pretesto del compleanno di Hannah riunisce tutto il gruppo dopo tanto tempo.

Il plot

In occasione dei venticinque anni di Hannah, Marnie ha organizzato un party in un piccolo locale hipster di New York per riunire, non solo gli amici più stretti, ma anche i genitori della festeggiata e il suo editore.
L'episodio, per buona parte statico, serve soprattutto a ricongiungere ogni singola storyline e introdurre un nuovo personaggio, la sorella di Adam.
Nel corso della serata, Ray riesce finalmente ad affrontare Shoshanna dopo parecchi mesi dalla fine della loro storia, e trovare così il coraggio di chiudere definitivamente con lei, precludendosi qualsiasi possibilità di restare amici. Decisamente sottotono Jessa, per lo più muta durante tutto l'episodio, è apparsa per lo più come un pesce fuor d'acqua, chiaramente a disagio dopo il ritorno in città e ancora piuttosto provata dall'esperienza il clinica di riabilitazione.

Cosa ci è piaciuto di questo episodio
Sempre più interessante il personaggio di Adam: l'arrivo della sorella Caroline sembra aver toccato il suo tallone d'Achille. L'apparente idillio con Hannah ha iniziato a vacillare, l'equilibrio faticosamente raggiunto tra i due sembra venire meno al primo imprevisto. La sensibilità del ragazzo continua a uscir fuori prepotentemente e in maniera sempre più inaspettata. Le sfaccettature del suo carattere si fanno sempre più profonde e affascinanti.

Cosa non ci è piaciuto di questo episodio
Marnie continua a restare in un angolo. L'unica scossa data al suo personaggio, è un video imbarazzante pubblicato su YouTube che ha contribuito a mettere ancor più in crisi la ragazza. Ciò che inevitabilmente si denota da queste scelte narrative, è la spiccata superficialità del suo personaggio.

Girls: un'immagine dall'episodio She Said OK
Note a margine
Gaby Hoffmann interpreta Caroline, la problematica sorella di Adam, piombata a New York senza preavviso. Caroline arriva sulla scena col passo pesante, è protagonista nel finale dell'episodio di una sequenza forte e intensa quando, durante un nudo integrale, frantuma con una mano un bicchiere di vetro. È instabile, depressa, ricoperta di lividi ma nulla, nel suo personaggio, cade allo stereotipo.

What's Next
Lena Dunham continua a sorprenderci riuscendo a disegnare personaggi via via sempre più verosimili e affascinanti. L'arrivo di Caroline ha distrutto la calma apparente, ricordandoci che sì, il dramma umano, è lì dietro l'angolo pronto a saltar fuori in qualsiasi momento. Con la speranza che il personaggio della Hoffmann rimanga nella serie per un numero considerevole di episodi, siamo curiosi di scoprire come la sceneggiatrice deciderà di svilupparlo.

Girls: commento all'episodio 3x03, She Said OK
Privacy Policy