Fuck You, Prof!

2013, Commedia

Fuck You, Prof!: un criminale (buono) come professore

Dopo lo straordinario successo in Germania nel 2013, arriva anche sugli schermi italiani la colorata ed irriverente commedia Fuck You, Prof!, diretta da Bora Dagtekin ed interpretata dalla riuscitissima coppia Elyas M'Barek e Karoline Herfurth.

Fuck You, Prof!

2013 – Commedia
3.1 3.1

Non ci sono dubbi: accanto agli illustrissimi colleghi Cameron Diaz, Robin Williams, Jack Black e Michelle Pfeiffer, l'attore Elyas M'Barek è entrato di diritto nella schiera dei migliori professori del grande schermo. Già perché l'interprete tedesco, noto dai noi soprattutto per essere il protagonista della serie Kebab for Breakfast, nel 2013 è stato diretto sul grande schermo da Bora Dagtekin (guarda caso l'ideatore dell'irriverente serie) in Fuck You, Prof!, pellicola campione d'incassi in Germania (tenetevi forte: 60milioni di euro al botteghino, più un ovvio sequel uscito a settembre, anch'esso campione al box office) e, ora, a due anni di distanza, arrivata anche nelle nostre sale.

Elyas M'Barek insegnante in evidente difficoltà in Fuck You, Prof!

Un professore... Galeotto!

Fuck You, Prof! racconta la storia di Zeki Müller (Elyas M'Barek) che, appena uscito da galera, deve recuperare i soldi nascosti di una rapina. Purtroppo, il caso ha voluto che la borsa contenente la refurtiva sia stata sotterrata dove ora è in costruzione una palestra scolastica. Insomma, per Zeki le cose sembrano mettersi male. Tra un tentativo e l'altro, l'unica possibilità che gli permetta di rivedere i verdoni è quella che lo vuole finto professore, appunto nella ''Scuola Superiore Goethe''. Ottenendo, diciamo così, illecitamente la cattedra di supplente, il professor Müller di giorno assiste una disadattata e scalmanata classe, mentre di notte scava un tunnel sotterraneo con l'obbiettivo di trovare il sacco nascosto. Però, tra una lezione svogliata e l'altra, Zeki non ha messo in conto che avrebbe potuto incontrare gli occhioni dolci della collega Lisi Schnabelstedt (Karoline Herfurth), oltre che l'affetto, quasi insperato, dei suoi alunni...

''Un c*lo con un cuore''

Fuck You, Prof!: Elyas M'Barek e Karoline Herfurth in un locale alquanto bizzarro

Una delle forze dell'impertinente commedia Fuck You, Prof! è senza dubbio l'attore protagonista, Elyas M'Barek. L'attore tedesco, come detto conosciuto in Italia per Kebab for Breakfast ma anche per il vampiresco ruolo in Shadowhunters - Città di ossa, farà impazzire le donne di ogni età, grazie al suo aspetto fisico ma anche per il suo essere, oltre che bello e dannato (binomio che è tutto un dire), romanticamente prorompente e spiritoso. Poi, nel film, il bravissimo M'Barek fa coppia con un'altra interprete tedesca, Karoline Herfurth. Una coppia perfetta ma agli antipodi: M'Barek scanzonato e dissoluto, Herfurth timida, insicura e impacciata. Tanto diversi quanto unici, infatti la variegata e colorata classe protagonista della pellicola, se li prende quasi a cuore, tifando per loro, schierandosi dalla loro parte. Perché Fuck You, Prof! oltre avere una storyline semplice che parla di un ladro alla ricerca della sua refurtiva, approfondisce moltissimo il mondo della scuola, con risate e linguaggio scorrettissimo, ma anche empatico e veritiero.

Karoline Herfurh con Elyas M'Barek in Fuck You, Prof!

Una scuola tedesca che sembra americana

Fuck You, Prof!: Elyas M'Barek e Jella Haase in una scena del film

Dicevamo della scuola: il regista Bora Dagtekin delinea un film riuscito, coinvolgendo, intrattenendo e divertendo con un linguaggio che si mantiene tra il frizzante e lo scorretto, con alcune punti che strappano gustosissime risate. C'è, per l'appunto, la cornice scolastica, sempre ad effetto al cinema, da School of Rock a L'attimo fuggente, fino a Pensieri pericolosi o al più simile Bad Teacher: una cattiva maestra. E Fuck You, Prof!, con una soundtrack e un'estetica dai colori saturi quasi da videoclip, quasi fumettistica, si rifà molto alle High School d'oltre Oceano, pur mantenendo la sua identità europea e, nello specifico, tedesca. Forse forse, vista la sua naturale linearità e il linguaggio svelto e ritmato, la pellicola avrebbe giovato di una manciata di minuti in meno (in relazione dei suoi 119'). Ma, a fronte dei nobilissimi messaggi, riportati con briosa semplicità, - ricordando anche il pazzesco successo in Patria -, Fuck You, Prof! risulta essere una riuscitissima commedia che spiega perfettamente un concetto assai fondamentale: le apparenze, spesso e volentieri, ingannano. Nella scuola, così come nella vita.

Fuck You, Prof!: un criminale (buono) come...
Damiano Panattoni
Redattore
3.5 3.5
Fuck You, Prof! Elyas M'Barek nelle foto esclusive del film!
Privacy Policy