Fast & Furious 5: intervista a Jordana Brewster

L'attrice ci racconta com'è stato tornare sul set della saga a base di azione e bolidi per il quinto capitolo della serie, appena approdato in home entartainment per la gioia dei numerosissimi fa.

Per tutti i fan degli inseguimenti mozzafiato e fughe impossibili arriva in DVD e Blu-ray il quinto capitolo della saga inaugurata da The Fast and the Furious, Fast & Furious 5, guidato come sempre dalla coppia Vin Diesel e Paul Walker. L'action saga debuttò sugli schermi cinematografici nel 2001 con una storia semplice ma visivamente spettacolare: l'agente speciale Brian O'Conner (Walker) s'infiltra sotto copertura in una banda di appassionati di corse illegali, un team guidato dall'enigmatico Dominic Toretto (Diesel). Dom e i suoi amici sono sospettati di essere responsabili di una serie di furti eseguiti a regola d'arte su camion in movimento, messi appunto con l'ausilio di macchine superveloci e autisti specializzati in guida di precisione. Dopo aver superato la prova del fuoco e aver vinto la fiducia di Dom, Brian s'imbatte in un ostacolo imprevisto, la bella e intelligente sorella minore del leader. Mia è il bene più prezioso di Dom, una persona pulita e onesta che si scontra con suo fratello per via delle sue incursioni nell'illegalità. Per amor suo Brian decide di gettare al vento le indagini e aiutare Dom a scappare dalla polizia e dall'FBI concludendo così il primo installment del franchise. A dare il volto alla bella Mia troviamo Jordana Brewster che è ritornata sul set della saga per altre due volte, nel 2009 e quest'anno, con la produzione di Fast 5. In questo ultimo film vediamo Mia cambiare radicalmente vita, avendo scelto di dare una mano a Paul nell'organizzare la fuga di Dominic, che si è consegnato alle autorità alla fine di Fast and Furious - Solo parti originali. L'attrice ci ha rilasciato un'intervista raccontandoci come è stato tornare nuovamente sul set per riprendere ancora una volta il ruolo di Mia Toretto.

Jordana Brewster in una scena di Fast & Furious 5
Il suo personaggio ha subito una drastica evoluzione nell'ultimo capitolo della saga, da persona normale a fuggitiva, ci può raccontare cosa ha pensato quando ha letto la sceneggiatura? Jordana Brewster: Ero molto molto emozionata perchè nel primo film e nel quarto Mia era sempre a casa, una donna abituata alla vita domestica che non ha molte occasioni di avere un po' di 'movimento'. Penso che lei non fosse al corrente delle attività illegali del fratello e essere nel bel mezzo dell'azione, in fuga con i ragazzi, è stato molto più divertente per me come attrice, ho avuto più sfide da affrontare specie a livello di fatica fisica. E' stato decisamente divertente.

Com'è stato tornare sul set, che tipo di atmosfera si è creata?
E' sempre incredibilmente divertente, dal primo al quarto è stato un po' più strano, c'era meno scioltezza tra di noi perché era passato molto tempo tra un film e l'altro, anni. Ma dal quarto al quinto è stata una passeggiata perchè ci eravamo visti appena lo scorso anno. E' stato come tornare a un campeggio estivo o ritornare a scuola dagli amici e con l'arrivo di Tyrese Gibson, Duane Johnson e Ludacris è stato ancora più divertente, c'era una grande energia tra di noi. Abbiamo fatto parte di qualcosa di speciale, che ha avuto un enorme successo e essere coinvolta è stato esilarante, specie con Justin Lin alla guida. E' stato davvero spettacolare, giocare con i 'giocattoli' tecnologici, saltare dai tetti e guidare quelle auto... non c'è lavoro migliore di questo! (ride n.d.r)

Sung Kang in una scena di Fast & Furious 5
Ha ricevuto un addestramento particolare per guidare le auto da corsa che vediamo nei film ?
Mmmm no, l'auto che guido, la GT-40, era bassissima e con il cambio di marce e il volante era sul lato 'sbagliato', e lo dico tra virgolette perchè in realtà se fossimo stati in Inghilterra sarebbe stato quello giusto... quindi, no, non ho veramente guidato l'auto. Si è trattato per lo più di effetti speciali, con lo schermo verde ed è stata una fortuna perchè ho avuto soltanto una lezione con un maestro di guida per imparare a usare il cambio e l'ho fatta in un parcheggio. Andavo avanti e indietro e il mio istruttore mi chiese se volevo provare ad andare in strada e io risposi "assolutamente no". Mi sono allenata in modo da essere convincente ma io sono abituata al cambio automatico e quindi non me la sono sentita.

L'inseguimento finale con la cassaforte è davvero spettacolare, è stato realizzato dal vivo o si tratta di effetti speciali?
Penso che in parte CGI e in parte girato dal vivo. So che hanno dovuto chiudere il traffico sul ponte per molti giorni in Puerto Rico (dove il film è ambientato n.d.r.). E' stato sicuramente un lavoro incredibile, Justin è un maestro dell'action, molto di quello che si vede nel film è vero.

Vin Diesel con Paul Walker e Jordana Brewster in una scena di Fast & Furious 5
Durante le riprese del film sono stati girati anche contenuti speciali per l'edizione homevideo?
Beh, c'era sempre qualcuno dietro le quinte che stava girando per tutto il tempo che abbiamo lavorato e penso che ci sarà un bel po' di materiale per gli extra.

E' in programma un nuovo Fast and Furious, Mia tornerà a far parte del team o la sua maternità la costringerà a una vita meno spericolata?
No, non credo che il fatto di essere mamma la terrà lontano dall'azione e spero davvero che non mettano da parte il mio personaggio, ma non ho saputo ancora niente di ufficiale.

A breve la vedremo nel reboot della soap opera Dallas nel ruolo di Elena Ramos, ci può dire qualcosa sul suo personaggio?
Il mio personaggio è in conflitto con se' stesso perchè si trova nel mezzo di un triangolo amoroso tra Christopher, il figlio di Bobby e John Ross, il figlio di J.R. E' una storia molto interessante, un personaggio divertente, è cresciuta insieme ai due ragazzi.

Quali sono i suoi progetti futuri?
Sto per cominciare a breve le riprese per Dallas, nel prossimo autunno e staremo a vedere come vanno le cose. Questo è il mio programma più immediato, Dallas part-time.

Fast & Furious 5: intervista a Jordana Brewster
Privacy Policy