Fabio De Luigi e Angelo Duro: la strana coppia a Giffoni

Un'incontro da morire dalle risate con il duo che, dopo il web, sta per approdare al cinema con la commedia Tiramisù.

Fabio De Luigi e Angelo Duro: la strana coppia a...
Fabio De Luigi
Fabio De Luigi

48 anni, attore

Il delirio esplode a Giffoni Experience con l'approdo della surreale coppia comica formata da Fabio De Luigi e dalla Iena Angelo Duro. I due attori hanno deciso di unire i propri cammini dando vita dapprima a un progetto web, test per un futuro lungometraggio. Detto fatto. Il web ha risposto in maniera più che positiva agli esilaranti video L'esame che vorrei e La dieta che vorrei e adesso il lungometraggio è già in cantiere.

Il film in arrivo, intitolato Tiramisù, non è ancora in fase di ripresa e di fatto se ne sa poco o niente. "Come si usa dire di solito, ci siamo divertiti tantissimo a girarlo. Lo dico anche se non l'abbiamo ancora girato" esclama Fabio De Luigi. Angelo Duro lo interrompe subito, aggiungendo "Dal momento che non lo abbiamo ancora girato, siete sempre in tempo a dissuaderci. Già il cinema italiano naviga in cattive acque...".

Dal web al tiramisù

Fabio De Luigi e Angelo Duro a Giffoni Experience 2015

Cercando di ritrovare un briciolo di serietà, Fabio De Luigi racconta l'origine del progetto: "Gennaro Nunziante mi ha proposto il film e lo ha scritto insieme a me. Mi piacciono le cose singolari, nuove, che portano con sé freschezza, rischio, ma anche divertimento. E poi mi piaceva l'idea di dirigerlo personalmente. E' un percorso che ho intrapreso molto tempo fa con un obiettivo preciso: la regia. Prima di recitare, facevo il pittore. La scelta di testare la nostra coppia comica sul web, però, è nata da Angelo Duro che è un campione di internet. L'idea del primo sketch è stata di Angelo che, essendo più giovane, è più vicino all'età scolare; in più eravamo in tempo di esami di maturità. Quando ci siamo resi conto che il video era andato molto bene, abbiamo scritto altri sketch in cui far convivere i nostri due mondi".

Contenuto pubblicitario

Angelo ribatte: "La mia carriera è molto meno ricca di quella di Fabio, ma solo per una questione anagrafica. Io sono molto più giovane. Ho cominciato dalla commedia, ma il obiettivo è arrivare al porno. Sono l'unico uomo che quando mi presento 'Piacere, Duro' mi rispondono 'Complimenti'.

Un esperimento per sfuggire alle etichette

Fabio De Luigi e Angelo Duro giocano coi pupazzi al photocall di Giffoni

Fabio De Luigi ha ben chiari i suoi prossimi obiettivi lavorativi e ripensa al passato, dagli esordi con la Gialappa's Band alle tante commedie interpretate. Riflettendo sulla sua partecipazione al tanto bistrattato cinepanettone, spezza una lancia a favore del cinema commerciale ribadendo: "Io volevo fare cinema e in quel periodo il cinepanettone mi poteva aiutare a costruirmi una carriera. Ho avuto in qualche modo ragione perché oggi sono qua". Nel 2013 Fabio De Luigi è stato protagonista di Aspirante vedovo, remake de Il vedovo di Dino Risi con Alberto Sordi. "Massimo Venier mi ha proposto quest'operazione. Abbiamo cercato di tener vivo il plot del film senza imitare, o peggio, scimmiottare quel capolavoro. Sarebbe stato sbagliato provare a farne una copia anche perché non ci saremmo mai riusciti". Come molti comici, Fabio De Luigi soffre i pregiudizi dell'industria che tendono a catalogare un attore, ingabbiandolo solo in un certo tipo di ruolo: "Non amo l'omologazione attoriale. Vorrei superare i pregiudizi che sussistono. Il mio sogno è quello di sorprendere il pubblico mescolando dramma e commedia per evitare la standardizzazione".

Ridere fa bene anche nella vita

Dal pubblico il discorso si sposta sul privato di Fabio De Luigi e sulla sua capacità di usare l'ironia non solo sul lavoro, ma anche nel quotidiano. "Forse dieci anni fa Love Bugs rispecchiava il mio approccio con le donne. Ogni comico si appoggia alle cose che gli accadono nella vita per far ridere. Ma oggi sono cambiato molto, se fossi ancora così mi farei un po' paura. Però ho il dono di riuscire a vedere il lato comico anche nei momenti difficili. La commedia è un'altra faccia della tragedia. Basta vedere quante commedie sfruttano temi come l'adulterio e la crisi familiare. Lo sguardo comico aiuta molto, a volte anche troppo". Angelo Duro aggiunge: "Io sono un comico nato. Con tutti gli scherzi che ho fatto non conosco più vergogna. Potrei spogliarmi nudo anche qui, ma è il primo festival a cui vengo invitato e non vorrei che fosse anche l'ultimo".

Fabio De Luigi e Angelo Duro circondati dai ragazzi di Giffoni Experience 2015
Fabio De Luigi e Laetitia Casta al cinema con Una donna per amica
Privacy Policy