Dexter - Stagione 4, episodio 7: Slack Tide

Giro di boa con brivido nel finale per la quarta stagione di Dexter, che sembra prepararci a una parte finale di stagione davvero pirotecnica.

Per quanto appassionante sia stata fino ad ora questa quarta stagione di Dexter, c'era il sospetto che gli autori si fossero giocati le carte migliori troppo presto, con la conclusione agevole e precoce del ciclo di omicidi di Trinity, la tregua raggiunta con una certa facilità con Rita e il climax emotivo dell'omicidio di Frank Lundy.
Questo settimo episodio, Slack Tide, rimarca il giro di boa di stagione e lo fa dimostrando, con pochi ed efficaci tocchi, che la stessa ha ancora molto da dire, e che anzi abbiamo appena iniziato a divertirci,

Ritroviamo il nostro Dexter Morgan nella gloria della sua (per il momento) ritrovata serenità domestica, in barca con Rita, Deb e i bambini. Alla gita pone fine una telefonata: Dexter viene chiamato dal dipartimento per occuparsi di un ritrovamento particolarmente macabro, quello di un braccio umano rinvenuto nello stomaco di un alligatore nella zona acquitrinosa delle Everglades. E' l'inizio di una nuova indagine per la Omicidi di Miami Metro, i cui frutti arrivano in breve tempo grazie all'identificazione della vittima, una giovane immigrata illegale occasionalmente impiegata come modella, e al suo collegamento con un fotografo celebre per i suoi scatti morbosi che ritraggono splendide donne straziate e sofferenti. Mentre i detective incontrano i soliti ostacoli per ottenere mandati contro il sospettato, Dexter - pure invitato ripetutamente dal fantasma di Harry a chiudere prima la pratica Trinity - è pronto ad abbracciare il caso. Peccato che, ancora una volta, le esigenze della sua famiglia sembrino mettersi tra lui e il suo destino di serial killer in nome della giustizia, e che all'orizzonte si profili

Michael C. Hall, David Zayas e Desmond Harrington nell'episodio Slack Tide di Dexter
un nuovo pericolo nei panni di Quinn, che, già ostile e ora insospettito da un paio di fatterelli di poco conto come la possessività di Dex verso il suo vecchio appartamento "da scapolo", decide di vederci chiaro sul conto del simpatico ematologo forense, quasi a raccogliere l'eredità del compianto sergente Doakes.

Quanto a Trinity, Dexter è persuaso che il "collega" non sia pericoloso, almeno per il momento, e intende approfittare della sua esperienza trentnnale per continuare ad imparare da lui i segreti della socialità per un assassino indefesso. D'altronde lui, Arthur Mitchell, sembra sì inoffensivo tanto da non riuscire nemmeno a finire un cervo investito accidentalmente durante un'escursione ai fini di approvvigionamento legname - ma non particolarmente stabile e appagato. Tanto più che presto scopriamo che il legname raccolto gli serve per costruire una confortevole bara.
Non meno frenetiche sono le attività di Deb, che intende fare aprire a Maria Laguerta un'indagine su Trinity utilizzando il materiale raccolto da Lundy, e nel frattempo continua i suoi colloqui per fare luce sul passato di Harry Morgan. Quando però una suadente ex CI di Harry le rivela che sì, aveva rapporti intimi con lui, e non era nemmeno l'unica, Deb è sconvolta e decide di abbandonare la sua ricerca - quella ricerca che l'avrebbe a brevissimo giro condotta a Laura Moser, la madre di Dexter, il cui fascicolo Dexter ha ora finalmente la chance di fare sparire dalla circolazione...

John Lithgow nell'episodio Slack Tide di Dexter
Abbiamo quindi un nuovo "caso" che avrà conseguenze imprevedibili per Dexter, oltre alle avvisaglie di nuove, potenzialmente disastrose insidie. Di qui, la vicenda può muoversi in diverse direzioni, tutte parimenti affascinanti e cariche di minacce per il nostro eroe. E già il promo del prossimo episodio, Road Kill, è ricco di promesse di nuovi colpi di scena e svolte inquietanti che sembrano annunciare una parte finale di stagione davvero pirotecnica.

Dexter - Stagione 4, episodio 7: Slack Tide
Privacy Policy