Desperate Housewives - Stagione 5 ep.2: We're So Happy You're So Happy

Si svelano piccoli misteri, e identità segrete a Wisteria Lane. E intanto la signora McCluskey vuol vederci chiaro sul marito di Edie Britt.

Una nuova giornata inizia a Wisteria Lane, e sin dalle prime ore del mattino, la luce del giorno rivela i piccoli segreti dell'incantevole e apparentemente tranquillo quartiere di Fairview. Il risveglio si preannuncia davvero agitato per Susan Mayer, quando apre gli occhi e ascolta delle voci che provengono dal giardino. Il suo nuovo fidanzato, l'uomo con il quale non ha alcuna intenzione di iniziare un rapporto ufficiale, tanto da volerlo tenere nascosto ai vicini di casa e alle sue amiche, è uscito per andare a recuperare il giornale, e sta parlando con Mike, cercando di mascherare l'imbarazzo e di sistemare la vestaglia troppo corta.
Dopo aver salutato Jackson, Mike annuncia a Susan che tornerà il giorno dopo, a riprendersi suo figlio, perchè nonostante non le avesse fatto nessun problema, quando si era trattato di decidere i termini della loro separazione e dell'affido del bambino, non è assolutamente disposto a permettere che egli viva in casa con un uomo che lui non conosce. Suo malgrado, Susan è costretta quindi a permettere che Jackson e Mike si conoscano meglio, perchè il suo ex-marito potrebbe decidere di chiedere definitivamente in affido suo figlio, e a quel punto lei sarebbe costretta a fare una scelta spiacevole, ma necessaria.
Il fatto che Mike e Jackson debbano uscire insieme e frequentarsi però, la rende nervosa, al punto da imporre al fidanzato uno strettissimo codice comportamentale, per evitare che il ragazzo risulti antipatico a Mike. Il suo modo di vestire non va bene - Susan vorrebbe che Jackson si presentasse come "un cittadino responsabile", e quindi via t-shirt e camicie troppo colorate o estrose - e inoltre pretende che lui rispetti una sorta di "copione" anche per quanto riguarda la passione per lo sport - no al soccer, sì al football, ma anche ad altre cose come i barbeque con gli amici, la pesca e le macchine.
In realtà la serata tra i due uomini va meglio del previsto e Susan è felice che Mike abbia proposto a Jackson un'altra serata insieme per il mercoledì successivo, davanti ad una birra e una porzione di patate fritte. E' convinta che questo sia un chiaro segnale di accettazione da parte di Mike, e che in questo modo non ha nulla di cui preoccuparsi, perchè i due hanno definitivamente rotto il ghiaccio. Forse anche troppo.
Durante l'inizio di quella che potrebbe essere una notte d'amore, Jackson cerca di "scaldare" la sua fidanzata mordendole le orecchie, perchè sembra sapere che Susan impazzisca per questa cosa. Ma come fa a saperlo? A quel punto Susan intuisce che possa essere stato Mike a rivelare questo dettaglio così intimo su di lei, e non riesce a frenare l'indignazione: "Non toccarmi! E non toccare neppure le mie orecchie!" - sbotta portandosi le dita ai lobi, come a volerli difendere - "Le mie orecchie per te sono morte!" E prima di lasciare Jackson da solo, senza dargli alcuna possibilità di giustificarsi, impone che lui e Mike smettano di vedersi, per il loro mercoledì sera a base di "patate fritte e consigli di sesso". Non prima di aver rivelato, per ripicca, che a Mike piace farsi succhiare le dita dei piedi.
Il mercoledì successivo, Mike è in birreria, ma è da solo. Susan entra nel locale e dopo averlo salutato, indica un secondo boccale di birra accanto a lui e gli chiede dove sia Jackson. Senza neanche aspettare la sua risposta però, inizia a riempire il bicchiere di patate, ignara del fatto che quella è la birra ordinata da un altro avventore del locale, che la guarda malissimo. Mike spiega alla sua ex-moglie che Jackson ha rinunciato ad uscire con lui e Susan si rende conto di aver esagerato, come al solito. Quando torna a casa però, dopo aver chiarito la situazione anche con Jackson, scopre che insieme a loro c'è anche il suo primo marito, Karl, che è venuto a prendere alcuni documenti che servono a Julie. Dopo aver salutato, il signor Mayer osserva maliziosamente che è Susan è "passata da un idraulico a un imbianchino come se niente fosse", e poi si fa cacciare bonariamente di casa, perchè due ex-mariti e un fidanzato in un giorno solo, sono davvero troppi.

Felicity Huffman nell'episodio 'We're So Happy, You're So Happy' della serie tv Desperate Housewives
Quella stessa mattina, anche Lynette Scavo è a caccia di segreti, soprattutto dopo aver saputo che uno dei ragazzi che suo figlio Porter conosce, un certo Jimmy Conrado, è stato arrestato perchè spacciava stupefacenti all'interno della scuola. E nonostante il ragazzo sostenga di non frequentare Jimmy da anni, Lynette non si dà per vinta e cambia direzione alla sua indagine, chiedendo a suo figlio Parker se per caso suo fratello frequenti Conrado. "Non credo si frequentino, mamma" - le dice Parker mentre è davanti al computer - "Ho controllato sulla sua lista di amici che ha su Silverfizz, e Jimmy non c'è". Poi le spiega che Silverfizz è una community simile a MySpace, dove ogni utente ha una propria pagina pagina web, nella quale può elencare i propri hobby, le sue preferenze in fatto di musica e altre cose. E se lo desidera, può parlare con altre persone.
Prevedibilmente, Lynette non si lascia scappare la possibilità di poter scoprire facilmente qualcosa su Porter, semplicemente chiacchierando con lui ma dietro una falsa identità - quella di SaraJ, una sua coetanea appassionata di fumetti e della musica dei Tokyo Police Club - e arriverà a scoprire davvero qualcosa di inaspettato su suo figlio, ma non certo di frequentazioni con gente poco raccomandabile. Chi avrebbe mai detto, ad esempio, che Porter scrive poesie? Il figlio di Lynette e Tom Scavo, "che comunica con grugniti e alzate di spalle scrive, poesie così belle da strappare il cuore", come osserva sua madre.
E nessuno, neppure la stessa Lynette, avrebbe mai immaginato che Porter si sarebbe innamorato di lei, o meglio del suo incantevole alter-ego virtuale. Resasi conto di aver combinato un pasticcio, Lynette decide di scrivere una e-mail a suo figlio in cui gli dice di non aver mai avuto la possibilità di parlare con una persona come lui, ma gli fa presente che non può accettare la sua dichiarazione, perchè è già fidanzata. Un'e-mail sentita, toccante e quasi perfetta, che Lynette invia a Porter senza rendersi conto di aver fatto un clamoroso errore, firmandola con un sincero "Ti voglio bene, Mamma".
Inevitabilmente offeso e ferito, Porter si chiude in un muto silenzio e non sembra intenzionato a voler mettere una pietra sopra sull'accaduto, nonostante un timido tentativo di chiarimento da parte di sua madre. E quando lei gli fa presente che le mancheranno le loro conversazioni virtuali, lui si limita a rispondere "Anche a me", lasciando trapelare tutta la tristezza per aver scoperto che la sua SaraJ, in realtà non è mai esistita davvero.

Marcia Cross nell'episodio 'We're So Happy, You're So Happy' della serie tv Desperate Housewives
Anche Bree Hodge è alle prese con il suo alter ego, ovvero Bree Van De Kamp, affermata imprenditrice nel ramo del catering che è in procinto di pubblicare il suo primo libro di ricette, che ha già fatto arrabbiare la sua amica Katherine - nonostante la dedica sulla prima pagina - e suscita una certa gelosia anche da parte di Orson, semplicemente perchè Bree ha deciso di firmare il libro con il cognome del suo defunto marito, Van De Kamp, e non quello attuale, ovvero Hodge.
Bree gli ricorda che ha iniziato la sua attività di catererer quando si erano separati, e quindi era tornata ad essere la signora Van De Kamp, e ora non può cambiare il cognome con il quale ormai si è affermata, con quello di Orson, che ad essere sinceri non suona alttrettanto bene. Oltretutto, un network radiofonico che la intervisterà nei prossimi giorni per promuovere il suo libro, ha già iniziato ad annunciare l'intervista, presentandola come Bree Van De Kamp, e quindi eventuali cambiamenti potrebbero nuocere alla sua attività."Non prenderla male, ma questo è il nome che uso per lavoro" - conclude Bree con un sorriso conciliante - "In questa casa però, resterò sempre la signora Hodge".
Tuttavia Orson sospetta che in realtà Bree non voglia essere collegata direttamente a lui - almeno non in pubblico - perchè teme che il suo passato, e soprattutto il fatto che sia stato in carcere per tentato omicidio, possa nuocere alla sua immagine. La conferma arriva proprio via radio, durante l'intervista promozionale: rispondendo ad una domanda dell'intervistatrice in merito al suo cognome, Bree afferma che è il cognome di suo marito, scomparso da anni, e non fa alcun accenno al fatto di essere sposata con Orson, che per la rabbia spezza due bacchette con le quali stava mangiando da un cartone del take-away cinese.
Subito la trasmissione, Bree è impegnata con il catering di un importante ricevimento - che si rivela particolarmente movimentato grazie all'intraprendenza di Gabrielle - e torna a casa distrutta dalla stanchezza. Dopo aver salutato sua moglie, Orson le dice di essere affamato e di non aver cenato, perchè aspettava che lei gli preparasse lo stufato che gli aveva promesso. "Orson, ho cucinato tutto il giorno, e sono stanca. Non riesco neppure a tenermi in piedi. Davvero vuoi che ti prepari lo stufato adesso?". Orson però ribadisce che glielo aveva promesso, e lo fa con uno sguardo che non ammette repliche. E così, la signora Hodge si avvia in cucina e inizia a tagliare le verdure per la cena, mentre le lacrime le rigano il bellissimo viso incorniciato dai capelli rossi.

Eva Longoria insieme a Ricardo Chavira nell'episodio 'We're So Happy, You're So Happy' della serie Desperate Housewives
Non è stata una bella serata neanche per Gabrielle: la signora Solis - che da anni ormai rimpiange la forma fisica perduta, i bei vestiti e i giri di shopping - era stata felicissima, quando aveva ricevuto un invito per il ricevimento esclusivo del party di compleanno di Michelle Downing. Almeno per una sera sarebbe potuta tornare quasi ai vecchi tempi, e dimenticare per qualche ora le piccole e grandi difficoltà quotidiane: l'educazione dei figli, la gestione della casa e il doversi arrangiare per sbarcare il lunario. Sfortunatamente la Downing, tramite Bree, decide di ritirare il suo invito perchè "non si sentirebbe a suo agio con persone che fanno parte del suo staff, tra gli invitati al ricevimento" e Gaby, che già pensava a quale vestito indossare per quella serata, è comprensibilmente indignata.
Tuttavia non si dà per vinta, e decide di "imbucarsi" al ricevimento della Downing, con grande imbarazzo di Bree, alla quale è stato affidato il catering della serata, ma sarà costretta suo malgrado ad uscire fuori, dopo essere entrata dalla porta di servizio ed aver preso posto ad un tavolo riservato ad altri invitati.
Poco prima di tornare a casa, Gaby si sfoga ancora una volta con suo marito e dice che "E' umiliante svegliarsi una mattina e scoprire che si è diventati invisibili. Abbiamo perso tutto ormai, prima i soldi, poi la mia bellezza, e ora anche ciò che era rimasto della nostra posizione sociale!". Carlos però la rassicura e le dice che non hanno assolutamente perso nulla, se non "la possibilità di frequentare un branco di snob infelici", che saranno anche ricchi, e avranno tutto quello che vogliono, ma da quando lavora per loro, come massaggiatore, si è reso conto che in realtà è gente miserabile. "Non abbiamo perso nulla che conti davvero, Gaby" - conclude Carlos - "Abbiamo una casa, abbiamo noi stessi, un lavoro che ci permette di vivere dignitosamente, e abbiamo due bellissime bambine che ci adorano. Non sono mai stato così felice in vita mia".

Nicollette Sheridan nell'episodio 'We're So Happy, You're So Happy' della serie tv Desperate Housewives
A Wisteria Lane però, c'è anche un'altra donna che non si sente accettata e rispettata: la bionda Edie Britt è molto arrabbiata perchè l'anziana signora McCluskey ha fatto una battuta pungente sul suo aspetto fisico. Suo marito Dave le fa notare che la sua è una reazione esagerata, e di avere pazienza, poi si reca a far visita alla McCluskey, chiedendole "come favore personale" di chiedere scusa a Edie, che è rimasta ferita dalla sua battuta. La signora Karen ribatte che quel tipo di battute tra lei e Edie sono la norma, ma se lei vuole cambiare il loro modo di rivolgersi l'una all'altra dovrà chiederglielo personalmente. Poi si dice infastidita dall'atteggiamento di Dave che cerca di farla sentire come se avesse fatto qualcosa di sbagliato, quando neppure la conosce.
"Io la conosco meglio di quanto lei creda" - la interrompe Dave con un tono pacato e minaccioso, e le lascia intendere che ha capito benissimo quanto si senta sola, visto che parla al suo gatto come se fosse un suo simile e si circonda di fotografie che ritraggono persone alle quali aveva voluto bene, ma che adesso non ci sono più. Poi la invita nuovamente a scusarsi con Edie e la signora McCluskey, suo malgrado, è costretta ad accettare, quando il suo gatto sparisce misteriosamente. Successivamente, poco dopo essersi scusata con Edie, Toby riappare dal nulla.
A quel punto la McCluskey intuisce che per quanto possibile bisogna essere sempre gentili e disponibili con i propri vicini di casa, e si presenta a casa di Katherine con un mazzo di fiori.
"Come mai mi ha portato questi fiori?" le chiede la Mayfair con un sorriso
"Perchè hai un computer. E mi serve, perchè voglio assolutamente saperne di più sul conto del marito di Edie."

Desperate Housewives - Stagione 5 ep.2: We're So...
Privacy Policy