Minions

2015, Animazione

Dai Minions ai Pinguini di Madagascar: quando i comprimari diventano protagonisti

Gli adorabili Minions sono solo l'ultimo esempio di comprimari che rubano il posto ai compagni di avventura diventando protagonisti, ma non sono di certo gli ultimi. Vediamo qualche esempio degli ultimi (e prossimi) anni.

Cattivissimo me 2: i Gru e due minions in una scena del film.

Dura la vita da star. Sempre sotto i riflettori, pedinati da paparazzi in assetto di guerra, circondati dall'opprimente affetto dei fan, sballottati da un impegno all'altro, da un set a uno studio televisivo a una conferenza stampa. Una condizione aggravata al giorno d'oggi dalla connessione continuativa e costante, dall'hype mediatico sempre alle stelle, dalla necessità di twittare o instagrammare ogni cosa in prima persona e sfuggire agli smartphone sempre pronti dei curiosi che invadono il mondo. E il tutto per un equilibrio precario e il rischio costante di perdere colpi, venire oscurati da un volto nuovo ed emergente, fino a scivolare poco a poco nell'oblio.

A volte basta poco per perdere posizioni e visibilità e pensate che rabbia quando questo accade per mano dei propri compagni di avventura, quei comprimari che dovrebbero sostenere e completare il proprio lavoro e non rubare la scena con subdolo ed aggraziato fascino. Eppure capita, da sempre e con costanza. E succede anche nel variopinto ed apparentemente innocente mondo dell'animazione, così anche per le moderne star disegnate la vita inizia ad essere meno facile di quelle storiche. Vediamo alcuni dei comprimari che di recente hanno scalato posizioni diventando protagonisti a loro volta... arrivando in alcuni casi a spin-off a loro dedicati che hanno ottenuto alterne fortune.

Scrat e una ghianda inafferrabile

Una divertentissima sequenza de L'era glaciale 2

Quando L'era glaciale ha iniziato il suo cammino verso i cinema, lo scoiattolo Scrat ha svolto impeccabilmente la sua funzione di teaser del film, anticipandone il divertimento e lo spirito con le sue peripezie per assicurarsi un'ambitissima ghianda. Ma non ne era il protagonista, a muovere la storia erano il bradipo Sid, il mammut Manny e la tigre dai denti a sciabola Diego. Eppure, ancora oggi, ripensando alle loro avventure animate, sviluppatesi fin qui su quattro film, è il piccolo, sfortunato scoiattolo Scrat che balza alla memoria con tutta la sua sgraziata tenacia. È un simbolo della serie, ma va ben oltre diventando spesso protagonista a tutti gli effetti in corti, filmati promozionali ed altri contesti (pensiamo per esempio all'attrazione 4D a lui dedicata, inclusa nell'offerta del popolare parco italiano di Gardaland.

Il gatto con gli stivali e gli occhioni che conquistano

Una scena di Shrek 2

Nel 2001, Shrek ha scosso il mondo dell'animazione occidentale con la sua irriverente presa in giro del mondo delle favole e della tradizione animata che lo aveva preceduto. Protagonista un simpatico orco verde, che però poteva avvalersi di almeno un comprimario di tutto rispetto: Ciuchino, quel Donkey che in originale poteva vantare la voce di Eddie Murphy. Ma non è dell'adorabile mulo che parliamo qui, perché lo sfortunato e testardo quadrupede non ha mai avuto l'onore di un lungometraggio che lo vedesse protagonista. È accaduto invece ad un altro personaggio secondario della saga dell'orco verde, il gatto con gli stivali introdotto nel secondo capitolo Shrek 2. Sarà forse per l'ottimo lavoro di Antonio Banderas sulla voce del felino, sarà per un design accattivante e per gli occhioni che conquistano al primo sguardo, ma sette anni dopo quel debutto, nel 2011, il personaggio ha avuto un film tutto per sé: Il gatto con gli stivali, per l'appunto. Un esperimento che si ripeterà nel novembre 2018, quando arriverà nelle sale Il gatto con gli stivali 2: 9 vite e 40 ladroni.

I Pinguini di Madagascar, agenti speciali e folli

I pinguini di Madagascar 2 in una scena del film

Quanto e più dei precedenti esempi, i pinguini comprimari della serie Madagascar hanno compiuto un cammino notevole dallo zoo di Central Park a New York alla ribalta mondiale. Se è infatti vero e sacrosanto che Alex, Marty, Gloria e Melman sono personaggi conosciuti ed amati da tanti bambini non solo americani, è ugualmente vero che i quattro pinguini Skipper, Rico, Kowalski e Soldato sono un team affiatato e popolarissimo, tanto da meritare prestissimo una propria serie TV già nel 2008, quindi parallelamente al secondo film della saga ed ambientata dopo le vicende di esso. I quattro pennuti, inquadrati una sorta di unità di stampo militare, si dedicano a missioni più o meno improbabili, sulla falsariga delle quali è impostato anche il divertente, ma poco incisivo, film che ne è scaturito nel 2014, I pinguini di Madagascar. A differenza del suddetto gatto con gli stivali, il risultato al botteghino dei pinguini di casa Dreamworks non lascia molte possibilità di vederli in un seguito cinematografico.

Leggi anche: La recensione de I pinguini di Madagascar

I Minions alla conquista del mondo

Minions: una delle prime immagini del film animato

I Minion sono l'esempio più calzante di questa nostra panoramica: introdotti in Cattivissimo me come manovalanza dell'empio protagonista della pellicola, il Gru doppiato da Steve Carell, sono stati capaci fin da subito di colpire lo spettatore e conquistare i bambini (anche quelli più cresciuti) di tutto il mondo. Se ne sono ovviamente resi conto gli autori alla Illumination Entertaiment, che hanno dato loro ancor più spazio nel sequel Cattivissimo me 2, che hanno costruito corti e sketch attorno a loro, che li hanno spinti sempre più in termini di merchandising e campagne marketing di ogni tipo. Fino a portarli in sala nel 2015 (il 27 agosto in Italia, dopo l'ottimo riscontro al botteghino in patria un mese e mezzo prima) con un film tutto loro: Minions, insieme prequel di Cattivissimo me e spinoff, che racconta l'odissea dei buffi personaggi gialli sin dall'antichità ai giorni nostri alla ricerca del cattivo da servire. Un excursus dalla preistoria e dal T-Rex ad oggi ed a Gru, che nelle fasi iniziali vanta in italiano la voce narrante di Alberto Angela. Li rivedremo ancora? Sicuramente, continueranno a invadere internet con i loro tormentoni e il loro buffo linguaggio, in attesa di Cattivissimo me 3, già previsto per l'estate 2017. Banana!!!

Leggi anche:

Il nuovo, vero Batman è fatto coi Lego

The Lego Movie: Batman parla con un degli omini Lego

Questo è un po' lo spin-off che non ti aspetti, ma che sembra del tutto naturale dopo aver visto quell'incanto che è il geniale The Lego Movie. Nelle sue vivaci, frenetiche, rocambolesche avventure, Emmet ha incontrato tantissimi personaggi che fanno parte dell'ormai estesissimo mondo Lego, dal meraviglioso Vitruvius a personaggi del mondo Star Wars ed eroi dell'universo DC. Tra questi quello che è uno dei migliori Batman di sempre.! Per questo ci sembra naturale vederlo presto in un film tutto suo... ma di certo non da solo: è stato già annunciato parte del casting che vedrà Michael Cera a dar voce a Robin e Zach Galifianakis a doppiare il Joker. Insomma, in attesa di ritrovare Emmet in The Lego Movie Sequel (si dovrà attendere il 2018), abbiamo di che divertirci!

Leggi anche: Le dieci migliori scene "musicali" sul grande schermo del 2014 La recensione di The Lego Movie

Alla ricerca di... Dory!

Finding Dory: la protagonista Dory insieme a Hank

Dal 2003, anno dell'uscita di Alla ricerca di Nemo, in poi Ellen DeGeneres non ha mai nascosto quanto le sarebbe piaciuto riprendere il ruolo di Dory. Una serie di battute e frecciatine che sono andate avanti fino al 2013 e vedete riassunte nel video che segue, prima di annunciare lei stessa l'attesissimo film che sarà nelle sale nel 2017. E se questo sequel di Nemo ci sarà e sarà in sala è perché non è attesissimo solo da Ellen, ma da tutti quelli che lo hanno visto ed amato. Seppur sequel del film Pixar del 2003, chiude questa lista perché rientra alla perfezione nel discorso che stiamo facendo: Finding Dory, questo il titolo del seguito, sarà infatti incentrato su quello che è uno dei personaggi più belli mai scritti dalla Pixar, la pesciolina chirurgo con problemi di memoria a breve termine meravigliosamente tratteggiata dal doppiaggio di Ellen DeGeneres: Dory, tra i comprimari più simpatici ed affascinanti della storia del cinema.

Leggi anche: Pixar's Thirteen: 13 personaggi da ricordare

Dai Minions ai Pinguini di Madagascar: quando i...
Minions: Parlano Fabio Fazio, Luciana Littizzetto e Alberto Angela, le voci italiane del film
Minions: Piccoli grandi (anti)eroi
Privacy Policy